In un mercato così ampio, capire come scegliere uno smartphone o tablet può essere un’impresa ardua, in commercio ci sono tantissimi modelli, alcuni molto simili tra loro, che possono confondere l’utente e portarlo ad acquistare un prodotto che non soddisfi pienamente il rapporto qualità-prezzo.

Quando si deve acquistare un nuovo smartphone o un tablet, bisogna prestare attenzione alle caratteristiche tecniche, solo esaminandole attentamente si può arrivare a ottenere un giudizio complessivo sul modello e sulle sue prestazioni e decidere se sia quello più valido, quello in grado di rispondere completamente e in modo soddisfacente alle proprie esigenze.

Le considerazioni che andremmo a fare superficialmente riguardano sia la scelta del miglior tablet che del miglior smartphone, rapidamente elenchiamo le caratteristiche tecniche da guardare per l’acquisto di questi dispositivi e poi andremo ad approfondirle per entrambi.

smartphone o tablet

Come scegliere uno smartphone o tablet: le caratteristiche da valutare

Quando si decide di acquistare un tablet o uno smartphone, spesso lo si fa badando all’estetica e al prezzo, due aspetti importanti ma non indispensabili, perché non danno indicazioni precise sul funzionamento e sulle prestazioni del dispositivo.

Senza dubbio, il prezzo in alcuni casi può diventare uno dei motivi principali che spingono a scegliere un dispositivo anziché un altro, a volte ci si deve forzatamente adattare al proprio budget, accontentandosi di prestazioni inferiori rispetto a quelle che si desideravano, questo non vuol dire che non si possono trovare prodotti validi a prezzi contenuti.

L’estetica e il design hanno la loro influenza, soprattutto se il dispositivo acquistato è destinato a essere un regalo, ma prima di soffermarsi su questi aspetti secondari è bene prendere in considerazione alcune caratteristiche tecniche.

Nello specifico, per acquistare uno smartphone o un tablet bisogna valutare:

  • Dimensioni del display
  • Sistema operativo
  • Hardware
  • Schermo e fotocamera
  • Connettività

Essere in grado di capire quali sono le caratteristiche migliori del momento, aiuta nella scelta finale di uno smartphone o un tablet  completo di tutte le funzionalità necessarie per renderlo uno dei device più validi sul mercato.

Iniziamo a esaminare singolarmente ogni caratteristica tecnica sia per smartphone che per tablet al fine di avere un quadro completo che ci aiuti nell’acquisto.

display tablet

Dimensioni del display

Smartphone

Il display è sicuramente la prima caratteristica che va guardata, questo perché ci si avrà a che fare quotidianamente, si tratta dell’elemento essenziale di ogni smartphone, perché ci permette di interagire con le funzionalità del dispositivo attraverso il touch.

La valutazione del display va fatta tenendo in considerazione alcuni aspetti, tra cui risoluzione e grandezza dello schermo: se abbiamo tra le mani un display da 1080p, vuol dire che è in grado di offrire una risoluzione di 1920 x 1080 pixel, ma bisogna tener conto che uno schermo con grandezza maggiore non sempre assicura una risoluzione elevata, addirittura, potrebbe risultare meno nitido di uno schermo più piccolo.

Quindi, il valore da guardare è quello relativo ai PPI, ovvero, i pixel per pollice, questo valore misura la densità di pixel presenti in un pollice su uno schermo diagonale, più alto è questo valore e più le immagini risulteranno nitide.

Un altro parametro da controllare è la tecnologia dello schermo:

IPS-LCD: si tratta di una tecnologia dotata di retroilluminazione, che offre angoli di visione a 180°, colori molto fedeli e un consumo energetico contenuto.

Esempio di smartphone con schermo IPS-LCD: iPhone 5.

OLED/AMOLED: tecnologia adotta da Samsung sulla maggior parte dei suoi schermi, gli AMOLED sono schermi OLED con matrice attiva, non hanno bisogno di retroilluminazione, i pixel riescono a emettere luce propria e a ridurre il consumo di energia, influendo meno sulla batteria.

Gli OLED sono costruiti con materiali elettroluminescenti con struttura in carbonio, garantiscono neri profondi e contrasti migliori rispetto agli IPS-LCD.

Esempio di smartphone con schermo AMOLED e OLED: Samsung Galaxy S5.

Super LCD e super AMOLED: si tratta di versioni migliorate della tecnologia IPS-LCD e AMOLED.

Esempio di smartphone con schermo Super LCD e Super AMOLED: iPhone 6 e Samsung Galaxy S6.

Tablet

Per i tablet vale lo stesso discorso degli smartphone per ciò che riguarda la valutazione della tecnologia dello schermo, una volta esaminata, si passa alle dimensioni del display, che possono avere una diagonale che va dai 7 ai 10 pollici.

La scelta, in questo caso, varia molto a secondo del tipo di utilizzo che se ne deve fare, i modelli con diagonale di 7/8 pollici sono più leggeri e portatili, possono andar bene per chi vuole vedere film, ascoltare musica, navigare in rete e leggere la posta elettronica.

I modelli con diagonale di 10 pollici sono più adatti per coloro che vogliono usare il tablet al posto del notebook, grazie alle dimensioni maggiori permettono di avere più comfort durante l’utilizzo, una visuale più ampia e la possibilità di lavorare con maggiore comodità.

Alcuni tablet hanno la tastiera fisica rimovibile, sono chiamati convertibili, e sono da preferire se lo scopo dell’acquisto è per lo più lavorativo.

Inoltre, ricordiamo che esistono altre dimensioni oltre ai 7 e 10 pollici, che vengono commercializzate sempre meno e che non hanno avuto grande successo.

sistema operativo smartphone

Sistema operativo

Smartphone

La scelta di uno smartphone dipende anche dal sistema operativo con il quale è equipaggiato, attualmente sono presenti in circolazione tre tipi: iOS, Android e Windows Phone.

iOS: sistema operativo che è stato una vera innovazione nel campo dei dispositivi mobili, successivamente implementato anche su iPod e iPad, ha messo tra le mani di milioni di utenti un qualcosa di nuovo e mai visto prima, con contenuti inediti scaricabili dallo store.

Un sistema operativo con grande stabilità e intuitività, ma che richiede adattamento per chi ha utilizzato altri sistemi prima di avere tra le mani un iPhone. Peccato per la mancanza di personalizzazione del sistema operativo, un limite che sta scomodo a molti utenti, senza contare che iOS è rimasto praticamente lo stesso della prima versione, semplicemente con delle migliorie che non hanno convinto più di tanto.

Android: valida alternativa a iOS, inizialmente nato quasi per scherzo e poi diventato realtà consolidata per milioni di appassionati, anche se era davvero pochi a credere nella sua riuscita. Si tratta di un sistema operativo con una propria identità, nel corso degli anni ha avuto notevoli miglioramenti, oggi il software gira bene sia sua modelli top di gamma che su quelli di fascia bassa.  Essendo un progetto “open”, ogni produttore può fare modifiche al sistema operativo a suo piacimento influenzando anche il risultato finale. Gli unici smartphone a montare Android al suo stato originale sono i Nexus.

Questo sistema operativo permette personalizzazione ai massini livelli, ci sono tantissimi launcher, temi, sfondi e tutto ciò che è a portato di mano e disponibile sul PlayStore. Inoltre, saltano all’occhio la semplicità nel trasferimento file, la compatibilità coi dispositivi Bluetooth e la possibilità di non dover spendere forzatamente grosse cifre per provarlo.  Tra i difetti c’è il fatto che non riesce a supportare tutti i dispositivi, va al passo coi nuovi ma inevitabilmente non si adatta ai modelli più vecchi e gli aggiornamenti sono spesso dedicati solo ai top di gamma o ad alcuni modelli.

Windows Phone: un sistema operativo acerbo ma interessante, con una grafica pulita e attenta ai dettagli, si trova soprattutto su terminali come i Nokia Lumia o gli HTC 8S e X. Windows 8 è la versione più fluida rilasciata fino ad ora, un sistema operativo potente ma supportato da hardware scarsi. Anche Windows 8 può essere personalizzato tramite la schermata Start, non come Android ma ha sicuramente delle buone opzioni per l’utente che vuole imprimere il proprio gusto sul device.

Acquistare uno smartphone Windows Phone vuol dire avere tra le mani un dispositivo compatibile con tutti i servizi Microsoft, questo però non lo esula da bug e blocchi vari durante l’utilizzo, ma grazie agli aggiornamenti frequenti, sono problemi risolvibili.

Tablet

Per i tablet il discorso relativo alla scelta del sistema operativo è simile a quello degli smartphone, i pro e i contro da valutare sono gli stessi ed, inoltre, si deve tener conto dell’utilizzo che si vuole fare del dispositivo.

L’iPad è un dispositivo progettato per regalare un’esperienza di utilizzo coinvolgente, l’interfaccia è ben disegnata e la fluidità nel passare da una funzione all’altra è impressionante.

Questo dispositivo va acquistato se si vuole navigare in internet, consultare la posta elettronica o sfruttare alcune applicazioni per il lavoro.

I tablet Android a differenza di iOS, sono vari, infatti, è possibile trovare in commercio tante marche e formati diversi, con prezzi che si adattano a tutte le tasche, garantendo sempre una buona potenza. Essendo progettato in Java, questo sistema è più lento rispetto ai concorrenti, soprattutto nelle versioni vecchie, può rendere meno fluido il passaggio da un’attività all’altra sul tablet.

Microsoft ha capito che avrebbe potuto sfruttare al meglio il suo Windows 8, nato per pc e poi arrivato sui dispositivi mobili, con grande successo e garantendo la stessa interfaccia che l’utente è solito utilizzare su desktop e notebook.

Come tablet, in commercio, ci sono quelli con processore Intel Atom, realizzati per chi vuole fare uso occasionale del device, e quelli con processore i5 o i7, che non hanno nulla da far rimpiangere al computer.

fotocamera smartphone

Hardware

Smartphone e tablet

La scelta dello smartphone e di qualsiasi dispositivo si deve basare principalmente sulle caratteristiche hardware, perché è ciò che influenzerà la sua buona riuscita.

Il processore per i dispositivi mobili utilizza un System-on-a-chip (SoC), un circuito integrato che oltre al processore centrale integra vari sottosistemi addizionali, come RAM e Video; ci sono molti produttori di SoC e può sembrare difficile scegliere quello migliore, sicuramente è da esaminare la frequenza operativa del processore e capirne la sua operatività, magando eseguendo dei test periodici.

La memoria disponibile per la memorizzazione non volatile delle applicazioni e dei dati è un aspetto importante, sia per smartphone che per tablet, ma ancor di più al RAM, per essa determina la velocità con la quale si possono eseguire determinate operazioni senza imbattersi in blocchi o rallentamenti. Attualmente, si consiglia di acquistare un dispositivo che abbia almeno 1 GB di RAM per gli smartphone e almeno 2 GB per i tablet.

Molto utile è anche la presenza del dual-sim, soprattutto se si è in possesso di più numeri e si vuole avere la possibilità di lavorare con entrambi senza portarsi dietro due dispositivi.

Acquistare uno smartphone dual sim o un tablet dual sim può essere la soluzione giusta, nel primo caso si trovano dispositivi anche a prezzi economici, mentre per il tablet, che in questo caso incorpora anche la connettività 3G, si parla di una differenza di prezzo notevole.

fotocamera smartphone

Fotocamera

Smartphone e tablet

La fotocamera è un aspetto sempre più preso in considerazione prima dell’acquisto, ormai si utilizzano smartphone e tablet soprattutto per condividere scatti e momenti di vita, la presenza di un qualcosa che garantisce qualità diventa sempre più indispensabile.

A parte Nokia, con il suo Lumia 1020 che monta una fotocamera da 41 megapixel, solitamente gli altri modelli non superano gli 8-13 megapixel.

Stesso discorso per i tablet, con la differenza che questi ultimi vengono utilizzati meno per scattare foto e che i componenti e le caratteristiche delle fotocamera non sono paragonabili agli smartphone.

Se non si hanno esigenze professionali particolari, la fotocamera da 13 megapixel va bene, inoltre, non necessariamente il numero di pixel incide sulla qualità dello scatto.

Da tenere in conto anche funzionalità come lo slow motion e lo stabilizzatore d’immagine, presenti sul dispositivo e gestite con software, che permettono di avere video più chiari e di eliminare tremoli involontari.

Connettività

Smartphone e tablet

Smartphone e tablet hanno offrono la possibilità di utilizzare un collegamento alla rete internet attraverso la Wi-Fi o con la connessione dati dell’operatore telefonico in 3G o LTE.

Per quanto riguarda il discorso legato alla Wi-Fi, oggi le specifiche più aggiornate sono quelle che hanno la sigla IEEE 802.11ac, si tratta di un collegamento senza fili di quinta generazione che permette lo scambio dati e lo streaming ad elevate velocità.

I dispositivi 802.11ac sono compatibili con gli access point e i router wireless che usano le specifiche 802.11b/g/n.

Molto importante, è verificare se lo smartphone o il tablet hanno il supporto alle connessione LTE in mobilità, che sulla carta è in grado di garantire un’ampiezza di banda superiore rispetto ad HSDPA/HSDPA+.

Questo tipo di connessione viene considerata una tecnologia di quarta generazione.

Quindi, è bene tener in considerazione il tipo di connettività presente sul dispositivo che andremo ad acquistare, senza dubbio il 4G è migliore del 3G, la presenza della Wi-Fi è fondamentale, così come il Bluetooth per scambiare dati e collegare accessori.

Infine è indispensabile lo scomparto in cui inserire la scheda di memoria esterna, il jack audio e la presenza delle varie porte input/output.

Dopo aver fatto una panoramica sulle caratteristiche tecnica da valutare per la scelta di un nuovo smartphone o un nuovo tablet, vi consigliamo di leggere due articoli sui miglior tablet e i miglior smartphone.

All’interno troverete elencati i migliori dispositivi in commercio, con tanto di valutazione e consigli tecnici, tutto ciò che serve per non fare un acquisto sbagliato.

2016-04-04T21:57:22+00:00