Quando ci si trova in giro, fuori dalla propria abitazione, è sempre bene portare con sé i propri documenti? Quasi tutti credono che sia obbligatorio ma è davvero così? Chi può chiedere di esibire i documenti d’identità? Andiamo a scoprire insieme la risposta a tutte queste domande nella nostra guida.

Indice:

È obbligatorio portare con sé il documento di identità?

Il primo punto da chiarire è senza ombra di dubbio relativo all’obbligo o meno di portare con sé il proprio documento di identità. Il sentire comune dice che è obbligatorio uscire di casa con in tasca la carta d’identità, la patente o il tesserino sanitario. Si tratta tuttavia di una convinzione errata, non esiste infatti una norma di legge che obblighi il cittadino a un simile comportamento.

Ovviamente ci sono alcuni casi specifici in cui è obbligatorio presentare un documento d’identità, come ad esempio alla frontiera o in altre circostanze, per esempio quando si partecipa ad un concorso pubblico, quando si va a votare e altre circostanze che analizzeremo nel dettaglio più avanti.

Chi può chiedere di esibire i documenti d’identità?

Ovviamente non tutti possono chiederci di esibire i nostri documenti di identità, tra coloro che hanno la facoltà di farlo rientrano ovviamente le forze dell’ordine, cioè polizia, carabinieri, guardia di finanza, polizia locale. Nello specifico in realtà, nemmeno le forze dell’ordine possono richiedervi di mostrare i vostri documenti d’identità o punirvi se non li avete con voi.

A regolare il tutto infatti c’è il codice penale che sottolinea come ad un pubblico ufficiale nell’esercizio delle sue funzioni sia necessario dare indicazioni sulla propria identità personale, anche oralmente. Nel caso in cui ci si rifiuti di fornire i propri dati ad un pubblico ufficiale si è punibili con l’arresto fino ad un mese e con una multa fino a 206,00 €.

Chi può chiedere di esibire i documenti d'identità

Insomma, appare evidente che la norma non faccia riferimento al documento d’identità ma piuttosto al rifiuto di fornire indicazioni che possano portare alla propria identificazione. Nel caso in cui le forze dell’ordine vi fermino in strada e siate senza documenti, potrete fornire quindi oralmente tutte le indicazioni per farvi identificare. Le stesse forze dell’ordine hanno tuttavia la facoltà di accompagnarvi in caserma per approfondire la vostra identificazione.

Questo accade quando la risposta circa le generalità fornita alle forze dell’ordine non dovesse risultare convincente. In questo caso la polizia ha il diritto di accompagnare il cittadino in questura per procedere all’identificazione che nei termini di legge deve avvenire entro e non oltre le 24 ore.

Abbiamo capito che le forze dell’ordine possono chiedervi di identificarvi ma cerchiamo di capire quando possono chiedere i vostri dati identificativi.

La legge sotto questo punto di vista è molto chiara, le forze dell’ordine possono sempre decidere di identificare un cittadino, senza che questo si sia necessariamente reso responsabile di qualche reato o illecito di natura amministrativa. Nessuno insomma può sindacare nel merito di una richiesta da parte di un pubblico ufficiale di identificare un individuo, purché l’agente sia nell’esercizio delle sue funzioni, cioè sia in servizio.

Per rispondere quindi alla domanda “Chi può chiedere di esibire i documenti di identità?” la risposta è nessuno. Esistono tuttavia dei particolari casi normativi in cui è obbligatorio avere il proprio documento d’identità con sé, come ad esempio durante la registrazione in albergo.

Quando il documento d’identità è obbligatorio?

Esistono tuttavia alcuni casi in cui la legge può obbligare una persona a munirsi dei propri documenti d’identità. Nel particolare le forze di pubblica sicurezza possono ordinare alle persone pericolose e sospette di sottoporsi ai rilievi segnaletici. Questo ordine è estendibile anche a coloro che si rifiutano di provare la propria identità.

Le forze dell’ordine inoltre possono ordinare alle persone sospette o considerate pericolose di munirsi entro un determinato termine della propria carta d’identità e di esibirla ad ogni richiesta da parte degli ufficiali e degli agenti di sicurezza.

Documento d’identità obbligatorio

Esistono altri casi in cui è possibile che vi sia richiesto di mostrare i documenti d’identità, ad esempio quando ci si reca alla banca o in posta. Anche in questo caso non si tratta di un obbligo vero e proprio ma piuttosto di una consuetudine. Come specificato dal garante della privacy infatti i documenti, anche in banca o in posta, vanno richiesti soltanto quando strettamente necessario.

Diverso il discorso invece quando si decide di soggiornare in albergo, fornire i propri documenti d’identità è infatti obbligatorio per legge poiché le strutture ricettive devono poi trasmettere i dati delle persone che vi soggiornano in questura.

Per finire è bene sapere che la legge stabilisce che i documenti debbano essere esibiti anche alla pubblica amministrazione o ai gestori di pubblici servizi per comprovare nome, cognome, data e luogo di nascita, cittadinanza, stato civile e residenza.

Un altro caso in cui è spesso richiesta l’esibizione di un documento d’identità senza che sia realmente necessario è quando si eseguono dei pagamenti tramite carta di credito. Questa richiesta da parte degli esercenti commerciali è volta ad avere la garanzia che il possessore della carta sia anche il proprietario della stessa, evitando in questo modo il configurarsi di possibili truffe. Tuttavia questo comportamento non è autorizzato dalla legge, anzi, dal 2016 ai consumatori è stato riservato il diritto di rifiutare in tale circostanza di esibire il proprio documento d’identità.

A chiarirlo è stata la legge di stabilità del 2016 che ha obbligato i professionisti ad accettare pagamenti tramite strumenti elettronici (Pos). Non esiste alcun obbligo per poter pagare tramite strumenti elettronici di dover fornire il proprio documento d’identità o peggio ancora, di lasciarne una fotocopia. Questo gesto è infatti fortemente sconsigliato visto che con il possesso del documento d’identità è al giorno d’oggi estremamente semplice commettere delle frodi informatiche.

Abbiamo quindi analizzato insieme tutti i casi in cui è possibile che vi venga chiesto di mostrare il documento d’identità e chi può chiedere di esibire i documenti d’identità.

  • Post author:
  • Post category:Business
  • Post last modified:18 Novembre 2019
  • Reading time:5 min(s) read