Come proteggere i dati personali su Facebook

Gli utenti che iscrivono a Facebook, almeno inizialmente, non si preoccupano molto della privacy e del come proteggere i dati personali su Facebook, un po’ per inesperienza del portale, un po’ per disinteresse.

Col passare del tempo e dopo i vari utilizzi, si arriva ad avere tutte le informazioni necessarie per capire che sul famoso social network, la privacy è un tema serio, da tenere sotto controllo.

Può succedere infatti che non avendo impostato le opzioni giuste che nascondono alcune informazioni personali, qualsiasi persona su internet può venire a conoscenza del profilo, della città in cui si vive, della data di nascita e degli amici.

Fortunatamente Facebook mette a disposizione una serie di opzioni che permettono di personalizzare la privacy e proteggere i dati personali su Facebook con semplici passaggi.

È possibile aumentare il livello di riservatezza su Facebook accedendo alla voce dedicata alla privacy e non solo; se siete alle prime armi con il social network più famoso del mondo o non siete persone molto pratiche con il computer, grazie a questa guida su come proteggere i dati personali su Facebook, potrete stare più tranquilli ed effettuare le modifiche necessarie con estrema facilità.

privacy facebook

Controllo visibilità informazioni

La prima cosa da fare per tutelare la propria privacy su Facebook è quella di verificare quali informazioni personali sono visibili del profilo, in particolare i dati sensibili e decidere quali nascondere.

Per farlo bisogna collegarsi a Facebook, cliccare sulla propria foto per entrare nel proprio profilo, poi entra su “Informazioni”, dove è possibile prendere visione di tutte le info che si sono inserite e che comprendono i cambi relativi al lavoro e all’istruzione, la città di residenza, la data di nascita e tanti altri dati sensibili.

Per modificare il livello di visibilità e così proteggere i dati personali su Facebook, bisogna passare il mouse sulle varie informazioni e cliccare sull’icona a forma di omino o di mondo. Da qui è possibile scegliere a chi far vedere i contenuti e le informazioni, se solo agli amici, solo a noi o a tutti, quindi modalità Pubblica. Infine, cliccare sul pulsante “Salva” e le modifiche saranno apportate.

È possibile decidere anche a chi impedire di vedere la propria lista di Amici, basta recarsi sul riquadro presente sul Diario e cliccare sulla freccia che da in basso e poi su “Modifica privacy”, anche in questo caso è possibile impostare il livello di privacy Su Amici o Solo io.

proteggere i dati personali facebook

Esclusione dalle ricerche online

Un altro buon consiglio su come proteggere i dati personali su Facebook è legato alle ricerche online, di fatti, non tutti sanno che il proprio profilo può essere ricercato su internet, vietare questa cosa è un modo per evitare di essere trovati da tutti o che qualcuno possa pubblicare foto e post in cui si viene taggati sul proprio diario.

Per modificare questa opzione, bisogna entrare nel proprio profilo e cliccare su Impostazioni, presente in alto a destra premendo sulla freccetta in basso, poi su Privacy , a questo punto sono presenti le seguenti voci su cui è possibile impostare i filtri di protezione.

  • Chi può vedere i tuoi post futuri?
  • Controlla tutti i post in cui sei taggata
  • Vuoi limitare il pubblico dei post che hai condiviso con gli amici degli amici o con il pubblico?
  • Chi può inviarti richieste di amicizia?
  • Chi può cercati usando l’indirizzo e-mail che hai fornito?
  • Chi può cercati usando il numero di telefono che hai fornito?
  • Desideri che i motori di ricerca esterni a Facebook reindirizzino al tuo profilo?

Andando a cliccare sui vari “Modifica” presenti vicino a ogni singola voce, è possibile decidere a chi è permesso effettuare quella precisa operazione o meno.

Alla voce “Chi può vedere i tuoi post futuri” è possibile scegliere se mostrare da quel momento in poi i nuovi post ai soli amici, a te o al pubblico. Questa opzione può essere utile se improvvisamente non si vogliono più condividere i post con tutti.

“Controlla tutti i post in cui sei taggato” permette di scegliere se far pubblicare post direttamente sul diario da chiunque decide di fare un tag, oppure, se metterli in attesa in modo da poter verificare il contenuto e decidere successivamente se pubblicare o meno .

La voce “Vuoi limitare il pubblico dei post che hai condiviso con gli amici degli amici o con il pubblico?” è una sorta di intervento sui vecchi post pubblicati, utilizzando questo strumento, i contenuto sul diario che sono stati condivisi con amici o utenti pubblici, diventeranno visualizzabili solo dagli amici, ma le persone taggati e i loro amici possono comunque vedere questi tipi di post.

Un altro modo di proteggere i dati personali su Facebook è quello di limitare le richieste di amicizia, per questo motivo è presente la dicitura “Chi può inviarti richieste di amicizia?” , in questo modo è possibile scegliere se tutti possono richiedere l’amicizia o solo gli amici degli amici.

Facebook mette a disposizione numerose modalità di ricerca degli utenti sul social, ne sono la prova le voci:

  • Chi può cercati usando l’indirizzo e-mail che hai fornito?
  • Chi può cercati usando il numero di telefono che hai fornito?

Impostando i filtri di privacy è possibile decidere chi escludere da queste due possibilità.

Infine, la voce “Desideri che i motori di ricerca esterni a Facebook reindirizzino al tuo profilo?”, se attiva, permette ai motori di ricerca di reindirizzare al profilo personale nei risultati. Se l’impostazione non è attiva, i motori di ricerca non possono rimandare al profilo, ma questa operazione può richiedere del tempo.

Inoltre, è bene sapere che è comunque possibile trovare il profilo Facebook di qualsiasi persona semplicemente scrivendo il nome e cognome sui motori di ricerca, per questo motivo si consiglia di prestare attenzione alla privacy ed evitare di mostrare i dati personali di Facebook a tutti.

Infine, consigliamo, sempre attraverso la voce Impostazioni, di selezionare “Protezione” dove è possibile accedere a varie opzioni che sono un incentivo in più per proteggere i dati personali su Facebook.

Andando su “Avvisi di accesso”, si riceverà un avviso quando si accede al proprio account Facebook da un dispositivo sconosciuto e non approvato, mentre su “Approvazione degli accessi” è possibile richiedere un codice da inviare al proprio numero di telefono quando si deve accedere da un dispositivo non riconosciuto.

Effettuate queste modifiche, proteggere i dati personali su Facebook sarà una cosa concreta e non ci si dovrà più preoccupare che chiunque possa rubare i nostri dati.