Recensione Asus ZenFone 3

Asus ZenFone 3 è uno smartphone top di gamma che non ha niente a che vedere con lo ZenFone 2 sia a livello di design che di prestazioni, si tratta di un prodotto di grande qualità, costruito in modo gradevole.

Prima di conoscerlo nel dettaglio vi consigliamo di leggere il nostro articolo sui migliori smartphone top di gamma, all’interno suggerimenti utili su come scegliere il modello migliore e un elenco dei modelli più gettonati del 2016.

Asus ZenFone 3

Dimensioni e peso

Asus ZenFone 3 dal punto di vista costruttivo è davvero interessante, si tratta di uno smartphone con una cornice in metallo e retro in vetro. Il design ricorda lontanamente un po’ lo stile degli smartphone top di gamma della Samsung, ma ha sicuramente una linea tutta sua, inoltre, i tasti fisici sono leggermente zigrinati e la pressione è piacevole.

Le dimensioni sono 152.59 x 77.38 x 7.69 mm per un peso di 155 grammi, anche se non è un device particolarmente compatto, è molto comodo da tenere in mano ed estremamente maneggevole.

Schermo e fotocamera

Asus ZenFone 3 ha un display da 5,2 pollici Full HD con risoluzione 1920×1080 pixel e tecnologia pannello IPS; i colori sono ben bilanciati, la luminosità automatica è buona, inoltre, grazie al software integrato è possibile regolare la tonalità di colore e le opzioni di bilanciamento.

Ha una fotocamera da 16 megapixel con f/2.0 e uno stabilizzatore ottico dell’immagine, presente anche l’autofocus laser che permette di avere precisione e messa a fuoco eccellenti, inoltre, il software offre varie funzioni che potenziano le prestazioni.

La qualità degli scatti è buona anche in condizioni di poca luce, i video sono superiori alla media, anche grazie alla stabilizzazione ottica più quella del software aggiuntiva se si registra in Full HD.

Hardware

L’hardware dell’Asus ZeFone 3 è equipaggiato con un processore Snapdragon 625 octa core da 2 GHz con GPU Adreno 506, con una RAM da 4 GB e 64 GB di memoria interna che si possono espandere con una MicroSD.

Sul retro dello smartphone è presente anche un lettore d’impronte digitali che è particolarmente preciso e non ha bisogno di pressione; lo speaker è stato posizionato sulla parte bassa del device ed ha buon volume e buona qualità di riproduzione.

L’Asus ZenFone 3 ha la personalizzazione chiamata ZEN UI 3.0 basata su Android 6.0 Marshmallow, questa interfaccia si contraddistingue per la varietà di funzionalità e per il numero di livello di personalizzazioni che riguardano anche front, colori, icone, opzioni rapide, sfondi e temi.

Interessante anche la gesture a schermo spento, il righello laser, modalità a una mano, assistenza MyAsus e il Mobile Manager per gestire la sicurezza del dispositivo.

Asus ZenFone 3 smartphone

Connettività

L’Asus ZenFone 3 ha connettività LTE a 300 Mbps, connessione Wi-Fi e Bluetooth 4.0; assente la connessione NFC, mentre è presente la radio FM. Un vero peccato l’assenza dell’NFC che avrebbe reso questo comparto completo, soprattutto, pensando che la maggior parte dei top di gamma ormai ce l’hanno.

Parlando anche di autonomia, la batteria è da 2650 mAh e da buoni risultati in fatto di durata, con un utilizzo medio si può arrivare a due giorni di piena autonomia, mentre con un uso intenso si arriva a fine giornata con un residuo di batteria.

In conclusione, Asus ZenFone 3 è un dispositivo che si fa largo tra la tanta offerta di top di gamma sul mercato e si fa notare per tanti aspetti, dal design alla molteplicità di funzionalità offerte dalla personalizzazione del sistema operativo Android 6.0.

Nell’insieme, lo smartphone ha mantenuto le aspettative di chi sperava in un miglioramento di uno dei dispositivi che è rimasto comunque nella memoria, come il ZenFone 2.

Andando ad analizzare i pro e i contro, per i primi dobbiamo portare in evidenza la buona qualità dei materiali usati e del design, il buon display, le fotocamere soddisfacenti e l’autonomia superiore alla media. Tra i contro salta subito all’occhio l’assenza della connessione NFC, la luminosità automatica imperfetta, il software che ha troppe applicazioni e i tasti che non hanno la retroilluminazione, per il resto si tratta di un top di gamma assolutamente da tenere in considerazione se si sta pensando di cambiare il proprio smartphone con uno che abbia caratteristiche migliori e di alto livello.