Gli antivirus sono dei fidati alleati nella nostra vita online, ci salvano da tantissimi pericoli e spesso chiedono poco o niente in cambio, proprio come Avast Antivirus 2015 (download da questo indirizzo), uno dei migliori antivirus in circolazione, il cui pregio principale è quello di essere gratuito, oltre che ovviamente funzionale e potente.

Abbiamo detto che chiedono poco o niente in cambio, in questo caso la richiesta sono risorse di sistema da dedicare alla scansione (e non solo) il real time della nostra attività. Sui computer più nuovi non si sentono nemmeno, ma se il vostro pc non è dei più recenti potrebbe servirvi un metodo per migliorare le prestazioni riducendo il consumo di risorse, e quindi, velocizzando Avast 2015.

Avast Free Antivirus 2015

Se state leggendo questa guida avete già installato Avast, in caso contrario procedete all’installazione scaricando il file di setup dal link messo sopra e riavviate a fine processo per rendere operativo il software.

Fatto ciò da click destro sull’icona dell’antivirus nella barra delle applicazioni (vicino l’orologio per intenderci) scegliete Impostazioni e togliete la spunta a Partecipa alla comunità di Avast. Questo sistema invia informazioni prese dal vostro pc alla società Avast, non per fini promozionali (o almeno si spera), quanto per capire meglio cosa fate con il pc e quali sono i pericoli verso cui proteggervi. Una sorta di feedback. Potete disattivarla se volete intanto bloccare il sistema di tracciamento e invio dei vostri dati, risparmiando sicuramente in rete e in consumo di risorse hardware.

Dalla scheda Protezione Attiva dello stesso menu Impostazioni andate su Protezione Email e quindi Comportamento, scegliendo di disattivare Inserisci una nota nei messaggi puliti in uscita, evitandovi dunque la “supervisione” del software durante la scrittura delle email.

Adesso da Impostazioni, andando su Strumenti disattivate:

  • Software Updater
  • Browser Cleanup
  • GrimeFighter
  • SecureLine VPN
  • Assistenza Remota
  • Acces Anywhere

In pratica disattivate l’aggiornamento automatico delle applicazioni da parte di Avast, la pulizia automatica del browser, il controllo su cosa può eseguirsi all’avvio, l’accesso da remoto al mio, o al pc di qualcun’altro, per assistenza, e il sistema sicurezza vpn attivo solo sulla versione Pro. State togliendo molte opzioni che Avast considera utili, ma non fondamentali, che potete controllare anche personalmente o che magari preferite non sia Avast a effettuare senza il vostro consenso.

Detto ciò avrete sicuramente ridotto in modo importante il consumo di memoria RAM e CPU di Avast 2015, godendone nell’utilizzo di tutti giorni in termini di velocità e reattività del sistema.

2015-03-21T13:55:17+00:00