La disdetta della propria linea telefonica con Telecom Italia (TIM) può nascere dalla necessità di bloccare un contratto sconveniente, di cambiare casa o numero telefonico, o perché si è passati a tecnologie alternative per la comunicazione, come quelle wireless, con chiamate e internet tramite operatori mobili o operatori lte, o con tecnologie di comunicazione di tipo satellitare.

I passi da seguire sono pochi e semplici, potete farlo inviando una raccomandata con ricevuta di ritorno al servizio clienti di Telecom Italia al seguente indirizzo: Telecom Italia – Servizio Clienti Residenziali – Casella Postale n.211 14100 Asti (AT).  Ricordandovi che dovrete inviarla con almeno 15 giorni di anticipo rispetto la data di recesso desiderata.

disdetta della linea telecom

I moduli da inviare li trovate dal sito della Telecom Italia stessa, dove dal menu Assistenza passando per quello Assistenza Amministrativa trovate Gestione Linea. Qui alla voce Recesso troverete i file in pdf da scaricare e compilare, uno di questi sarà quello che farà al caso vostro, in funzione del fatto se il vostro abbonamento prevedesse o meno un telefono e/o modem incluso o no. In caso affermativo dovrete inviare anche l’apparecchio in comodato d’uso, o più semplicemente trovare un negozio ufficiale Telecom Italia e portare a loro il dispositivo, sbrigando con i commessi stessi del negozio le pratiche per la restituzione, risparmiando così in tempo e costi di spedizione.

Trascorso qualche giorno troverete nella buca la ricevuta di ritorno e in seguito una bolletta con gli ultimi consumi inerenti l’ultimo periodo sotto contratto Telecom, e la penale per la rescissione, che è obbligatoria e inevitabile, ed è pari a 35,18 euro in tutti i casi. Ovviamente se il recesso avviene nell’arco dei primi 12/24 mesi di un periodo promozionale di una qualche offerta, potreste dover pagare una penale maggiore, pari a quella concordata sul contratto stipulato da voi.

2015-06-21T16:44:26+00:00