WhatsApp, come trasformare le foto in sticker

WhatsApp è l’applicazione di messaggistica istantanea più usata per comunicare nel mondo, per questo motivo viene spesso aggiornata, di recente proprio un aggiornamento ha introdotto la possibilità di scaricare pacchetti di stickers, ma la vera novità riguarda la possibilità di trasformare foto in sticker.

La necessità di creare sticker personalizzati partendo dalle foto è una funzione che molti utenti aspettavano da tempo, su cui il team di Whtasapp sta lavorando al fine di implementare questa possibilità direttamente nell’app ufficiale.

È chiaro che Whatsapp ha intenzione di sfidare i suoi principali competitor come Telegram offrendo agli utenti la possibilità di usare anche gli sticker animati, vicino a emoji e gif.

Whatsapp permette di scaricare degli adesivi, per il momento non ha uno strumento che consente di trasformare le foto in sticker direttamente nell’app ma ci sono alcune soluzioni di terze parti che permettono di ottenere ottimi risultati.

Una di queste applicazioni è Sticker Studio, dall’interfaccia semplice e intuitiva, il funzionamento è abbastanza chiaro, anche per gli utenti meno esperti: è sufficiente selezionare la foto e ritagliare una parte dell’immagine che diventerà uno sticker.

Lo sticker ottenuto verrà salvato all’interno del dispositivo e potrà essere usato su Whatsapp quando lo si desidera e condividerlo con i propri contatti.

Per esportare gli stickers personalizzati su Whatsapp, bisogna selezionare all’interno della app il logo di Whatsapp e scegliere la voce Aggiungi a WhatsApp, in questo modo sarà disponibile all’interno della sezione sticker presente sull’app di messaggistica.

Sticker Studio è disponibile in versione gratuita ma con delle limitazioni, infatti, il set di adesivi deve essere composto almeno da tre immagini prima di poterlo utilizzare su Whatsapp e si ha un massimo di 10 pacchetti con 30 adesivi in totale, dopodiché bisognerà passare alla forma a pagamento.

2018-12-18T23:25:37+00:00