Le persone che utilizzano Amazon, spesso o sporadicamente, sono davvero moltissime. Gli ordini che ogni giorno il colosso dell’e-commerce si trova a dover gestire sono davvero tantissimi e capita in alcuni casi che dopo aver completato un ordine su Amazon il pacco non arrivi. Andiamo a vedere cosa fare quando un pacco Amazon non arriva, cercando di comprendere il modo migliore per muoversi per riuscire quantomeno ad ottenere un rimborso.

Se vi è capitato di effettuare un ordine su Amazon ma il pacco non vi è arrivato nei tempi previsti non dovete avere alcuna paura, vi basterà leggere questa guida e scoprirete nel dettaglio cosa fare e come procedere per essere rimborsati in caso di problemi.

Cosa fare quando un pacco Amazon non arriva

La prima cosa da tenere d’occhio quando si effettua un ordine su Amazon sono certamente i tempi di consegna che possono essere molto variabili. Gli utenti che non hanno Amazon Prime generalmente riceveranno il proprio ordine in un lasso di tempo che va dai 3 ai 5 giorni lavorativi, gli utenti che hanno attivato Amazon Prime invece potrebbero ricevere il pacco lo stesso giorno dell’ordine o al massimo in 1 o 2 giorni lavorativi.

Cosa fare quando un pacco Amazon non arriva

Ad incidere sulle tempistiche di consegna sono una lunga serie di fattori. Prima di tutto il ritardo potrebbe essere dovuto dal corriere preposto a servire la vostra zona di residenza, oppure anche dal magazzino da cui viene spedito l’oggetto che avete ordinato. In alcuni casi particolari i ritardi possono essere dovuti all’elevato numero di ordini da gestire, come avviene con i pacchi regalo Amazon in periodi di festività oppure come successo durante la pandemia da coronavirus in cui il numero degli ordini ha subito una notevole impennata.

In ogni caso, gli utenti Prime avranno sempre il vantaggio di ottenere spedizioni più veloci e di poter sfruttare la consegna garantita, cioè una data indicata da Amazon stesso, entro cui il colosso dell’e-commerce si impegna a consegnare il pacco. Proprio questo particolare è estremamente importante e bisogna sperare che per beneficiare di una data di consegna garantita sarà essenziale assicurarsi di acquistare prodotti che sono indicati come “venduti e spediti da Amazon”.

Nel caso in cui infatti i prodotti siano venduti e spediti da terzi, oppure venduti da terzi e spediti da Amazon, non è possibile ottenere dei tempi di consegna garantiti ma verrà fornita soltanto una stima della data di consegna. In ogni caso è bene attendere almeno 3 giorni lavorativi successivi alla presunta data di consegna prima di preoccuparsi.

Pacco Amazon non arriva: come tracciarlo

Trascorsi tre giorni lavorativi dalla data della presunta consegna senza vedere il proprio pacco è bene cominciare a chiedersi dove si trovi. Amazon o il venditore terzo che hanno spedito l’oggetto vi avranno certamente inviato una mail sull’indirizzo associato al vostro account con i dettagli del corriere usato per la consegna e in allegato il cosiddetto numero di tracking che serve proprio a ricostruire il percorso compiuto dal vostro pacco e sapere dove si trova al momento.

A questo punto bisognerà prendere nota del codice di tracking, che è possibile trovare anche nella pagina degli ordini, selezionando l’oggetto di cui si vogliono avere informazioni e cliccando su “Traccia il mio pacco”.

  • Ecco la procedura da seguire:
  • Effettuare il log-in su Amazon
  • Accedere a “I miei ordini”
  • Selezionare l’ordine desiderato
  • Cliccare su “Traccia il mio pacco”.

In questo modo sarà possibile ricevere informazioni sulla posizione del pacco e capire perché non è arrivato. Per tracciare un pacco Amazon che è stato spedito con corriere è possibile ricorrere al numero di tracking, inserendolo nel sito del corriere stesso per avere informazioni dettagliate sulla sua posizione.

Come tracciare un pacco

Pacco Amazon non arriva: cosa fare?

Se il pacco Amazon non arriva in un tempo sufficientemente ragionevole è il caso di considerare che potrebbero esserci dei problemi relativi alla sua spedizione.

Nel caso in cui il pacco sia segnalato come “in consegna” dal corriere ma non sia mai realmente arrivato è possibile contattare lo stesso corriere in via diretta tramite telefono, accordandosi magari per una data ed un orario preferito di consegna. Bisognerà soltanto fornire il numero di tracking della vostra spedizione al numero verde del corriere utilizzato per la spedizione.

Oltre a provare a comunicare con il corriere è essenziale mantenere la massima serenità, questo perché l’assistenza clienti di Amazon è molto conosciuta per essere tra le più efficienti in circolazione. Se l’attesa del vostro pacco si è protratta troppo per le lunghe la cosa migliore da fare è contattare l’assistenza attraverso uno di questi metodi:

  • Via chat: tramite il sito Amazon è possibile entrare in contatto con uno degli operatori che si adopererà immediatamente per risolvere il problema.
  • Via telefono: chiamando il numero verde 800.145.851.
  • Via mail: scrivendo al servizio clienti tramite il proprio account di posta elettronica.

Accedendo alla pagina “Contattaci” di Amazon sarà inoltre possibile vedere la lista dei propri ordini, in cui sarà incluso anche quello ordinato e non ricevuto. Dal menù a tendina basterà cliccare su “Seleziona un argomento” e poi su “altre domande” ed apparirà così una finestra con le varie opzioni disponibili per ricevere assistenza.