In questa guida parleremo di Domain Flipping, un’opportunità per guadagnare soldi extra davvero molto interessante. Nel Domain Flipping i domini web vengono scambiati su un mercato aperto, con molte analogie rispetto a quello che avviene nel mercato immobiliare. Andiamo a scoprire nel dettaglio che cos’è il Domain Flipping, come funziona e come guadagnare il giusto.

Domain Flipping: che cos’è?

Per comprendere il Domain Flipping bisogna prima avere ben chiara l’idea di cosa sia un dominio. Ogni sito internet è conosciuto proprio in base al suo dominio, che non è altro che una stringa univoca di caratteri utilizzata per indirizzare con facilità le persone ad un sito internet. Per poter utilizzare un dominio è necessario registralo, in modo tale da poter godere di un accesso esclusivo. Per registrare un dominio è necessario assicurarsi che sia disponibile, per assicurarsene basterà utilizzare uno dei tanti tools online che ci diranno se il dominio è stato registrato o meno. Se il nome di dominio che avete scelto è detenuto da qualcuno sarà necessario fare un’offerta per acquistarlo dal titolare, che non è affatto obbligato a venderlo.

Che cos'è Domain Flipping

In sostanza quindi il Domanin Flipping è la pratica di acquistare (o vendere) un dominio. Dalla parte dell’acquirente ovviamente l’obiettivo è quello di pagare il dominio nel modo più economico possibile mentre dalla parte del venditore l’obiettivo sarà ovviamente quello di vendere il dominio per un prezzo più alto rispetto a quanto pagato in origine.

La maggior parte delle compravendite di domini avvengono per motivi di profitto. I domini infatti sono paragonabili a dei veri e propri immobili online, cioè possono avere un gran valore in base alla propria specificità. Gli esempi di domini rivenduti a cifre incredibili sono davvero molti, basti pensare che il dominio Cars.com è stato venduto per la cifra record di 872 milioni di dollari. Guadagnare con il Domain Flipping non è affatto semplice ma è un’attività che potenzialmente può portare grandi guadagni, la cosa più importante in questo campo è il tempismo, se si riesce infatti ad acquistare un dominio con un enorme potenziale sarà possibile ottenere un grande profitto quando si deciderà di rivenderlo.

Domain Flipping: come si fa?

Chi ha intenzione di dedicarsi al Domain Flipping deve avere ben chiaro come muoversi in questo mondo piuttosto intricato. Andiamo a vedere quali sono i passaggi essenziali per fare Domain Flipping in modo proficuo.

Cercare il dominio

La prima operazione è ovviamente quella di trovare un dominio che valga la pena acquistare e si tratta ovviamente del passaggio più importante. Se si ha bisogno di guadagnare bene sarà necessario ottimizzare la propria strategia andando alla ricerca di un dominio poco costoso da acquistare e che abbia un certo potenziale per poter rappresentare un affare redditizio.

Online esistono molti strumenti che consentono di cercare i domini iniziali, alcuni addirittura consentono di effettuare ricerche partendo da determinate parole chiave che identificano un servizio, un prodotto o un argomento. Esistono inoltre alcuni portali che ospitano aste di domini in cui è possibile visualizzare un elenco in cui siano presenti molti domini in vendita e in cui è possibile trovare affari interessanti.

Valutare il dominio

Altrettanto importante, dopo aver cercato il dominio è la capacità di saperlo valutare. Alla base del Domain Flipping c’è proprio questo: intuito e capacità di analisi. Quando ci si imbatte con un dominio compatibile con il proprio budget sarà necessario prendersi del tempo per valutarlo nel modo migliore.

Analisi del dominio

tra i fattori da analizzare troviamo: lunghezza, rilevanza, appetibilità per i brand e tanto altro. Prima di procedere all’acquisto sarà quindi necessario effettuare delle ricerche approfondite per comprendere se sia possibile rivendere il dominio ad un prezzo migliore di quello a cui è stato pagato inizialmente. Per farlo basterà analizzare con attenzione i prezzi di vendita di domini simili per avere un’idea del prezzo che potrebbe avere il dominio in vostro possesso.

Registrare il dominio

Dopo aver cercato e valutato il dominio è possibile procedere ad acquistarlo e registrarlo a proprio nome. Si tratta di un processo piuttosto semplice che di solito richiede poco tempo per essere completato.

Per registrare un dominio esistono servizi a pagamento e servizi gratuiti. Tra i servizi a pagamento troviamo Google Domains che ha un prezzo a partire da 12 euro all’anno oppure altri servizi come Aruba, GoDaddy ecc. Registrare un dominio gratis è fortemente sconsigliato poiché i domini registrabili in via gratuita sono soltanto quelli di secondo e terzo livello.

Trovare un acquirente per il dominio

Dopo aver registrato il dominio, uno dei requisiti per realizzare Domain Flipping è senza dubbio trovare un acquirente interessato a rilevarlo. Non solo, sarà necessario trovare qualcuno disposto a pagare per quel dominio una cifra più alta di quella che avete pagato voi.

Ad esempio, un dominio relativo al calcio potrebbe avere un gran valore per una squadra di calcio, una scuola calcio, un portale informativo dedicato al calcio e molto probabilmente ad un prezzo superiore a quello che lo avete pagato voi. Esistono diverse strategie per vendere un dominio, è possibile adottare un approccio buy-and-hold che consente di ridurre al minimo gli sforzi, cioè acquistare il dominio ed attendere che l’interesse per lo stesso si palesi e cresca nel tempo. In tal senso è consigliabile rendere pubblico le informazioni relative al proprio dominio per consentire agli acquirenti interessati di trovare le vostre informazioni di contatto con facilità.

Approccio buy-and-hold

Oltre a questo è possibile anche utilizzare una strategia più diretta come ad esempio creare una pagina di destinazione per il proprio dominio che ospiti un annuncio di vendita dello stesso oppure inserendo il proprio dominio in un’asta.

Vendere il dominio

L’ultimo passaggio, dopo aver trovato un acquirente per il proprio dominio è quello di venderlo. L’acquirente vi pagherà dunque per il vostro dominio e la proprietà dello stesso verrà trasferita con un processo molto semplice e veloce.

Domain Flipping: quanti soldi servono?

Molte persone sono interessate ad intraprendere la strada del Domain flipping e si chiedono quanti soldi siano necessari per investire in questa attività. Una risposta a questa domanda è piuttosto difficile perché i domini sono venduti in tutto il mondo per cifre molto differenti che vanno da pochi euro a centinaia di milioni di euro.

Chi si affaccia a questo mondo di solito comincia con un solo dominio da vendere e quindi la spesa iniziale può essere anche molto contenuta, nell’ordine di poche decine di euro. Bisogna sapere tuttavia che prima di riuscire a rivendere un dominio potrebbero passare mesi o addirittura anni, motivo per cui i domini più economici potrebbero non portare a grossi guadagni.

Solitamente gli esperti consigliano di pianificare l’acquisto di un portafogli di domini diversi tra loro per fare Domain Flipping, partendo con un budget di poche centinaia di euro. In questo modo, se anche solo uno dei domini che avete deciso di vendere sarà ceduto per una cifra cospicua, tutta l’operazione sarà stata redditizia.

Domain Flipping: quali sono i migliori domini?

In molti si chiedono quali siano i migliori domini per effettuare Domain Flipping. Ovviamente non è semplice dare una risposta a questa domanda, tuttavia per cominciare a farsi un’idea è possibile cominciare ad informarsi sui domini economici che siano stati rivenduti ad un prezzo elevato.

Esistono tuttavia dei requisiti che un dominio da rivendere deve avere, andiamo a scoprire quali sono:

  • Dominio scaduto: I domini precedentemente registrati e ormai scaduti tendono ad essere di solito più economici. Il motivo è che rientrano dopo tempo sul mercato e spesso il proprietario non è interessato a realizzare un profitto. Non sarà quindi necessario entrare in competizione con molti altri acquirenti.
  • Dominio corto: Uno dei requisiti dei domini che si vendono meglio è certamente la loro brevità. In generale più è breve un dominio più esso è prezioso, il motivo per cui questo avviene è molto semplice da intuire: i domini brevi sono molto semplici da ricordare e da digitare per gli utenti e quindi rappresentano un’opzione perfetta per chi intende acquistare un dominio per costruirci un sito internet. Ovviamente tutti coloro che effettuano Domain Flipping sanno benissimo che un dominio breve è un dominio di maggior valore e quindi è molto difficile trovare un dominio breve a prezzi competitivi.
  • Dominio nuovo: Anche i nuovi domini sono molto preziosi. Di solito questo avviene quando vengono fuori delle nuove estensioni che consentono di registrare nuovi domini fino ad allora scoperti. In questo settore sono in molti a fare buoni affari anticipando le tendenze del mercato, ad esempio investendo in domini relativi alle criptovalute prima che queste esplodessero e fossero conosciute dal grande pubblico.
  • Dominio con parola chiave: Altrettanto importante è considerare quanto il proprio dominio possa essere ottimizzato per i motori di ricerca. Molti utilizzano lo strumento di pianificazione delle parole chiave di Google per cercare uno specifico argomento, analizzando la disponibilità dei domini relativi alle frasi correlate anche in base al numero di ricerche che questi hanno su Google. In questo modo, registrando un dominio che contenga la parola o la frase sarà possibile ottenere con molta facilità una certa quantità di traffico e per questo rivenderlo meglio. Ovviamente anche questo settore del Domain Flipping è estremamente competitivo.
  • Post author:
  • Post category:Business
  • Post last modified:12 Ottobre 2020
  • Reading time:8 min(s) read