Recensione Nokia Lumia 1320

Tra i phablet più apprezzati di Nokia dopo aver conquistato l’attenzione del pubblico grazie al precedente “fratello maggiore” Lumia 1520, è proprio il successore Lumia 1320 a rendersi particolarmente appetibile grazie alla riproposizione di specifiche elevate e di un fattore di forma che lo porta direttamente a incasellarsi nella fascia dei phablet di ottima qualità. Nokia Lumia 1320 è basato su un chipset Snapdragon 400 Dual-Core con una buona frequenza di 1.7GHz, capace di tollerare diversi task, una GPU Adreno 305 al comparto grafico, 1GB di RAM, e per concludere un display a ben 6 pollici. Buona anche la capacità di storage, che non si discosta molto dalle capacità di un phablet di fascia media (8 GB), tuttavia espandibile grazie alla presenza di uno slot per microSD standard.

Nokia Lumia 1320

L’autonomia di Nokia Lumia 1320 è ottimale, essendo la batteria interna calibrata su 3400 mAh; ciò significa che avremo a nostra disposizione l’energia necessaria per completare una giornata intera d’uso con il nostro nuovo phablet. Assieme al nuovo device Nokia, è prevista inoltre un’iniziativa volta ad assicurare ulteriore spazio di storage oltre ai massimi 64 GB raggiungibili via SD card, grazie alla presenza di Microsoft e del suo SkyDrive, capace di fornire ulteriori 7 Gigabyte di spazio disponibile.

Il design del nuovo phablet segue inoltre le linee guida che da sempre hanno contraddistinto device di fascia media firmati Nokia Lumia, dando un senso di appartenenza e di comfort a tutti gli utenti che già in precedenza hanno sperimentato smartphone di questo brand. In Nokia Lumia 1320 abbiamo inoltre la possibilità di personalizzare la scocca estraibile posteriore, sostituendola con una dai colori e temi personalizzati, mantenendo alta la vivacità che contraddistingue questa gamma.

Nokia Lumia 1320

Grazie alla presenza dell’OS Windows Phone basato su Tiles, lo schermo di Lumia 1320 riesce particolarmente a sfolgorare pur trovandosi nella media per device simili, essendo un HD720 (ovvero dotato di risoluzione 1280 x 720). I caratteri digitati su schermo risultano quindi leggibili in ogni condizione luminosa, anche quelle particolarmente sfavorevoli dovute all’impatto della luce solare sullo schermo: tutto ciò fa di Lumia 1320 un phablet ottimale per la lettura di testi, oppure di pagine Web dal design non efficace, grazie alla modalità Enfatizzazione Colori e l’aggiustamento automatico della brillantezza TrueColor, con capacità di sedici milioni di colori.

Il touchscreen integrato è inoltre particolarmente reattivo: grazie alla sua sensibilità, il sistema operativo potrà recepire i nostri input anche nel caso di mani guantate o momentaneamente in condizioni non ottimali per il tocco su schermo, accompagnandosi ad una velocità di render soddisfacente grazie alla presenza di un buon chipset.

Consigliamo quindi Nokia Lumia 1320 a tutti gli utenti che vogliano avere a disposizione un device di fascia media dallo schermo di dimensioni generose e leggibilità al top, coadiuvato dalla potenza di Windows Phone e da toni vivaci che rendono lo smartphone in questione una scelta giovanile ed efficace.