Pro e contro di Samsung Galaxy S9

E’ ormai passato più di un mese da quando ho provato il servizio offerto dagli amici di TrenDevice. In questo portale, se ricordate, sono andato ad acquistare un Samsung Galaxy S9 rigenerato, pagando veramente poco e ritrovandomi per le mani un dispositivo solido, performante e adatto davvero ad ogni scenario. Durante questo mese di utilizzo quotidiano, sono qui oggi per tirare un po’ le somme di questo dispositivo che se da alcuni punti di vista convince al 100%, da altri fa sorgere interessanti spunti di discussione.

Pro di Samsung Galaxy S9

Partiamo dal presupposto che vengo da un iPhone 6, smartphone di casa Apple che, dopo ben 4 anni di onorata attività, stava iniziando a perdere qualche colpo. Samsung S9 fa colpo anzitutto dallo schermo. Display da 5.8 pollici con una risoluzione di 2960×1440. Colori pazzeschi, neri perfetti e un contrasto davvero appagante. Un altro punto a favore, che si nota immediatamente, è la velocità. Difficilissimo metterlo in crisi, nonostante più app aperte, riesce a mantenere una fluidità invidiabile e una risposta ai comandi pronta.

A differenza di Samsung Galaxy S8, hanno anche apportato una miglioria che a mio parere va puntualizzata. Nell’S9 infatti il sensore d’impronte digitali era posto accanto alla fotocamera, che finiva sempre per essere sporcata, quando si cercava erroneamente di appoggiare il dito sul sensore. In Samsung Galaxy S9 invece è stato abbassato il sensore, che si trova adesso al di sotto della fotocamera. Sia la cornice esterna, che anche l’utilizzo di una cover, aiutano moltissimo nell’individuazione del sensore abbassando di molto la probabilità di andare a sporcare la lente della fotocamera.

Contro di Samsung Galaxy S9

Samsung Galaxy S9 ha fondamentalmente due difetti. Il primo difetto, a mio parere leggermente trascurabile è l’assenza della seconda fotocamera frontale. Sia chiaro, Samsung S9 fa di per sé delle foto davvero convincenti. Sia dal punto di vista di colori che da quello dei dettagli e del contrasto. Tuttavia il design lo avrebbe permesso, e senz’altro avrebbe anche leggermente migliorato le prestazioni. Sono dettagli, che però in un top di gamma fanno la differenza.

Il difetto più marcato, quello che davvero non mi da pace, è quello della batteria e, di riflesso, dell’autonomia del telefono. Samsung Galaxy S9 monta una batteria agli ioni di litio da 3000mAh. Le dimensioni fanno pensare che sia sufficiente, eppure ci sono giornate particolarmente gravose e stressanti per il telefono che non lo fanno nemmeno lontanamente arrivare a fine giornata. Questo, per un top di gamma, è davvero un punto cruciale. C’è da dire, tuttavia, che ormai l’utilizzo di powerbank è sempre più frequente, e ci si trova sempre in luoghi in cui è possibile ricaricare anche per poche decine di minuti e avere già una buona percentuale di carica. Però senz’altro è un punto a sfavore di Samsung S9.

Conclusioni

Uno smartphone davvero al top, per caratteristiche tecniche, schermo, processore e ram. Poco da invidiare ai competitor. Tuttavia vedo ancora degli aspetti migliorabili, come la batteria, che potrebbero davvero dare una spinta considerevole ad un dispositivo già di per sé top.

2018-11-17T13:06:37+00:00