Il Bluetooth 5 è finalmente realtà, il nuovo standard di connessione wireless si arricchisce di novità, inoltre, lo troveremo sempre di più nei dispositivi futuri, con potenziamenti interessanti e un netto miglioramento della potenza del segnale.

Di seguito andremo a scoprire il Bluetooth 5, le caratteristiche del nuovo standard e cosa cambia rispetto alla versioni precedenti.

Come prima cosa, spieghiamo brevemente in cosa consiste la tecnologia Bluetooth: si tratta di un metodo di comunicazione tra dispositivi di qualsiasi genere che avviene tramite connessione wireless.

In particolare, si usa spesso per collegare cuffie e auricolari a smartphone e tablet, ma anche per trasferire dei file tra due dispositivi vicini e non solo, basti pensare al mouse e alla tastiera senza fili per notebook e PC desktop.

Bluetooth 5: cosa cambia?

Il Bluetooth 5 ha una portata di segnale superiore, rispetto alla versione 4.2, che permette una portata di circa sessanta metri senza ostacoli, il nuovo standard consente di quadruplicare la distanza, consentendo maggiore possibilità di movimento senza doversi preoccupare di perdere il collegamento.

Principali caratteristiche di Bluetooth 5

Un altro miglioramento è quello relativo alla velocità di trasferimento dei dati, si passa da un massimo di 1 mbps dello standard 4.2 a 2 Mbps, con dimezzamento dei tempi.

Il Bluetooth 5 riduce le interferenze che possono essere causate da altri dispositivi bluetooth che si trovano nelle vicinanze; un’altra novità è la diffusione dei Beacon Bluetooth, una sorta di nodi in grado di inviare informazioni di una determinata area a dispositivi mobili.

I Beacon saranno disponibili, inizialmente, nei centri commerciali e nei supermercati per informare i clienti delle promozioni, ma il loro utilizzo sarà presto ampliato in altri ambiti.

Con l’introduzione di tutti questi potenziamenti, sorge spontaneo chiedersi se i dispositivi equipaggiati con la tecnologia Bluetooth 5 consuma più rapidamente la batteria, ma, stando alle specifiche tecniche, i consumi sono  gli stessi della versione 4.2, come accertato durante l’utilizzo dei primi device equipaggiati con il nuovo standard.

Tra questi ricordiamo il Samsung Galaxy S8 e S8 Plus, lo Xiaomi Mi6, il Sony Xperia XZ premium, il One Plus 5, il Samsung Galaxy Note 8, giusto per citarne alcuni.

In conclusione, il nuovo standard Bluetooth 5 è stato ottimizzato per essere più efficace ed efficiente sulle lunghe distanze, senza far perdere potenza al segnale e permette un migliore collegamento con gli altri dispositivi; l’introduzione dei Beacon, infine, è un primo passo verso un’evoluzione nel modo di comunicare con lo spazio che ci circonda.

  • Post author:
  • Post category:Tecnologia
  • Post comments:0 Commenti
  • Post last modified:27 Gennaio 2020
  • Reading time:2 min(s) read