Lo streaming è la nuova frontiera dell’industria musicale, da quando Spotify ha presentato la sua vasta offerta in quasi tutte le principali nazioni del mondo, il numero di pirati digitali e contemporaneamente di acquirenti di singoli si è ridotto drasticamente, ascoltare musica legalmente e facilmente da ogni dispositivo oggi è possibile ed è addirittura gratuito su pc, in cambio di qualche secondo di pubblicità ogni 30 minuti.

Le alternative non mancano, da Deezer al nuovo Apple Music, ma Spotify resta comunque il servizio più popolare e amato, ma come funziona di preciso e come possiamo approcciarci a questa piattaforma se siamo totalmente inesperti? Seguite questa guida e scopritelo.

COS’E’ SPOTIFY E COME FUNZIONA

Spotify è una piattaforma di streaming musicale che consente l’ascolto di musica gratuita da computer e tablet in cambio di spot pubblicitari e banner. Su smartphone bisogna possedere un abbonamento oppure affidarsi alla riproduzione casuale delle playlist. In entrambi i casi con un abbonamento di circa 10€ mensili potrete ascoltare senza limiti tutta la musica che volete in tutti i vostri dispositivi.

Come funziona Spotify

Con Spotify potete cercare canzoni e organizzarle per playlist, potrete ascoltare le nuove uscite, leggere le classifiche del momento, italiane e internazionali e condividere i brani su Facebook, Twitter e non solo.

Ricordate inoltre che Spotify non è solo una piattaforma di streaming musicale, Spotify è anche un social network di amanti della musica. Così come succede con Twitter avrete la possibilità di seguire i vostri amici, artisti preferiti o persone con cui condividete i gusti musicali (following) ed essere a vostra volta seguiti (follower). Stessa cosa succede per le vostre playlist pubbliche, più saranno popolari e interessanti, più attireranno follower.

Se avrete successo potrete diventare dei piccoli trending setter dei gusti musicali di amici, parenti, conoscenti e non solo.

COME SI USA DA COMPUTER

Per prima cosa vi serve installare Spotify. Se usate Windows avete bisogno di scaricare e installare Spotify da questo link.

Una volta installato dovrete procedere con la registrazione, che potete fare in modo molto sbrigativo usando il vostro account Facebook, in questo modo potrete anche condividere con i vostri amici i brani in ascolto. Altrimenti procedete con il metodo classico compilando tutti i campi e confermate in seguito con l’email che riceverete pochi istanti dopo la fine della procedura di registrazione.

Una volta installato, e dopo aver fatto l’accesso, vi si presenterà un software che mostrerà in alto i vari menu classici, a destra i pulsanti di chiusura, riduzione ad icona e a finestra, e poi una suddivisione del corpo del programma in righe e colonne. In alto, sotto i menu, troverete il campo Cerca, vi basterà digitare il nome della canzone o dell’artista che avete in mente per trovare tutte le corrispondenze del brano.

Lateralmente vedrete l’icona notifiche, che vi mostrerà le novità musicali degli artisti che seguiti, delle vostre playlist preferite o dai vostri amici. Il pulsante Upgrade serve se volete acquistare un abbonamento e non proseguire con l’ascolto gratuito. Il vostro nome e cognome (o nickname) vi porterà al vostro profilo, con l’elenco dei following, follower e delle playlist.

Scendendo nella parte centrale del programma avrete tre colonne. Nella prima ci saranno i link per le varie schede, Naviga, Attività, Radio ma anche le vostre Playlist e la Tua Musica, ovvero i brani che avrete in locale sul vostro pc.

Al centro avrete invece l’elenco dei brani corrispondenti alle ricerche fatte, o contenuti nel vostro elenco di esecuzione o ancora le classifiche o la panoramica dei brani e delle migliori playlist del momento. Lateralmente invece avrete gli aggiornamenti social, con i brani in ascolto o condivisi dai vostri amici.

Sotto ancora avrete la barra di controllo musicale, con i tasti Play, Avanzamento, Volume e il nuovo tasto Testo, per la visualizzazione del testo delle canzoni in esecuzione.

COME CREARE UNA PLAYLIST

E’ intuitivo il metodo di ricerca dei brani, quindi descriviamo invece come creare le vostre classifiche. Mettete che volete creare un elenco dei migliori brani, per farlo dovrete cominciare pensando ai brani che volete aggiungere.

come creare una Playlist Spotify

  • Da Cerca cercate il primo brano da aggiungere
  • Una volta trovato fate click con il destro sul nome della canzone è cliccate Aggiungi Alla Playlist -> Nuova Playlist
  • Definisci il nome della Playlist (es: Top 2020)

Una volta create andate a cercare gli altri brani e aggiungeteli a questa qui, che comparirà nell’elenco delle vostre playlist. Lateralmente, cliccando con il destro sul nome della stessa, potrete decidere se renderla pubblica o farla collaborativa, nel primo caso potrà essere trovata dagli utenti che cercano, nel secondo invece potrà essere modificata dai tuoi amici, aggiungendo nuovi brani ad esempio.

CONDIVIDERE MUSICA

Se volete condividere un brano in ascolto, o una playlist, potrete farlo direttamente da Spotify con il comando Condividi che compare sulla Playlist o sul brano una volta cliccato con il destro sullo stesso. Potrete decidere se inviarla ai vostri follower su Twitter, Tumblr o ai vostri amici Facebook. Oppure inviandola direttamente ai vostri follower Spotify.

FUNZIONE RADIO

Se non sapete cosa ascoltare ma avete un genere o uno stile in mente potrete attivare la funzione Radio, questa trasmetterà brani in sequenza casuale in funzione del genere musicale che avete impostato, o canzoni di un determinato artista o dallo stile simile a quello di una playlist già fatta.

funzione radio Spotify

In quest’ultimo caso dovrete cliccare sul pulsante con i tre puntini vicini a Play che trovate all’interno della scheda Playlist e scegliere Crea Radio dalla Playlist.

SPOTIFY DA SMARTPHONE

Se installate Spotify dal vostro store otterrete un’app che vi permetterà di riprodurre brani e playlist direttamente dal vostro telefonino. Il problema è che se non avete un abbonamento qui non vi sarà possibile scegliere i brani, ma usare solo le funzioni Radio e Riproduzione Casuale da una playlist. Se invece pagate l’abbonamento mensile, magari approfittando delle tante promozioni, potrete avere il controllo totale di Spotify anche da smartphone.

  • Post author:
  • Post category:Streaming
  • Post comments:1 commento
  • Post last modified:11 Maggio 2020
  • Reading time:5 min(s) read