Adottare impostazioni di luminosità del display non corrette possono causare irritazione e affaticamento degli occhi, fino ad arrivare alla cosiddetta “sindrome dell’occhio secco”. Ecco perché dovreste utilizzare una di queste app per la luminosità dello schermo.

L’affaticamento degli occhi può essere un grosso problema per chiunque trascorra molto tempo a guardare gli schermi, a maggior ragione in tempo di smart working. Questo vale sia che si tratti di un monitor desktop, di un televisore o persino di uno smartphone. Impostazioni improprie della luminosità dello schermo possono causare disturbi della vista, mentre fissare schermi luminosi di notte può rendere difficile addormentarsi.

Le conseguenze per la salute 

Come spiegano gli esperti di SUNDT.it la luce blu dei telefoni cellulari mette in allerta il corpo. Quindi uno dei momenti peggiori per usare telefoni cellulari, tablet e persino guardare la televisione è prima di andare a letto. Il cervello non capisce che è una luce artificiale. Pertanto, la produzione di melatonina finisce per essere ridotta e dà origine all’insonnia; in questi casi estremi può essere indispensabile assumere integratori di melatonina o di teanina.

Le migliori App per Android

Partiamo con l’esaminare CF.Lumen davanti a tutte le altre app di luminosità e temperatura dello schermo: CF.Lumen regola i colori manipolando direttamente i valori gamma piuttosto che utilizzando una sovrapposizione trasparente colorata (sebbene un’opzione di sovrapposizione sia disponibile nelle impostazioni) .

Tutte le regolazioni automatiche della luminosità vengono eseguite in base alla posizione e all’ora del giorno. Potete personalizzare le regolazioni e attivare o disattivare alcune opzioni ingegnose come “Forza modalità sospensione al buio” o “Forza modalità giorno con luce ambientale intensa”. Utile quando, ad esempio, vi trovate in ​​una stanza luminosa a mezzanotte.

Twilight è un’altra applicazione su dispositivi Android (tablet e smartphone) che filtra la luce blu emessa dallo schermo. Dopo la sua installazione, questa applicazione sarà in grado di localizzarvi e allo stesso tempo attivare automaticamente il filtro della luce blu. Per questo, usa le ore di alba e tramonto. Appena cala la notte, modula l’intensità luminosa dello schermo grazie all’intensità del calore e al filtraggio della luce blu. Questa applicazione è disponibile in una versione Pro che offre impostazioni aggiuntive come tempo di transizione personalizzato e orari di alba e tramonto personalizzati.

Velis è un sostituto della funzione di luminosità automatica predefinita di Android senza tutti tutti i fronzoli delle altre app di gestione della luminosità. La curva di apprendimento è leggermente ripida, però avrete il massimo controllo dei settaggi. Per i più pigri è disponibile anche una procedura guidata di configurazione per iniziare entro un minuto dalla sua installazione. Velis rappresenta graficamente i livelli della luce ambientale lungo l’asse X, luminosità dello schermo lungo l’asse Y) e nell’ottica del pieno controllo delle impostazioni luminose, suggerisce i migliori livelli per ogni area dello schermo.

Altre fantastiche funzionalità che troverai in Velis: super dimming (ancora più scuro della regolazione minima di Android), per chi vuole un risparmio energetico estremo e magari si trova ad usare il cellulare solo per brevi periodi.

  • Post author:
  • Post category:Tecnologia
  • Post last modified:4 Novembre 2020
  • Reading time:3 min(s) read