Viene usato moltissimo ma molti non sanno con esattezza cos’è un hashtag e come si usa, in questo articolo cercheremo di spiegare il concetto di hashtag e come viene utilizzato nei vari social network.

Il termine hashtag nasce dall’unione di due parole, la prima è Hash, che vuol dire cancelletto e la seconda è Tag, che si traduce con “etichetta”, si tratta di una piccola parola chiave che viene associata a qualcosa.

Nei paragrafi seguenti approfondiamo il discorso analizzando l’hashtag e il suo funzionamento in ogni suo aspetto.

A cosa serve l’hashtag?

Nel 2007 l’hashtag compare su Twitter e viene usato per creare degli argomenti chiave, successivamente viene introdotto anche in altri social network come Facebook, Instagram e Google Plus, la sua utilità principale è quella di ricerca.

Infatti, quando si utilizza un hashtag si crea un argomento che gli utenti riescono a trovare con maggiore facilità.

Hashtag

In altre parole, viene creata un’etichetta in base alla quale chiunque utilizza quell’hashtag vede comparire un elenco di risultati di uno specifico argomento.

Vediamo nello specifico due utilità dell’usare gli Hashtag sui social network.

Farsi trovare

State scrivendo un post su un determinato argomento e volete che gli altri possano raggiungerlo e leggerlo? Bisogna utilizzare l’hashtag di riferimento, in questo modo viene sfruttata un’etichetta che permetterà a chi cercherà sui social gli ultimi contenuti riguardanti quell’argomento, di trovare anche il vostro post insieme a tutti gli altri che trattano lo stesso tema.

Anche chi scrive il post potrà visualizzare tutti i post legati a quell’argomento inserendo nel campo di ricerca del social che si utilizza, l’hashtag di riferimento.

Questo ritorna molto utile per seguire eventi importanti o frasi seguire in diretta in caso si sia avviata qualche manifestazione o discussione.

Creare dei filtri di ricerca

Un’altra utilità dell’hashtag è quello di far trovare con facilità ciò che si sta cercando, una sorta di strumento per mettere in ordine le ricerche e far sì che si trovino le informazioni di cui si ha bisogno senza perdersi nel caos delle migliaia di risultati disponibili.

Gli hashtag sono delle etichette per catalogare contenuti e permettere all’utente di ottenere rapidamente i risultati pertinenti l’argomento che si sta cercando.

Su Twitter, quando una persona fa una ricerca con l’hashtag, compaiono tutti i post di quell’argomento; su Facebook, cliccando su un hashtag è possibile visualizzare solo i post dei propri amici o di chi ha il livello della privacy pubblico; su Instagram cliccando sull’hashtag vengono mostrati i risultati collegati a quell’etichetta.

Fondamentalmente la funzione degli hashtag è praticamente simile su tutti i social network, lo scopo principale è quello di facilitare la ricerca dei post per argomenti e mettere in contatto le persone con gli interessi comuni.

Che caratteri si utilizzano per creare hasthtag?

Si possono usare diversi tipi di carattere ma ci sono alcune regole da seguire per non sbagliare:

  • Il # si può usare solo per creare l’hashtag ma non può essere inserito nella parola che segue
  • Non è possibile inserire degli spazi tra una parola e l’altra
  • Non si possono usare caratteri come %* e tutti i tipi di punteggiatura
  • Non si può usare la @, che serve per taggare gli utenti della piattaforma.

Come scrivere l’hashtag correttamente

Per creare un hashtag bisogna essere specifici e sintetici, la scelta va fatta con cura se si desidera che il proprio post abbia successo e venga raggiunto da molti utenti.

Esempi di hashtag: #love #homemade #vegan #buongiorno #calcio #estate

Insomma, per creare scrivere correttamente l’hashtag bisogna prima inserire il cancello seguito da una o più parole senza usare alcuno spazio o punteggiatura.

Si consiglia di non inserire troppe etichette nei post e di scegliere hashtag esistenti e molto utilizzati, invece di crearne di nuovi.

Quanti hashtag in un post?

Per essere più chiari, la regola generale è quella di usare gli hashtag con moderazione, in particolare bisogna variare a seconda del social network che si sta usando seguendo la regola di non disturbare gli altri, per cui è inutile inserire parole che non siano indispensabili.

L’importanza di utilizzare l’hashtag giusto

È importante che l’hashtag utilizzato sia pertinente al tema che si tratta in un post che si vuole pubblicare, il consiglio è quello di contestualizzare gli hashtag che si utilizzano con un minimo di spiegazione all’interno del contenuto.

Un buon metodo è quello di inserire l’hashtag all’interno della frase di senso compiuto, serve per chiarire bene l’utilizzo e l’intenzione.

In conclusione, l’hashtag ha un ruolo fondamentale nei social network perché facilita estremamente la ricerca dei post per argomento, permettendo all’utente di visualizzazione solo quelli di interesse e scartare tutti gli altri.

Inoltre, da maggiore visibilità perché inserisce il post pubblicato in un elenco per argomento, leggibile dagli utenti e amici, qualunque sia il social che si sta utilizzando, portando visite al profilo e ai propri contenuti, cosa che non accadrebbe se non si usassero le etichette.