Hai deciso di aprire un negozio online su Amazon, ma ancora non sai come funziona la logistica del più grande marketplace al mondo? Ci sono diverse soluzioni per spedire con Amazon, da quelle “fai da te” alla più completa automazione logistica.

Tutti possono aprire una vetrina online sulla piattaforma Amazon, dal venditore occasionale, al piccolo imprenditore online fino alla grande impresa. Per ognuno di loro esiste una diversa soluzione per gestire la logistica e spedire la propria merce a prezzi convenienti.

Come spedire con Amazon

Se vuoi aprire un negozio sul più grande centro commerciale online al mondo ti sarai chiesto probabilmente come funziona la gestione logistica: è Amazon a spedire la tua merce o devi occupartene direttamente tu? Ti diamo subito una buona notizia: hai la completa libertà di scegliere come gestire le spedizioni. Potrai puntare sulle tue forze, ma anche su piattaforme di spedizione o addirittura di affidare l’intero processo ad Amazon.

Ricorda sempre che il marketplace di Seattle ha regole ben precise sulle spedizioni. Ogni volta che ricevi un ordine, dovrai rispettare le tempistiche previste da Amazon per non incappare in penali dovute ai ritardi. La velocità e l’efficienza del servizio di consegna è uno dei punti di forza del gigante americano e questo vale anche per chi decide di gestire i autonomia le spedizioni. Prima di prendere in esame le diverse soluzioni logistiche ti forniamo una serie di domande che ti potranno essere utili per scegliere:

  • Quante spedizioni prevedi ogni mese?
  • Sei abbastanza organizzato da gestirle tutte in autonomia?
  • Di quanta automazione necessita la tua attività? E quanta ne può sostenere?
  • Hai bisogno di investire più tempo nel business e di esternalizzare la logistica?

Gestire in autonomia la logistica

Molti iniziano la propria avventura su Amazon con un inventario limitato di prodotti per vendere piccole quantità, in modo da ridurre l’investimento iniziale, il rischio e testare il funzionamento della piattaforma. Una volta verificata la fattibilità e la profittabilità del business, aumentano l’inventario e le transazioni mensili.

Nella fase di startup sono in molti a scegliere di gestire autonomamente la logistica e le spedizioni. Se opti per questa strada, per avere una idea dei costi dovrai contattare i principali corrieri espressi che operano nelle tua area e richiedere preventivi. Ti renderai conto probabilmente che non esiste un corriere più economico in assoluto: alcuni sono più convenienti per le consegne in Italia, altri all’estero, altri ancora per pacchi più piccoli e leggeri, ecc. Se inizi ad avere un buon volume di vendite, per aumentare i tuoi margini dovrai lavorare necessariamente con più corrieri.

Logistica per Amazon e e-commerce

Superata la fase di startup, la gestione autonoma della logistica può essere migliorata con una piattaforma di gestione delle spedizioni. Esistono soluzioni come Packlink PRO che si interfacciano con Amazon e che rendono i processi più automatizzati ed economici. Grazie ad una specifica integrazione, gli ordini ricevuti su Amazon sono importati direttamente su Packlink PRO, che provvede poi a comparare le tariffe dei diversi corrieri espressi e ad assegnare in automatico la soluzione più economica o veloce. In questo modo gestire la logistica di Amazon con Packlink PRO diventa conveniente, visto che sceglie la tariffa meno costosa, resa peraltro ancora più economica dagli accordi stretti con i diversi corrieri espressi.

Le piattaforme di spedizione sono la soluzione ottimale anche per chi vende su Amazon e possiede allo stesso tempo un proprio e-commerce. Con Packlink PRO ad esempio è possibile gestire tutte le spedizioni (Amazon e e-commerce) da un unico pannello di controllo. Una volta che gli ordini sono stati assegnati, questi vengono inoltrati al corriere che ritirerà i pacchi da spedire direttamente a domicilio.

Logistica di Amazon: come funziona

Le piattaforme di spedizione introducono un buon livello di automazione nelle spedizioni, rendendole più veloci ed economiche. Alcune imprese hanno tuttavia la necessità di esternalizzare interamente le consegne ed è a questo punto che entra in gioco la logistica di Amazon, nota come FBA.

Ecco in sintesi come funziona la logistica di Amazon. Dovrai fare un inventario dei tuoi prodotti e spedirlo al centro logistico Amazon più vicino alla tua azienda. Qui la tua merce verrà stoccata e potrà rientrare tra le offerte di Amazon Prime: in questo caso i clienti possono ottenere la spedizione gratuita e le merci arrivano in tempi rapidi a domicilio.

I prodotti è come se fossero venduti direttamente da Amazon. Non dovrai più preoccuparti nemmeno per gli imballaggi, il servizio di assistenza ai clienti e la gestione dei resi.

Qual è la soluzione più conveniente?

Per i servizi che offre, la logistica di Amazon FBA può sembrare la soluzione più conveniente. Ci sono tuttavia dei costi: di stoccaggio (una tariffa fissa mensile) e di gestione (si applica per ogni oggetto spedito). Il servizio FBA è certamente completo, ma se non hai grossi volumi di vendita può diventare costoso, soprattutto per gli oggetti che restano a lungo in giacenza.

Se vendi pochi oggetti al mese puoi gestire le spedizioni in autonomia, mentre se la tua attività è in fase di espansione o possiedi anche un e-commerce potrai trarre vantaggio dalle piattaforme di spedizione.

Insomma, non c’è una soluzione logistica per Amazon che conviene più delle altre. Tutto dipende dalle dimensioni della tua attività, dai volumi di vendita e dalla necessità o meno di esternalizzare le spedizioni e la logistica.

  • Post author:
  • Post category:Business
  • Post comments:0 Commenti
  • Post last modified:9 Settembre 2019
  • Reading time:5 min(s) read