Quando navighi sul web, sai fin dall’inizio che entrerai in contatto con una dimensione digitale dalle possibilità pressoché infinite. Sia per motivi di svago che per ragioni professionali, puoi contare su una moltitudine di proposte al passo coi tempi che ti permettono di soddisfare ogni tua esigenza.

Tuttavia, è bene che tu sappia che è anche il territorio di chi punta a fare del male al prossimo mettendolo in guai talvolta irrisolvibili. Quindi, per evitare di andare incontro a delle spiacevoli conseguenze, devi usare una VPN. Ma è meglio utilizzare una VPN gratis o una a pagamento? Le seguenti indicazioni ti daranno la risposta che cerchi.

Le caratteristiche di una VPN

Prima di decretare quale tipologia di VPN sia maggiormente performante, occorre approfondire le caratteristiche di questa tecnologia all’avanguardia. Innanzitutto, va detto che la VPN è un servizio utilizzato per criptare il traffico internet tutelando, così, la tua identità.

Mediante un instradamento simile a quello di una comune rete Lan, questo strumento si basa su un determinato protocollo IP mascherandolo e tenendolo lontano da qualsivoglia tentativo di intromissione non autorizzata. Insomma, un vero e proprio alleato per navigare serenamente senza soluzione di continuità.

Le VPN vengono usate soprattutto in ambito aziendale e all’interno delle pubbliche amministrazioni. In questo modo, si compensano le lacune di una rete pubblica salvaguardando dati e documenti preziosi per le realtà in questione. Cionondimeno, queste tecnologie si sono largamente affermate anche tra gli utenti privati che le attivano per esplorare il web e superare determinate restrizioni imposte, soprattutto, dal geoblocking.

Sappi, comunque, che la tua attività può essere intercettata in qualunque momento per scopi di varia natura – investigativi, commerciali o fraudolenti. Perciò, dotati di una VPN a regola d’arte per difendere la tua privacy in modo ottimale.

Come funziona una VPN?

Una VPN si basa, principalmente, sul tunneling, un meccanismo tra due realtà remote finali che seguono una sorta di corsia preferenziale abile nel tenere al sicuro il flusso di dati posto in essere. Il processo di autenticazione serve, invece, ad autorizzare l’accesso, ad assicurare la trasmissione e a garantire il non ripudio da parte della stessa.

Pertanto, quando impieghi una VPN di qualunque tipo si verificano i seguenti passaggi:

  • il client contatta il server;
  • il server comunica la propria presenza;
  • il client richiede al server di essere identificato;
  • il server controlla che il tentativo di connessione sia autorizzato previa autenticazione riuscita;
  • il server risponde alla predetta richiesta di autenticazione e autorizza la comunicazione con il client;
  • si avvia la comunicazione tra le due entità.

Mentre, per quanto riguarda la crittografia, si ha che fare con un parametro in grado di garantire la riservatezza delle informazioni. In poche parole, il dato viene trasformato attraverso un algoritmo digitale che lo rende, per l’appunto, codificato e profondamente illeggibile. La tipologia di cifratura adoperata, come per il tipo di autenticazione usata, dipende sempre dal protocollo di comunicazione adottato dal fornitore prescelto.

Le VPN gratis esistono? Pro e contro

Utilizzare le VPN gratis ti permette di usufruire di una tecnologia dalle notevoli prestazioni a costo zero, ma non è tutto oro quel che luccica. Difatti, le VPN gratuite permettono a terzi di guardare i tuoi dati; in particolar modo il provider del servizio in questione, il quale sa cosa stai facendo online, sa che sito web stai visitando e così via.

Inoltre, alcuni servizi gratuiti vendono i tuoi dati personali ad altri soggetti trasformandoli, di fatto, in una merce di scambio per concludere affari di ogni natura. Pertanto, puoi correre persino dei rischi legali poiché alcuni provider gratuiti si disconnettono quando visiti un sito aprendo, così, la connessione a chiunque voglia violarla.

Perché preferire una VPN a pagamento?

Scegliere una VPN a pagamento ti conviene eccome. A cominciare dai suoi costi irrisori, spesso soggetti a degli ulteriori ribassi per via di alcuni sconti o di promozioni commerciali particolari. In più, una VPN a pagamento ha una larghezza di banda considerevole che ti permette, quindi, di avere una velocità di navigazione decisamente elevata. Oltre, poi, alla tutela a tutto spiano garantita da questo strumento, puoi contare su un versatile supporto multipiattaforma in grado di dirottarlo sia sui dispositivi fissi che sui device mobili.

Fonti: VpnPer.com e Libero.it

  • Post author:
  • Post category:Guide
  • Post last modified:8 Novembre 2021
  • Reading time:4 min(s) read