Per chi è alle prime armi e vuole procedere per gradi, o per chi preferisce usare un solo dispositivo, la scelta tra tablet o eReader può essere ardua. In questo articolo abbiamo preparato una panoramica degli aspetti da considerare, nonché delle funzionalità e delle differenze tra i due diversi device.

L’esperienza di lettura

Il primo aspetto da valutare nella scelta è quanto e cosa si legge. In questo articolo su i migliori ebook readers secondo latop10 potrete studiare i modelli più innovativi e performanti secondo il giudizio degli esperti. Noterete che tutti gli eReader presentano ottime prestazioni sotto il profilo della qualità della luce e delle immagini cui si espone l’occhio e sono progettati per non affaticare la vista.

Questo perché gli ebook reader sono ottimizzati per la lettura di libri. Viceversa, i tablet nascono per un uso diverso, e non pongono altrettanta attenzione a questi aspetti. Gli schermi LCD di tablet e telefoni emettono una luce diretta che stanca l’occhio in caso di letture prolungate. Per fortuna è stato dimostrato che la luce blu di smartphone, tablet e computer non fa male alla vista. Leggi qui per saperne di più su questi studi.

Lo schermo dei tablet si rivela però migliore di quello degli eReader per la lettura dei fumetti e dei libri illustrati, proprio grazie allo schermo in cui è possibile adattare il formato delle immagini e vederle a colori.

Tablet o eReader

Il comfort

Quasi tutti gli eReader sono progettati per essere tenuti con una sola mano. Questo perché si prefiggono di migliorare l’esperienza di lettura rispetto ai libri, rendendola, tra le altre cose, più facile da maneggiare. Quindi il peso e l’ergonomia dei dispositivi sono stabiliti in base a questi principi. Viceversa, la funzione dei tablet è quella di offrire un’esperienza più comoda rispetto ai computer, di conseguenza richiedono spesso l’uso di due mani e possono rivelarsi pesanti da reggere per un periodo prolungato.

Uso fuori casa e batteria

Entrambi i prodotti sono progettati per un uso anche all’aria aperta. Tuttavia, lo schermo dei tablet spesso non è leggibile al sole, al contrario di quello degli eReader. Questi ultimi quindi sono preferibili per chi predilige le letture fuori casa. Sempre sotto questo punto di vista, molti eReader sono pensati per resistere all’acqua, e inoltre la loro batteria si scarica generalmente molto più tardi rispetto a quella di un tablet, anche per via del diverso uso che se ne fa.

Il software

Questa è la differenza principale tra i due prodotti. Gli eReader, come abbiamo detto, sono pensati quasi esclusivamente per leggere libri, e tutta la progettazione ruota intorno a questo aspetto. La maggior parte dei device in commercio oggi, consente di connettersi a internet e navigare, ma si tratta di una funzione limitata.

Inoltre, alcuni eReader possono scaricare eBook da un solo negozio, è il caso ad esempio dell’Amazon Kindle. Viceversa, i tablet sono molto orientati alla navigazione e permettono, oltre che di visitare siti web, anche di scaricare materiale e di acquistare libri da ogni tipo di eshop.

La scelta finale, a ciascuno il suo!

È chiaro, a questo punto, che non si tratta di stabilire quale prodotto sia oggettivamente migliore dell’altro, ma di decidere quale sia il device migliore per le esigenze del singolo acquirente. Per farlo, una delle soluzioni più intelligenti è affidarsi a siti che offrono recensioni professionali e comparazioni, come laTOP10.it, per aiutare ogni cliente a fare la miglior scelta d’acquisto.

I lettori accaniti, quelli per cui la domenica ideale è quella passata sul divano o su un’amaca immersi in un romanzo, troveranno indubbiamente più attraente un eReader. Sono abbastanza leggeri da non stancare il polso neanche dopo un uso prolungato, e non affaticano la vista. In più, portandoli in vacanza, si è quasi sicuri di non rimanere mai con la batteria scarica.

Chi invece legge anche fumetti, o libri per bambini con immagini animate e colorate, e non disdegna la possibilità di scaricare anche i giornali su un unico dispositivo, forse troverà più utile un tablet. Gli schermi dei tablet infatti consentono più facilmente sia di adattare le immagini, sia di zoommare per ingrandirle e concentrarsi sui particolari.

Quale che sia la vostra scelta, buona lettura!