Come fare la disdetta della adsl Tiscali

Se vi sentite in trappola con il vostro abbonamento a Tiscali, perché lo considerate poco vantaggioso, perché ritenete il servizio inadeguato, che sia quello di assistenza clienti o che sia proprio quello telefonico o internet (capita in aree non coperte direttamente, in cui l’operatore “affitta” la rete da telecom, o in quelle con rete satura, che gli operatori di telefonia fissa, tra cui Tiscali, possano avere disservizi), allora la soluzione prima da praticare è quella di disdire l’abbonamento.

Le alternative ad oggi possono essere i tanti operatori di telefonia fissa alternativa, gli operatori mobili con internet wireless o quelli satellitari con connessione tramite impianto. Scelta l’alternativa migliore e sicuri della disdetta con Tiscali ecco i passi da compiere per procedere con la dismissione del servizio dall’operatore sardo.

disdetta adsl tiscali

Intanto differenziamo i casi, se volete passare ad un altro operatore vi converrà procedere con quest’ultimo. In pratica dovrete sottoscrivere il nuovo contratto passando al nuovo operatore il codice di migrazione che gli servirà per avviare la procedura, trovate questo codice online alla voce “Codici di migrazione” nella pagina dell’assistenza clienti di Tiscali.

Se vuoi chiudere la linea allora avrai invece bisogno dei moduli di recesso che trovate online (qui) da compilare e stampare, inviandoli alla fine con raccomandata con ricevuta di ritorno a: Tiscali Italia S.p.A., Sa Illetta, 09123 Cagliari.

La pratica non è gratuita, il recesso di un contratto con Tiscali sono di circa 85 euro, inoltre siete tenuti alla restituzione di tutti gli apparecchi in comodato d’uso, che dovranno essere spediti tramite corriere (a tuo carico) a:

Tiscali Italia S.p.A.
C/O filiale magazzino SDA-Cagliari
Zona Industriale CASIC Est
09030 Elmas Cagliari

Non farlo vi verrebbe a costare tra i 20€ (per apparecchi in vostro possesso da più di due anni) e i 60€, per apparecchi ricevuti negli ultimi 12 mesi.