Ad oggi il metodo che consente di scaricare condividere file sfruttando al massimo la propria connessione di rete ed evitando di incorrere in problemi dovuti all’eccessivo traffico accumulato su di un singolo contenuto (situazione che succede quando molte persone scaricano contemporaneamente) è sicuramente quello di sfruttare le reti peer to peer, ed in particolare sfruttare sistemi di file sharing come le potenti reti Torrent.

Questo sistema di condivisione dei contenuti si basa sul presupposto che non esistono server, che ogni utente deve fare da client server, da seed e da peer. Ovvero deve far si che ogni utente, mentre sta scaricando, deve contemporaneamente essere parte attiva nel processo di condivisione. Ciò porta a prestazioni davvero elevate che tendono ad incrementarsi all’aumentare del numero di persone che prova a scaricare un certo contenuto.

Ad oggi il client più diffuso per l’accesso a reti Torrent è uTorrent, esistono però tante alternative gratuite e sicure anche per Mac OS X, che permettono di accedere alle stessi reti con funzioni aggiuntive. Ecco quindi quali sono le migliori alternative ad uTorrent per Mac OS X.

migliori alternative a utorrent per mac

Transmission Project
Il client Transmission da anni è il principale client torrent per piattaforme Apple. Questo software nasce come progetto della comunità indipendente di sviluppatori per Mac OS, e il successo del software è stato tale che lo stesso oggi è disponibile anche per Linux e per Windows (grazie ad un fork non ufficiale).

Le caratteristiche principali di questo client sono il download selettivo, le connessioni criptate e la possibilità di sfruttarlo per creare file torrent per le proprie condivisioni. Inoltre permette di inoltrare le connessioni su di un’unica porta per superare eventuali limiti imposti dall’ISP o da un proxy.

Tribler
Un altro valido programma per sfruttare le reti torrent da Mac OS X è Tribler, questo software (particolarmente pesante, per via forse dell’interfaccia grafica decisamente più curata di moltissime altre alternative) funziona con un proprio motore di ricerca interno che esula dai principali repository di torrent, come The Pirate Bay o Corsaronero, funzionando dunque anche se questi dovessero essere chiusi.

Una delle sue principali caratteristiche è l’attenzione all’anonimato, permettendo non solo l’offuscamento delle connessioni in entrata ed uscita, ma anche l’uso del protocollo Tor per ottenere un livello di sicurezza massima durante l’uso di questo servizio.

Deluge
Deluge è un client per torrent, open source e gratuito, che fa della sua facilità d’uso, immediatezza e semplicità il punto forte. Parliamo di un software particolarmente leggero che ha come principale scopo quello di permettere di accedere da qualunque piattaforma alle reti torrent, e al contempo di superare qualunque sorta di limite che gli operatori telefonici o gli amministratori delle reti impongono alle vostri connessioni. 

Tra le opzioni immancabili abbiamo la gestione della banda disponibile per download ed upload e la possibilità di controllarlo da remoto tramite un interfaccia web pensata ad hoc.

FrostWire
FrostWire non è solo un client per il download e l’upload di file su reti torrent, ma è un vero e proprio mediacenter per i propri download. Infatti permette di gestire i file multimediali che stiamo scaricando andando a controllare i tag id3, andandoli a riprodurre ed integrandosi perfettamente con iTunes.

Questo software nasce come fork di LimeWire, nato per difendere il progetto originale da eventuali ritorsioni legali, ad oggi è una delle app più complete e interessanti per il download da torrent da qualunque piattaforma, computer Apple compresi. Permette la gestione della banda e integra un sistema di chat per comunicare con i membri della community durante le attività di download ed upload.

qBittorent
Una delle alternative più popolari, su qualunque piattaforma, ad uTorrent è proprio qBittorent. Questo software nasce con l’obiettivo di contraddistinguersi come alternativa ultra leggera e sicura ad uTorrent e non solo. Graficamente, e a livello di funzioni, non è un prodotto molto complesso, ma bensì abbastanza semplice seppur stabile e funzionale. Integra un motore di ricerca interno per i file in .torrent e può essere controllato a distanza da remoto sfruttando un browser ed un sito web in ajax.

Permette come quasi tutti, il controllo della banda disponibile per i file torrent, limitandola o accentuandola in virtù delle proprie esigenze.

2015-12-09T14:02:57+00:00