Indice

Il controllo del peso è importante per contrastare l’obesità e scongiurare i rischi correlati, ma per riuscirci si deve poter contare su alcuni strumenti. Scopriamo quali sono le migliori bilance impedenziometriche.

L’obesità rappresenta una delle battaglie più difficili di questo millennio perché compromette la qualità di vita di molte persone e può portare ancora alla morte.

Questa condizione è considerata una vera malattia che comporta un aumento di disturbi e l’arrivo di patologie: ipertensione, colesterolo alto, malattie cardiovascolari, diabete e tutto ciò che questo implica.

Per scongiurare i rischi dell’obesità è indispensabile contrastarla con una strategia a 360 gradi, cioè mangiando meglio, facendo attività fisica, seguendo uno stile di vita sano e usando anche questo integratore naturale.

Un alleato prezioso di questa strategia anti-obesità è senza dubbio la bilancia in quanto strumento in grado di registrare i progressi e gli eventuali fallimenti degli sforzi.

Cos’è la bilancia impedenziometrica?

La bilancia impedenziometrica può essere considerata l’evoluzione della bilancia pesapersone tradizionale perché possiede al suo interno l’impedenziometro.

Questa bilancia offre informazioni aggiuntive riguardo la perdita di peso (massa grassa, massa muscolare e quantità di acqua), cioè le stesse che si otterrebbero da una bilancia impedenziometrica di un nutrizionista.

Le informazioni extra indicate dalla bilancia impedenziometrica a uso domestico permette di monitorare e valutare gli effetti di una strategia antiobesità nel tempo in modalità fai da te.

Come funzionano le bilance impedenziometriche?

Come fanno le bilance a misurare il grasso e la massa muscolare? La bilancia impedenziometrica si basa sul principio della impedenzometria cioè la misurazione della resistenza di ogni tessuto (grasso e muscoli) a un flusso di corrente elettrica a bassa potenza e alta frequenza.

La presenza di elettrodi sul piano di appoggio assicura la trasmissione di un flusso di corrente elettrica impercettibile che transita lungo i segmenti corporei e incontra resistenze o impedenze in grado di modificarne le caratteristiche.

Il modo con cui i tessuti reagisce alla corrente rilasciata offre una stima quantitativa della massa magra, della massa grassa e della percentuale di liquidi.

Queste bilance sono molto popolari tra gli appassionati di fitness (non a caso vengono chiamate bilance pesapersone per fitness), ma possono essere un aiuto prezioso per tutti.

Come capire quali sono le migliori bilance impedenziometriche

Negli ultimi anni si è registrato un vero boom di bilance impedenziometriche, da quelle più semplici e accessibili fino a quelle più performanti e costose.

Tuttavia, questa vasta gamma potrebbe rendere difficile individuare le migliori bilance impedenziometriche tra le quali scegliere. Ecco cosa valutare per capire quali sono le migliori bilance pesapersone con l’impedenziometro!

Parametri

Le bilance impedenziometriche funzionano tutte allo stesso modo, ma non tutti i modelli offrono gli stessi parametri. Ecco quali sono i principali:

  • Grasso corporeo – Questo parametro indica la percentuale di grasso corporeo e quindi rivela la presenza o meno di un rischio per la salute.
  • Massa muscolare – La massa muscolare è l’insieme dei muscoli e determina l’andamento della perdita di peso.
  • Massa corporea – L’Indice di Massa Corporea o BMI esprime il rapporto tra il peso e l’altezza e comunica la condizione dell’utilizzatore: sovrappeso, normopeso o sottopeso.
  • Acqua – La percentuale di liquidi nel corpo permette di prendere consapevolezza del livello di idratazione.
  • Massa ossea – Il valore della percentuale di massa ossea riferisce la quantità di massa ossea e consente di valutare le condizioni di salute.
  • Quota calorica consigliata – La quantità di calorie consigliate o BMR suggerisce il tipo di alimentazione che si dovrebbe seguire considerando l’età, l’altezza e il peso.
  • Battito cardiaco – Alcune delle migliori bilance impedenziometriche sono dotate di manubrio con sensori per fornire dati precisi riguardo la frequenza del battito cardiaco.

Funzioni

A fare la differenza tra le varie bilance impedenziometriche in commercio sono anche le funzioni che possono garantire. Ecco le più frequenti:

  • Modalità diverse – La funzione consente di “regolare” la bilancia in base all’utilizzatore: adulto o bambino? sportivo o sedentario? Il vantaggio è avere dati che non confondono il grasso con la massa muscolare.
  • Profilo personale – Alcuni modelli permettono di impostare un profilo personale in modo da inserire i dati personali per ogni utilizzatore.
  • Taratura automatica – La taratura automatica permette di avere una bilancia tarata senza doverla impostare manualmente.
  • Bluetooth – La funzione Bluetooth permette di collegare la bilancia all’apposita app in modo da poter impostare i dati, analizzare le informazioni e tenere traccia dei progressi dal cellulare o dal pc.

Precisione

Gli elettrodi hanno il merito di assicurare la misurazione dei parametri, ma il livello di precisione è determinato dalla loro quantità. Quanto sono precise le bilance impedenziometriche?

Il livello di precisione va dai 100 ai 400 g quando il peso corporeo si mantiene sotto i 40 kg e circa dell’1% quando si pesa dai 40 kg in su.

In linea di massima più elettrodi ci sono e più precisa può essere considerata la bilancia impedenziometrica. La maggior parte delle bilance impedenziometriche possiede 4 elettrodi, ma alcuni modelli con manubri e maniglie vantano elettrodi extra in grado di valutare la frequenza cardiaca.

Chiaramente le bilance impedenziometriche, anche quelle dette professionali, possono essere soggette a errori umani e non possono offrire la stessa precisione dei bioimpedenziometri usati dagli esperti. Tuttavia rappresentano un ottimo aiuto per valutare i risultati del dimagrimento e l’aumento della massa muscolare.

Facilità d’uso

La bilancia impedenziometrica deve essere facile da usare nel quotidiano: ma cosa migliora la facilità d’uso di un modello?

  • Dimensioni – Le dimensioni della bilancia devono essere adeguate perché se fossero troppo ridotte potrebbero alterare i dati, rendendoli imprecisi.
  • On/off automatico – La maggior parte dei modelli si accende non appena percepisce il peso corporeo e si spegne quando l’utilizzatore scende. In questo modo non c’è bisogno di accendere o spegnere la bilancia o peggio lasciarla accesa involontariamente.
  • Carico massimo – Un peso massimo supportato che superi i 100 Kg permette di usare la bilancia in qualsiasi situazione. Altrimenti si è limitati.
  • Display – La presenza di un display consente di leggere le informazioni in modo chiaro e veloce anche quando si è ancora sopra la bilancia.
  • Pulsanti e tasti – I tasti e i pulsanti possono essere utili per impostare le informazioni in modo corretto e veloce.
  • Pedana antiscivolo – La pedana è il punto di contatto tra la bilancia e l’utilizzatore, ma il fattore antiscivolo consente di usarla anche quando si ha i piedi bagnati.
  • Piedini antiscivolo – I piedini antiscivolo migliorano la stabilità della bilancia ed evitano eventuali scivolamenti sul pavimento.

Materiali

I materiali sono importanti perché definiscono il design, il grado di resistenza e il livello di sicurezza della bilancia impedenziometrica.

Quasi tutte le bilance impedenziometriche hanno un design moderno e presentano componenti in plastica dura, vetro e/o metallo.

Come già accennato, però, i modelli più performanti vantano una pedana antiscivolo e piedini antiscivolo alla base.

Prezzo

Il prezzo di una bilancia impedenziometrica dipende dalle caratteristiche e dal brand, andando da poco meno di 30 euro fino a superare i 200 euro.

Tuttavia, non è detto che il modello più tecnologico e costoso sia automaticamente la scelta migliore, visto che occorre valutare sempre in base alle esigenze personali.

Conclusioni

La bilancia impedenziometrica fornisce informazioni extra riguardo la composizione corporea e scongiura le interpretazioni scorrette dell’aumento o della perdita di peso. Insomma si rivela un valido alleato per chi vuole liberarsi dei chili di troppo e non vuole vivere le conseguenze dell’obesità.

 

DISCLAIMER:

Le informazioni contenute nel presente articolo hanno esclusivamente scopo informativo, e in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento.

Esse non intendono e non devono mai sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.

Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata”.

  • Post author:
  • Post category:Notizie
  • Post last modified:23 Febbraio 2022
  • Reading time:7 min(s) read