Tornare indietro nel tempo su Google Maps

Chi non vorrebbe tornare indietro nel tempo e scoprire come un certo luogo è cambiato fino ad arrivare al presente? Così Google ha pensato di introdurre una nuova funzionalità su Google Maps, Street View, che mostra agli utenti come è cambiato un posto nel corso degli anni.

Una sorta di capsula temporale che permette di tornare indietro fino al 2007 e scoprire come un determinato luogo sia cambiato rispetto ai giorni attuali, ovviamente, per funzionare, un luogo deve essere stato mappato in precedenza da Google, altrimenti non ci saranno foto con cui fare il confronto.

Non solo, questa funzionalità funziona anche come timeline digitale della storia recente, infatti, indica alcuni avvenimenti accaduti nel corso degli anni, come il terremoto e lo tsunami del 2011 a Onagawa, in Giappone.

Tornare indietro nel tempo su Google Maps è semplice, per accedere alla funzionalità bisogna cercare un’icona a forma di orologio nell’angolo in alto a sinistra della panoramica Street View e poi spostare il cursore per vedere come è cambiato un luogo nel corso degli ultimi sette anni.

È possibile scorrere la cronologia per trovare un particolarmente momento della storia e cliccare per visualizzare a schermo intero.

La funzionalità di viaggio nel tempo può essere utilizzata soltanto con la versione desktop di Street View, non sembra essere in cantiere la possibilità di sfruttarla anche da dispositivo mobile, in quanto sono previste novità diverse in futuro.

Google ha pensato di includere questa funzionalità per permettere a chiunque di fare un viaggio nella storia recente comodamente da casa e scoprire i cambiamenti e l’evoluzione avvenuta negli ultimi sette anni dei luoghi del mondo, il tutto con semplice e veloci clic.

Molto interessante anche la mappatura degli eventi più importanti successi negli ultimi anni, che oltre a mostrare i cambiamenti, ricorda avvenimenti che sono entrati nella storia per un motivo o per un altro.

2018-10-28T11:21:09+00:00