Quando ci si prepara per una partenza in aereo è sempre moto difficile ricordarsi di tutto il necessario, tra documenti necessari e controllo del peso della valigia. Ma chi controlla i documenti all’aeroporto? Scopriamo insieme chi sono gli addetti al controllo dell’identità dei passeggeri e in che fasi aspettarsi di dover mostrare i propri documenti.

Indice:

Chi controlla i documenti all’aeroporto?

Quando si parte per una meta ed è necessario prendere un aereo è sempre bene ricordarsi di portare tutti i documenti necessari a poter superare i controlli ed imbarcarsi sul proprio volo senza problemi. Ma da chi bisogna aspettarsi questi controlli? Andiamo a vedere insieme quando vengono chiesti i documenti all’aeroporto.

Chi controlla i documenti all'aeroporto

Il primo momento in cui vi può essere chiesto di mostrare il documento è al momento del check-in. Oggi sono in molti a sfruttare la possibilità messa a disposizione dei passeggeri dalle compagnie di volo di effettuare il check-in online, pre-caricando il proprio documento di riconoscimento. In questo caso ovviamente non sarà necessario presentare nessun tipo di documento in questa fase.

Se invece siete tradizionalisti o per mancanza di tempo non siete riusciti a completare il check-in online il primo momento in cui sarà necessario mostrare il proprio documento sarà proprio agli addetti al check-in. Una volta terminato il controllo dei bagagli da imbarcare e quelli da mettere in stiva sarà però arrivato il momento di affrontare i controlli di sicurezza.

Gli addetti alla sicurezza, oltre al biglietto, vi chiederanno appunto un documento di identità per effettuare il riconoscimento della persona, oltre a controllare minuziosamente i vostri bagagli a mano allo scanner per verificare se state trasportando oggetti o sostanze vietate.

Ecco dunque svelato chi controlla i documenti all’aeroporto e quando è possibile che vi venga richiesto di esibire il vostro. Andiamo adesso a vedere quali sono i documenti accettati per i voli internazionali e quali sono invece necessari per i voli nazionali.

Avere a propria disposizione un’app per monitorare i voli è molto importante, per questo vi consigliamo di leggere la nostra guida a riguardo.

Documenti accettati per i voli nazionali e internazionali

Partiamo dal dire che per i voli nazionali è necessario esibire soltanto la propria carta d’identità o la patente di guida in corso di validità.

Per i voli internazionali il discorso cambia, i documenti di viaggio accettati sono: un passaporto valido, una carta d’identità valida emessa da un governo di uno dei paesi appartenenti al SEE (Spazio Economico Europeo).

Passaporto per voli nazionali e internazionali

Anche il documento di viaggio “Kinderausweis” rilasciato dal governo tedesco è un documento di viaggio accettato, così come un carta d’identità della polizia nazionale greca, un certificato di nascita rilasciato in Italia, munito di foto, per i minori di 16 anni, un documento di viaggio valido per i rifugiati rilasciato ai sensi dell’articolo 27 della Convenzione delle Nazioni Unite del 1951, un documento di viaggio della Convenzione delle Nazioni Unite sullo status di apolidi, un passaporto collettivo rilasciato da un paese UE, un passaporto per i viaggi al d fuori dello spazio economico europeo.

Per i voli in Marocco è necessario il passaporto, senza il quale non è possibile imbarcarsi, così come per i voli diretti in tutti i paesi extra-europei. Per finire, quando richiesto, i bambini ed i neonati devono viaggiare in compagnia dell’adulto riportato sul visto.

Chiudi il menu

Condividi con un amico