Recensione TP-Link Archer D7

TP-Link Archer D7 è un router modem AC1750 che assicura elevate prestazioni e permette di navigare velocemente e senza problemi, un ottimo prodotto che ha davvero pochi validi concorrenti sul mercato.

Prima di analizzare ogni aspetto del dispositivo in questione, vi consigliamo di leggere l’articolo sul miglior modem router wifi, all’interno troverete utilissimi suggerimenti per fare un acquisto consapevole e un elenco dei migliori modelli in commercio.

TP-Link Archer D7

Design

Questo dispositivo ha un design molto elegante, costruito con due pezzi messi insieme e alcune prese d’aria sulla parte superiore e inferiore; la parte superiore risulta essere molto gradevole grazie alla finitura lucida nera.

 Il lato inferiore è molto solido, gli angoli sono arrotondati, mentre la parte inferiore è in plastica d’argento; per quanto riguarda le dimensioni abbiamo le misure di 22,8 x 15,7 x 3,5 centimetri per un peso di 1043,362 grammi, potrebbe risultare un po’ grande ma il lato positivo è che avendo un design elegante si adatta facilmente all’arredamento di casa.

Sulla parte superiore di TP-Link Archer D7 ci sono sette luci LED che indicano le varie funzioni attive o meno, come il collegamento a internet, il wireless, la LAN, l’USB e il WPS; sul lato posteriore ci sono i tre connettori per le antenne, una porta ADSL, due porte USB 2.0, il tasto WPS, un tasto WIFI e un tasto RESET, una porta di alimentazione e un pulsante per accendere o spegnere il modem router.

Hardware

Dando un’occhiata alla parte hardware, ci rendiamo conto che ci troviamo davvero davanti a un dispositivo di qualità che non può che offrire elevate prestazioni: dotato di un chipset BCM6318 di Broadcom con il clock a 333MHz, RAM da 64 MB e memoria flash da 8 MB e chipset Qualcomm Atheros QCA9558, con il clock a 720MHz con 128 MB di RAM e 16 MB di memoria flash, dedicato al lato router wifi.

La velocità massima che TP-Link Archer D7 riesce a raggiungere è 1,300 Mbps con lo standard 802.11ac Wifi e 450 Mbps con lo standard 802.11n, mentre per il lato modem la tecnologia ADSL2+ limita la velocità a sol0 24 Mbps.

Questo modem router funziona molto bene nelle brevi e lunghe distanze, lavora sulle bande 2,4 GHz e 5 GHz, ha tecnologia SU-MIMO  e questo non fa che aumentarne le prestazioni.

TP-Link Archer D7 posteriore

L’installazione di TP-Link Archer D7 è abbastanza semplice, la prima cosa da fare è collegare la linea ADSL alla presa telefonica e l’adattatore di alimentazione al modem router, poi si può configurare il tutto usando l’utilità a disposizione basata sul ber.

Per farlo basta scrivere sulla barra di indirizzo di un browser  http://192.168.1.1 e inserire i dati di login per effettuare l’accesso.

Poi bisogna postarsi su installazione rapida e configurare le varie parti richieste per mettere in condizione il dispositivo di lavorare correttamente,  andando ad impostare le varie voci; dopo la configurazione iniziale si può passare a una più approfondita, ovvero, le Opzioni Advanced.

 All’interno delle opzioni avanzate ci sono varie opzioni secondarie che riguardano alcuni aspetti tecnici, come lo Stato di internet IPv4/Ipv6, 2,4 GHz/5GHz, LAN e Rete Ospite, la modalità di funzionamento, la Rete, le impostazioni della LAN, il server DHCP, la lista dei clienti, il DNS dinamico, la Wireless, la Rete Ospite, impostazioni USB, controllo parentale, controllo larghezza Banda, la sicurezza, strumenti di sistema e così via.

Queste sono solo alcune delle opzioni disponibili, TP-Link Archer D7 può essere configurato in ogni piccola parte per avere un funzionamento al massimo dell’efficienza.

Conclusioni

TP-Link Archer D7 è un modem router molto interessante, che lavora bene e permette di usufruire di una connessione ad internet stabile, sia per quanto riguarda la parte modem che quella di router Wifi.

Funziona bene anche a distanze lunghe e non ha niente da invidiare ad altri dispositivi di pare valore commerciale; il design è molto elegante e si presta bene a qualsiasi ambiente, sia in ufficio che a casa.

La parte router Wifi risulta essere più soddisfacente della parte modem, che essendo ADSL2+, non può dare prestazioni particolarmente elevate.

La configurazione è semplice, inoltre, TP Link mette a disposizione anche un’applicazione gratuita che permette di configurare e controllare il modem router direttamente dallo smartphone o dal tablet, una comodità in più che consente di avere una migliore gestione del dispositivo anche a distanza.