App per registrare telefonate su Android

Con lo smartphone è possibile fare praticamente di tutto, ascoltare musica, guardare video, navigare in rete, scattare foto, giocare, ma vi siete mai chiesti se è possibile effettuare la registrazione delle conversazioni telefoniche? Assolutamente si, attraverso delle app per registrare telefonate su Android, si può archiviare una conversazione e ascoltare in un secondo momento.

Prima di spiegarvi come fare e di parlare dell’applicazione “Registratore di chiamate”, vi ricordiamo che registrare una conversazione senza il consenso dell’interlocutore è reato, per cui bisogna sempre informare l’altra persona e avere la sua approvazione, questo articolo ha solo l’intenzione di informare l’utente sulla procedura da effettuare, non ci assumiamo nessuna responsabilità  rispetto ai modi e agli scopi dell’utilizzo altrui.

Registratore di chiamate, cos’è e come funziona

L’applicazione che proveremo è “Registratore di chiamate”, si tratta di una soluzione gratuita che permette di registrare tutte le chiamate, scegliere quale salvare sul dispositivo e riascoltarle successivamente con la possibilità di aggiungere note e condividerla.

Inoltre, grazie all’integrazione con Google Drive e Dropbox, è possibile salvare e sincronizzare tutte le chiamate in Cloud; la registrazione delle chiamate non funziona su alcuni telefoni, per cui, nel caso si decida si acquistare direttamente l’applicazione, si consiglia prima di provare la versione gratuita.

Tutte le chiamate registrare vengono archiviate nella InBox, ma è possibile cambiare la cartella di destinazione e scegliere una memoria SD esterna, inoltre, è possibile anche impostarne le dimensioni.

Tutte le chiamate che si reputano importanti, possono essere salvate e archiviate nella cartella Chiamate Salvate, altrimenti, man mano che si aggiungono nuove conversazioni nella InBox, quelle vecchie verranno cancellate.

Per facilitare il ritrovamento di una conversazione, è possibile ricercarle per contatto, nota o numero di telefono, inoltre, esistono tre impostazioni predefinite per le registrazioni automatiche:

  • Registra tutto: registra tutte le chiamate tranne i contatti che si è deciso di ignorare
  • Ignora tutto: non registra nessuna chiamata tranne quelle dei contatti che si è deciso di registrare
  • Ignora contatti: registra tutte le chiamate che non sono tra i contatti, tranne quelle con i contatti che si è deciso di registrare sempre.
  • Versione Pro: le chiamate di certi contatti devono essere salvate in automatico e salvate anche nel cloud.

Dopo aver fatto una panoramica sulle funzionalità offerte dall’applicazione, andiamo a vedere come funziona nel pratico questa app per registrare telefonate su Android.

Come prima cosa bisogna recarsi sul Play Store e scaricare l’app Registratore di chiamate, al lancio, ci troviamo davanti una sorta di procedura guidata che ci accompagna verso una configurazione.

               

Per prima cosa dobbiamo scegliere un tema tra Light e Classic, la schermata successiva si permette di configurare il Cloud per salvare le chiamate su Google Drive o Dropbox, mentre la voce Aumenta Volume chiamata, consente di aumentare il volume quando viene registrata una chiamata per consentire una migliore qualità, di default l’opzione è già spuntata.

Andando avanti, l’applicazione chiederà al telefono i permessi per poter registrare le chiamate, salvarle sulla memoria esterna, accedere al microfono, bisogna acconsentire a tutto se vogliamo che funzioni.

app registrazione di chiamate

Nelle Impostazioni dell’applicazione, bisogna accertarsi che sia attiva la voce Registra chiamate, a questo punto l’applicazione sarà funzionante e registrerà tutte le telefonate, le voci che appaiono nel menu a tendina permettono di personalizzare alcune impostazioni di preferenza come i  tipi di contatti su cui avviare la registrazione automatica, quelli da escludere, l’aggiunta e modifica dell’account Cloud, i Filtri e altre possibilità che rendono questa app per registrare telefonate su Android davvero completa.

Per farla funziona, dopo aver impostato le proprie preferenze, basta avviare una chiamata, al termine della quale verrà visualizzato un messaggio con scritto “Chiamata registrata”.

chiamata registrata

Cliccando sulla Chiamata registrata sarà possibile Salvare nella cartella Salvate, aggiungere una nota, eliminare, condividerla oppure chiamare nuovamente l’interlocutore.

Ricordiamo che le chiamate registrate vengono visualizzate nella cartella InBox, mentre quelle salvate nella cartella Salvate.

Conclusioni

Questa app per registrare telefonate su Android è un’ottima soluzione, già nella sua versione gratuita permette di usufruire di diversi strumenti e funzionalità, la qualità dell’audio registrato è buono, non si notano particolari interferenze.

La facilità e l’immediatezza di utilizzo la rendono senza dubbio, una delle migliori applicazioni per registrare chiamate su Android.

2017-11-14T19:13:30+00:00