Gli anni 80 hanno segnato la nascita dei primi videogames: giochi graficamente semplicissimi se confrontati a quelli più moderni, ma dal fascino intramontabile. I più nostalgici li ricordano ancora e anche se sembra impossibile, ci sono oggi persone che li continuano a preferire.

D’altronde, i primi videogames degli anni 80 hanno fatto la storia e meritano di essere ricordati, anche perché sono stati fonte d’ispirazione per molti dei giochi più moderni.

Avete voglia di fare un tuffo nel passato? Allora continuate a leggere, perché oggi vi parleremo proprio dei migliori videogiochi degli anni 80: quelli che non si possono scordare e che continuano ad essere divertentissimi, nonostante la grafica un po’ datata.

#1 Super Mario Bros

Come si può dimenticare Super Mario, l’idraulico protagonista del videogioco nato nel 1985? Possiamo sicuramente considerarlo uno dei migliori games in assoluto degli anni 80 perché ha fatto davvero la storia del genere platform. Super Mario Bros è stato una vera e propria icona e con il passare degli anni la grafica è stata di volta in volta potenziata e migliorata, ma la storia e la dinamica di gioco è rimasta sempre la stessa.

Super Mario Bros anni 80

Il giocatore è trasportato, insieme al protagonista, in 8 mondi differenti per un totale di 32 livelli, con l’obiettivo di salvare una principessa rapita. Musichette accattivanti, funghi e personaggi misteriosi fanno da cornice ad un videogioco intramontabile.

#2 The Legend of Zelda

Nel 1986 è uscito, sempre per le piattaforme Nintendo, The Legend of Zelda: un altro videogioco che ha sin da subito riscosso un enorme successo diventando uno dei più apprezzati dell’epoca.

Parliamo di un game di avventura, ambientato in un mondo fantasy, che vede Link affrontare diverse peripezie per riuscire a contrastare il mago malvagio Ganondorf che ha preso in ostaggio la principessa Zelda. Anche questo è uno dei videogiochi degli anni 80 che tutti ricordano con malinconia: un misto di azione, avventura e rompicapo che creava davvero dipendenza!

#3 Frogger

Uscito nel 1981, Frogger è uno dei più popolari e famosi giochi arcade di tutti i tempi. Nella sua incredibile semplicità, è stato sin da subito apprezzatissimo e ha segnato numerose generazioni. L’obiettivo di questo videogame è quello di guidare una rana verso la sua tana, attraversando strade o fiumi ricchi di ostacoli.

Il giocatore ha un limite di tempo per riuscire nell’intento, altrimenti deve ricominciare il livello da capo fino a quando non riesce ad arrivare dall’altra parte con la sua rana. Frogger è sicuramente uno dei giochi con la grafica più semplice di sempre, eppure continua ad essere ricordato come il miglior arcade degli anni 80.

#4 Elite

Elite è un altro dei videogiochi che hanno segnato un’epoca, perché è stato il primo ad introdurre, seppur in modo minimal, la tridimensionalità nella grafica ed il mondo dello spazio.

Si viene dunque catapultati nello spazio, tra i combattimenti delle astronavi ed il commercio di beni con gli altri pianeti presenti nella galassia. Anche Elite è stato rinnovato nella grafica, ma la sua versione classica e più datata è rimasta nel cuore di moltissimi amanti del genere.