Oggi per ascoltare la nostra musica possiamo usare delle casse di alta qualità che si collegano tramite la connettività Bluetooth. Tutti i dispositivi oggi – compresi smartphone, tablet, personal computer e anche smart tv – spesso hanno delle casse incorporate che non assicurano una buona riproduzione audio ma oggi possiamo collegare delle casse esterne di grande qualità via Bluetooth.

Finalmente, possiamo ascoltare le nostre canzoni preferite con una buona qualità sia a casa che fuori. Vediamo allora quali sono le caratteristiche da controllare per trovare la soluzione che fa al nostro caso.

User friendly

Se non abbiamo particolari esigenze, le casse Bluetooth devono essere facili e intuitive da usare. Di solito, è sufficiente accendere il comando del Bluetooth per rendere il dispositivo visibile e accoppiarlo con i nostri pc, tv etc. Una volta che l’accoppiamento è stato fatto, ci basta accendere la cassa con il tasto on / off per far riprodurre tutti i suoni direttamente dalla cassa con una qualità audio migliore.

Alcune casse hanno altri comandi come l’equalizzatore per regolare gli alti e i bassi. Su audionthego.it troviamo le recensioni complete dei prodotti migliori per la riproduzione del suono.

Dimensioni e peso

Durante la scelta della migliore cassa Bluetooth, consideriamo anche dimensioni e peso. Se vogliamo portare con noi la cassa per ascoltare la musica mentre siamo fuori casa, servirà un apparecchio di dimensioni ridotte da portare nello zaino. Al contrario, se la nostra esigenza è ascoltare la musica in casa, possiamo optare per delle dimensioni maggiori.

Conoscere meglio le casse Bluetooth

Di solito, questi dispositivi sono compatti, ma i migliori della categoria sono davvero piccoli così da poterli mettere anche in valigia quando siamo in partenza.

Qualità dell’audio

Un aspetto fondamentale da prendere in esame durante la scelta delle casse Bluetooth riguarda la qualità del suono. È inutile collegare una cassa esterna al pc, o quello che è, se non otteniamo un miglioramento nella qualità del suono.

Nonostante le casse siano piccole, devono garantire un suono nitido e pulito, senza vibrazioni, alti striduli e bassi spenti tipici dei piccoli altoparlanti.

Autonomia

Le casse Bluetooth sono pratiche perché portabili e senza fili però facciamo attenzione all’autonomia, cioè alla durata della batteria. Le casse migliori hanno una durata di 15 ore circa a un volume abbastanza alto perciò non accontentiamoci di meno, altrimenti la cassa si scarica proprio nel bel mezzo della riproduzione.

Verifichiamo anche il tipo di ingresso e il caricatore necessario per la ricarica. Alcune casse hanno anche un ingresso analogico per esser collegate a un dispositivo senza Bluetooth, molto pratico se abbiamo dispositivi senza connettività.

Design

Quando parliamo di dispositivi tecnologici, il loro design non va mai sottovalutato. Oltre al peso e alle dimensioni della cassa, dobbiamo valutare anche la forma e il colore. La scelta è del tutto personale e dipende dai nostri gusti ma anche dagli altri dispositivi che abbiamo già in possesso.

Per esempio, se abbiamo dei dispostivi dal look retrò, non ha senso affiancare una cassa Bluetooth dalle linee moderne hi-tech. Alcuni di questi dispositivi hanno spesso dei pratici ganci per appendere la cassa ovunque, anche a un ramo di un albero o semplicemente alla cintura!

  • Post author:
  • Post category:Tempo libero
  • Post last modified:31 Gennaio 2020
  • Reading time:3 min(s) read