Se siete interessati a sfruttare il Bonus Pc 2020 ma non sapete esattamente che cos’è, quando parte, qual’è il suo importo, a chi spetta e tutte le altre informazioni importanti, vi consigliamo di leggere questa guida dettagliata che vi consentirà di fare chiarezza.

Il Bonus PC 2020 prevede dei contributi che vanno dai 200 ai 500 euro per le famiglie che intendono dotarsi di strumenti per navigare o di connessioni, oppure per migliorare quelli già in loro possesso. Questa misura rientra nel “Piano Voucher per la connettività” realizzato dal Ministero dello Sviluppo Economico e riguarda per il momento soltanto i privati cittadini ma potrebbe anche essere estesa alle aziende. Le domande sono partite il 20 settembre 2020 e quindi è bene avere a disposizione tutte le informazioni necessarie relative questa agevolazione, i requisiti richiesti e le metodologie per fare domanda.

Bonus PC 2020: cos’è?

Il Bonus PC ed Internet non è altro che un contributo di natura economica che serve per acquistare dispositivi elettronici, strumenti per la navigazione e servizi. In particolare si tratta di uno sconto per l’acquisto di computer, tablet e connessioni ad internet rivolto a una parte di famiglie che rientrano in determinati limiti di reddito.

Bonus PC 2020

Questa agevolazione funziona come un rimborso e viene erogata con il sistema dei voucher. Tale sconto viene concesso soltanto a fronte dei costi sostenuti per usufruire della connessione internet o per acquistare personal computer e tablet ed ha un valore compreso tra i 200 ed i 500 euro.

Bonus PC 2020: quando parte?

Il periodo in cui sarà possibile utilizzare il bonus per l’acquisto di PC resta ancora da definire. Secondo quanto annunciato dal Ministro per l’innovazione Paola Pisano, il bonus partirà entro la fine di settembre 2020. Quando sarà annunciata la data sarà possibile far partire le domande ma bisogna tuttavia attendere la pubblicazione dell’apposito Decreto del MISE per definire le modalità attuative.

Bonus PC 2020: A chi spetta e che importo?

Chi può richiedere il Bonus? Hanno diritto all’erogazione del Bonus da 500 fino a 200 euro le famiglie che hanno un valore ISEE che non supera le soglie di 20.000 e 50.000 euro. Siccome questo bonus è pensato per favorire una maggiore qualità rispetto all’uso di PC, tablet ed Internet è indirizzato sia a coloro che ne sono sprovvisti, sia a coloro che vorranno invece migliorare i servizi già in loro possesso. Conseguentemente, per poter usufruire del bonus sarà necessario avere i seguenti requisiti:

  • Non avere una connessione ad internet
  • Avere una connessione con velocità inferiore a 30 Mbit/s
  • Avere una connessione di 30 Mbit/s ma essere disponibili a passare ad una connettività superiore fino a 1 Gbps.

Che importo avrà il bonus? Il buono che servirà per l’acquisto di strumenti e servizi informatici avrà un valore compreso tra 200 e 500 euro a seconda del reddito di chi ne farà richiesta. In particolare vediamo che:

  • Il bonus da 500 euro è rivolto alle famiglie con un ISEE inferiore a 20.000 euro. La somma deve essere ripartita in questo modo: 200 euro per coprire i costi di connessione ad internet, 300 euro per acquistare PC o tablet.
  • Il bonus da 200 euro è invece rivolto ai cittadini con un ISEE inferiore a 50.000 euro e deve essere utilizzato per poter accedere a connessioni internet più veloci.

Bonus PC 2020: Condizioni

Sono quindi determinanti i requisiti legati alla connettività dell’utente e comportano la possibilità di ottenere o meno l’agevolazione. Sarà possibile usufruirne modificando il contratto già in essere con il proprio fornitore di servizi oppure rivolgendosi per la prima volta ad un operatore per stipulare un nuovo contratto. Per poter beneficiare del bonus ci sono le seguenti condizioni:

  • Effettuare un passaggio o un’attivazione a servizi con connettività ad almeno 30 Mbit/s per beneficiari che siano privi di connessione ad internet o in possesso di contratti a velocità inferiore.
  • Effettuare il passaggio a contratti di connettività fino a 1 Gbps per gli utenti che possiedono già delle connessioni ma con velocità minore di 30 Mbit/s.

Bonus PC 2020: quanto dura e come richiederlo

Andiamo adesso a vedere come funziona nella pratica il bonus dedicato a PC ed internet. Sarà possibile ottenere un voucher che sarà spendibile per ridurre i costi di alcune tipologie di strumenti e di servizi. Il voucher potrà essere utilizzato per:

  • Acquistare ed usufruire di servizi di navigazione con connessione ad alta velocità, a partire da 30 Mbit/s.
  • Acquistare dispositivi informatici forniti dall’operatore stesso che è stato scelto per l’attivazione del contratto internet.

Questi buoni sconto saranno rilasciati da Infratel Italia, una società del MISE che fa parte del Gruppo Invitalia, soggetto attuatore dei Piani Banda Larga e Ultra Larga varati dal Governo. Questa società rende disponibile un’apposita piattaforma web in cui i fornitori telefonici dovranno accreditarsi se intenzionati ad aderire all’iniziativa.

I cittadini che sono in possesso dei requisiti non dovranno fare altro che rivolgersi ai singoli operatori, valutandone liberamente le offerte e facendo richiesta per i servizi di proprio interesse. A questo punto dovrà essere il provider ad applicare lo sconto sul canone o sul costo di attivazione ad internet, fornendo il router necessario alla navigazione e l’eventuale Tablet o PC scelto dal cliente.

Come detto l’erogazione del bonus dovrebbe partire a fine settembre 2020, salvo ritardi. Le famiglie meno abbienti che hanno un ISEE inferiore a 20.000 euro potranno beneficare del Bonus da 500 euro già a settembre mentre i nuclei familiari con ISEE fino a 50.000 euro potranno beneficiare del bonus da 200 euro in data successiva a settembre, ma comunque entro il 2020.

Per richiedere il bonus basterà effettuare la domanda direttamente ai provider che offrono i servizi di interesse dell’utente. Per poter ottenere il voucher sarà necessario quindi fare richiesta ad un provider che proporrà dei servizi internet e di vendita di dispositivi informatici aderendo all’iniziativa.

Chi richiede il bonus non dovrà registrarsi sul portale Infratel perché questo servizio è riservato in via esclusiva agli operatori ma dovrà semplicemente rivolgersi alle società che erogano i servizi per poter beneficiare del bonus dedicato ai PC e ad internet.

  • Post author:
  • Post category:Business
  • Post last modified:3 Ottobre 2020
  • Reading time:5 min(s) read