Amazon Alexa è uno dei dispositivi più in voga negli ultimi anni, si tratta di un assistente personale capace di rendere smart gli altoparlanti intelligenti della serie Echo, una tecnologia in continuo sviluppo capace di realizzare sempre più azioni che ci aiutino a rendere più semplice la nostra vita. Nella guida di oggi andremo a scoprire insieme cosa si può fare con l’assistente vocale Alexa, non prima di aver capito bene che cos’è Alexa, come attivarlo, come collegarlo ai vari dispositivi.

Che cos’è Amazon Alexa?

Alexa è un prodotto Amazon lanciato nel 2014 insieme ad Amazon Echo e rilasciato in lingua italiana nel 2018. Si tratta di un prodotto curato sotto ogni aspetto per garantire alle persone un vero e proprio assistente personale con cui è possibile comunicare tramite input vocali per ottenere informazioni, eseguire comandi, pianificare la nostra vita.

Che cos’è Amazon Alexa

Alexa offre un netto contributo migliorativo alle nostre vite, è infatti possibile collegare diversi dispositivi della casa, come gli elettrodomestici smart e programmarne l’accensione anche a distanza, fornendo un grande aiuto per risolvere le faccende domestiche mentre si è a lavoro.

Amazon Echo

Se Alexa è la voce ed “anima”, il corpo è certamente Amazon Echo. In poche parole Echo è uno speaker capace di ascoltare e rispondere ai nostri input (proprio grazie all’assistente vocale Amazon Alexa). Per poter utilizzare Alexa in casa è bene munirsi di uno o più speaker Amazon Echo, per poter in questo modo effettuare tantissime funzioni.

Il proprio Echo è totalmente personalizzabile scaricando le necessarie Skills, che altro non sono che applicazioni (come Spotify, YouTube ecc), molto utili per sfruttare Echo in base ai propri bisogni. Esistono ovviamente diverse versioni di Amazon Echo che variano molto in base al prezzo ed anche in base alle funzionalità che sono incluse, ovviamente le ultime versioni sono più avanzate ma non è detto che non possa bastare acquistarne una versione anche più datata se la si ritiene sufficiente alle proprie esigenze.

In generale possiamo dire che l’Amazon Echo è l’altoparlante intelligente vero e proprio caratterizzato da un audio migliorato ed un sound potente, esistono poi numerose varianti: l’Echo Dot è una versione rimpicciolita ma comunque completa di tutte le funzioni.

Tutti i dispositivi Amazon Echo

Amazon Echo Plus può invece essere considerato il fratello maggiore di Amazon Echo essendo molto più potente ed essendo caratterizzato per l’elevata funzionalità dell’hub per la casa intelligente. Echo Studio è invece pensato per chi ama particolarmente la musica, esso è infatti dotato di tecnologia Dolby Atmos capace di regalare una dimensione del suono superiore rispetto agli altri Echo.

Amazon Echo Flex è invece un mini speaker estremamente compatto a forma di presa che ovviamente non ha le performance musicali degli altri, proprio a causa delle sue dimensioni ridotte, ma consente di sfruttare tutte le funzionalità utili per rendere la propria casa smart.

Echo Show è invece caratterizzato dalla presenza di uno schermo fino a 10” ed offre la possibilità di controllare i dispositivi per la casa intelligente, ricevere notizie, gestire promemoria e liste oltre ad offrire la funzione di streaming video.

Come attivare Amazon Alexa?

Se avete deciso di acquistare oppure avete ricevuto in dono uno speaker Amazon Echo sarete sicuramente interessati a capire come fare ad utilizzare tutte le funzioni dell’assistente vocale Amazon Alexa. Prima di dedicarci a scoprire Cosa si può fare con l’assistente vocale Alexa sarà bene concentrarsi su come attivarlo. Per farlo sarà indispensabile avere a disposizione un account Amazon che dovrà essere associato all’assistente vocale.

Se disponete già di un account Amazon vi basterà effettuare il login, altrimenti bisognerà crearne uno da zero e poi effettuare l’accesso. In ogni caso la prima cosa da fare è collegare il vostro dispositivo all’alimentazione elettrica e poi aspettare che il sistema operativo interno si avvii. Sarà facile capire che tutto è andato a buon fine perché sarete avvisati dalla voce di Alexa che vi inviterà a completare la configurazione tramite app, nel caso di device non dotati di uno schermo, oppure tramite lo schermo stesso in caso di Echo Show.

Dispositivo senza schermo

Se si dispone di uno speker Echo senza schermo bisogna quindi scaricare su smartphone o tablet l’applicazione Amazon Alexa disponibile sia per Amazon che iOS, installarla e quindi avviarla. Bisognerà inserire le credenziali di accesso al proprio account Amazon e poi cliccare sul pulsante “Accedi” e poi su “Continua”, accettando in questo modo i termini d’uso del servizio.

Altoparlante Amazon Echo 3

Successivamente bisognerà toccare sul pulsante “Si”, avviando in questo modo la configurazione del vostro nuovo dispositivo scegliendo prima di tutto il modello di Echo in vostro possesso. Sarà necessario specificare la versione esatta del vostro speaker e attendere che l’anello luminoso diventi di colore arancione.

In seguito all’accesso dovrete cliccare sul pulsante “Si” all’interno dell’app Alexa, specificando se consentire o meno all’assistente vocale di poter accedere alla vostra posizione. In seguito bisognerà cliccare sul nome del dispositivo Echo per avviare la configurazione dello stesso.

La prima cosa da fare sarà scegliere la rete Wi-Fi a cui collegare il vostro dispositivo, inserendo la password di rete. A questo punto bisognerà scegliere se collegare al vostro altoparlante una cassa Bluetooth esterna oppure un classico altoparlante tramite il cavo AUX oppure se utilizzare lo stesso altoparlante integrato in Echo.

Dalla schermata successiva sarà necessario verificare la correttezza dei vostri dati personali e poi cliccare sul pulsante “Continua” fornendo all’applicazione tutte le autorizzazioni necessarie al suo funzionamento. Bisognerà a questo punto aggiungere il proprio numero di cellulare nell’area di testo dedicata cliccando ancora una volta “Continua”. Vi sarà inviato un codice tramite SMS da inserire per completare una verifica. A questo punto il dispositivo vi mostrerà un piccolo tutorial con la lista dei comandi più comunemente usati, cliccando su “Vai su cose da provare”.

Dispositivo con schermo

Se invece il dispositivo in vostro possesso è uno di quelli dotati di schermo (Echo Show, Echo Spot) allora potrete proseguire con la configurazione tramite il display dello stesso speaker. Dopo l’avvio del sistema operativo dovrete scegliere la lingua da utilizzare e successivamente la rete WiFi a cui collegarvi, inserendo anche in questo caso la chiave d’accesso, cliccando al termine della digitazione sul tasto a forma di freccia.

Amazon Echo Show 2 generazione

Il passo successivo è quello di effettuare l’accesso con il proprio account Amazon e confermare la vostra identità immettendo il vostro numero di telefono ed il codice di verifica che si riceverà tramite SMS. Terminata la fase di verifica dei dati sarà possibile impostare il fuso orario e scegliere un nome per il vostro dispositivo Echo. A questo punto bisognerà scegliere se installare gli aggiornamenti e poi guardare il video introduttivo, in questo modo la configurazione iniziale potrà dirsi completa.

Come collegare Amazon Alexa?

Nonostante Amazon Alexa e i dispositivi Echo siano pensati per svolgere numerose funzioni al posto delle persone è importante collegarli al meglio ai vari elettrodomestici e strumenti smart presenti in casa. In questo paragrafo andremo a vedere come collegare Alexa al PC, alla TV, al condizionatore ed alle luci.

Come collegare Amazon Alexa al PC

Come detto è possibile utilizzare Amazon Echo anche collegandolo al vostro PC di casa sfruttandolo come una semplice cassa Bluetooth che riproduca il segnale audio proveniente dal PC. Per farlo sarà necessario pronunciare il comando vocale: “Alexa connetti dispositivo Bluetooth” oppure recarsi nell’app di Alexa, toccare il pulsante con i tre trattini e accedere ad “Impostazioni” e poi “Impostazioni dispositivo” selezionando il proprio Echo e poi cliccare su “Dispositivi Bluetooth” e “Associa nuovo dispositivo”.

In questo modo avrete impostato lo speaker in modalità di abbinamento e sarà possibile cercalo tramite il Bluetooth del computer, proprio come avviene di consueto per qualsiasi device. Da questo momento in poi sarà possibile visualizzare ed utilizzare il vostro altoparlante Echo come dispositivo Bluetooth abbinato.

Come collegare Amazon Alexa alla TV

Uno degli scopi principali di Amazon Alexa è quello di collegare i propri elettrodomestici direttamente tramite voce. Andiamo a vedere come fare per collegarsi alla TV di casa. Se si ha a propria disposizione una Smart TV compatibile con Amazon Alexa non si dovrà fare altro che collegarlo ad internet e avviare l’app di Alexa dal televisore e configurarla con il proprio account Amazon.

Come collegare Amazon Alexa alla TV

In questo modo sarà possibile utilizzare il controllo vocale come un vero e proprio telecomando chiedendo ad Alexa di alzare o abbassare il volume della TV, di avviare film, applicazioni, saltare una scena e tanto altro.

Come collegare Amazon Alexa al condizionatore

Lo stesso discorso vale per il condizionatore. Se si dispone di un dispositivo compatibile con Amazon Alexa sarà facile impostarlo per farlo interagire con l’assistente vocale. Basterà configurarlo tramite un’apposita skill, cioè un piccolo programma disponibile all’interno dell’app Alexa che consente di integrare funzioni di controllo del condizionatore.

Dopo aver installato e configurato il condizionatore tramite la sua app sarà quindi possibile avviare l’app di Alexa dal proprio smartphone e toccare il pulsante con i tre trattini posto in alto a sinistra, accedendo alla sezione “Skill e giochi”. Ora utilizzando la lente d’ingrandimento sarà possibile ricercare il nome del produttore del vostro condizionatore in modo da trovare la relativa skill che andrà abilitata cliccando sul pulsante “Abilita skill”.

Se invece non si dispone di un condizionatore smart è possibile utilizzare una Smart Hub compatibile con Alexa, un particolare dispositivo capace di comandare i device dotati di intelligenza artificiale e di ricevere allo stesso tempo gli ordini da parte dell’assistente vocale Amazon.

Come collegare Amazon Alexa alle luci

Se si dispone degli strumenti giusti collegare il proprio assistente vocale Amazon Alexa al sistema di illuminazione per il controllo delle luci di casa è davvero molto semplice. In commercio infatti esistono numerose lampadine Smart che hanno già integrato il loro relativo hub di controllo e che sono compativili con Alexa.

Questi dispositivi, prima di poter essere utilizzati con Alexa devono essere collegati alla rete e poi abilitato dall’uso in Alexa. Per farlo sarà necessario ancora una volta cliccare sul pulsante con i tre trattini presente in alto e sinistra accedendo a “Skill e giochi” e poi cliccare sulla lente di ingrandimento e cercare il nome del produttore della lampadina. A questo punto, trovata la voce, sarà necessario cliccare su “Abilita all’uso” per installare la skill relativa alla lampadina smart sul proprio account.

In questo modo sarà possibile utilizzare tutte le luci di casa tramite dei semplici comandi vocali: “Alexa accendi /spegni la luce”, “Alexa aumenta/ diminuisci la luminosità della luce” ecc.

Cosa si può fare con l’assistente vocale Alexa?

Come detto Amazon Alexa è l’intelligenza artificiale alla base di tutti i dispositivi Echo, che non sono altro che il “corpo” di questo sistema. Pronunciando il comando “Alexa” l’anello luminoso posto sui dispositivi si colorerà di blu, segno che è iniziata la trasmissione della richiesta al cloud dove sarà elaborata da Alexa che risponderà tramite altoparlante.

Lo stesso speaker viene utilizzato anche per riprodurre musica in streaming utilizzando appositi servizi come Spotify, Amazon Music ecc. Gli Amazon Echo sono dotati anche di sistema Bluetooth e consentono di ascoltare musica in streaming direttamente dallo smartphone.

Amazon Alexa lavora con prodotti compatibili che funzionano tramite collegamento al Wi-Fi come ad esempio termostati, luci e prese intelligenti (smart) introdotte sul mercato ormai da tutti i produttori. Utilizzando la funzione “Routine” sarà possibile automatizzare una serie di azioni del tutto personalizzabili, impostando come input un solo comando vocale.

Cosa si può fare con l'assistente vocale Alexa

Ad esempio dicendo “Alexa buongiorno” è possibile impostare l’ascolto delle condizioni meteo, aggiornamenti sul traffico, la riproduzione di un canale radio, l’ascolto delle ultime notizie e tanto altro ancora. È inoltre possibile aggiungere Routine che siano basate su temperatura e movimento che si attivano quando la temperatura di una stanza è ad esempio troppo alta o troppo bassa oppure quando viene rivelato un qualsiasi movimento.

Con Amazon Alexa è ovviamente possibile effettuare chiamate ed inviare messaggi senza utilizzare le mani, tramite comando vocale. Ma le cose che è possibile fare sono davvero moltissime: rivolgere qualsiasi tipo di domanda, importante o meno, calcoli matematici, informazioni su persone famose o meno, su date e luoghi; chiedere informazioni in tempo reale sui risultati di una partita; gestire e creare liste della spesa o liste delle cose da fare, ascoltare nuove ricette, ordinare cibo da asporto tramite apposite app compatibili e tanto altro ancora.

Alexa: lista dei comandi

Come potrete immaginare sono davvero molti i comandi a cui Alexa risponde, in generale abbiamo deciso di suddividere questa sezione in blocchi tematici in modo da renderne più semplice la fruizione. Andremo a vedere prima di tutto una panoramica sui comandi Alexa, andremo poi a vedere come personalizzare i comandi Alexa base, come comandare streaming audio e video, come gestire sveglie e calendario, come inserire liste della spesa, come avere notizie in tempo reale e tanto altro.

Panoramica dei comandi

Alexa è un software basato su cloud che si aggiorna automaticamente in maniera regolare, evolvendosi giorno dopo giorno. Le funzionalità a cui è possibile accedere, sia native che di terzi, sono davvero molte. Alcuni comandi vocali infatti possono essere rivolti direttamente all’assistente mentre altri hanno bisogno dell’attivazione di skill apposite sviluppate da terze parti che interagiscono con altre piattaforme.

Le skill possono essere considerate come vere e proprie app che vengono scaricati dall’applicazione Alexa. Andiamo a vedere cosa è possibile chiedere ad Alexa analizzando una panoramica generale sui comandi vocali.

È possibile effettuare ricerche sul web che includano diversi tipi di informazioni, aggiornamenti in tempo reale sui più svariati argomenti. È possibile eseguire la musica in streaming, anche radio, video ed audiolibri. È possibile gestire liste delle cose da fare o della spessa, impostare sveglie, promemoria, pianificare impegni e gestire il calendario. Ovviamente con Amazon Alexa è possibile realizzare chiamate e videochiamate e inviare messaggi e per finire è possibile controllare dei dispositivi smart della propria casa intelligente. Andiamo a vedere tutti questi comandi nel dettaglio.

Personalizzare i comandi Alexa base

Le domande che si possono rivolgere ad Alexa sono tantissime e quando si comincia ad utilizzarlo è possibile chiedere direttamente ad Alexa consigli sui comandi disponibili ed abituare l’intelligenza artificiale alla propria voce oltre che a riconoscere il vostro nome.

I comandi base sono i seguenti: “Alexa, cosa posso chiederti?”; “Alexa impara la mia voce”; “Alexa basta/stop”; “Alexa attiva modalità muto”; “Alexa alza/abbassa il volume”; “Alexa leggimi le notifiche”; “Alexa elimina tutto quello che ho detto oggi” (che corrisponde ad una cancellazione della cronologia).

Comandi streaming audio e video

Una delle funzioni più importanti di Alexa è relativa all’ascolto della musica. Il servizio musicale di default di Alexa è Amazon Music ma è possibile abilitare ed utilizzare un account Spotify Premium o Apple Music, semplicemente attivando la relativa skill. Per lo streaming video se si dispone di uno smart display sarà possibile richiedere di vedere video su YouTube, Prime Video, Netflix e tanto altro.

Ecco l’elenco dei comandi per lo streaming dei contenuti multimediali: “Alexa riproduci La Bella e la Bestia”; “Alexa riproduci video musicali di Ligabue”; “Alexa riproduci musica da Spotify”; “Alexa metti gli U2 nel salotto”; “Alexa riproduci musica per le feste”; “Alexa riproduci l’ultimo album di Vasco Rossi”; “Alexa, aggiungi questa canzone alla mia playlist”; “Alexa, come si chiama questa canzone?”; “Alexa metti playlist Successi del momento su Apple Music”; Alexa segui i The Giornalisti su Amazon Music”; “Alexa metti Radio 102.5”; “Alexa leggimi Il Signore degli Anelli” (con servizio Audible); “ Alexa riproduci rumori ambientali”; “Alexa connetti con mio telefono” e tanto altro.

Comandi per sveglie e calendario

Tra tutte le cose che è possibile fare con Amazon Alexa è possibile gestire il proprio tempo ed i propri impegni. Sarà infatti possibile gestire sveglie, timer e promemoria. Chi ama cucinare potrà sfruttare ed impostare timer ogni volta che ce ne sarà bisogno. Andiamo a vedere quali sono i comandi per la gestione di sveglie e calendario:

“Alexa svegliami domani mattina alle 8,30”; “Alexa svegliami alle 7 con Let It Be dei Beatles”; “Alexa svegliami alle 6 con Radio Capital”; “Alexa imposta una sveglia ricorrente alle ore 8”; “Alexa imposta un timer per 15 minuti”; “Alexa a che punto è il timer?”; “Alexa annulla il timer”; “Alexa che ore sono?”; “Alexa quante festività ci sono quest’anno?”.

Comandi per liste della spesa e cose da fare

Oltre ai comandi relativi a sveglie e calendario è possibile creare e modificare liste della spesa e liste di cose da fare, utilizzando i seguenti comandi:

“Alexa aggiungi un pranzo con Patrizia venerdì alle 13,30”; “Alexa quali sono gli appuntamenti del 16 giugno?”; “Alexa che impegni ho per domani?”; “Alexa aggiungi Lavatrice tra le cose da fare”; “Alexa aggiungi spinaci a lista della spesa”;

Comandi per notizie

Ovviamente Alexa è capace anche di fornirci tutte le notizie necessarie ad affrontare al meglio la giornata come ad esempio le previsioni meteo, attingendo direttamente da AccuWeather oppure per le news aggiungendo le skill che si preferisce ad esempio SkyTG25, SkySport, La Repubblica, Gazzetta dello Sport, Il Corriere della Sera e tanto altro.

Ecco i comandi relativi alle domande da fare ad Alexa per la categoria notizie:

“Alexa com’è il tempo domani?”; “Alexa che tempo fa oggi a Milano?”; “Alexa stasera ho bisogno di un ombrello?”; “Alexa che tempo fa domani alle 14?”; “Alexa che temperatura c’è adesso a Pechino?”; “Alexa come sarà il tempo questo weekend a Napoli?”; “Alexa quali sono le ultime notizie?”; “Alexa dimmi il mio sommario quotidiano”; “Alexa aggiornami sul traffico”; “Alexa com’è il mio tragitto per il lavoro?”; “Alexa dimmi il risultato della partita della Juventus”; “Alexa l’Inter ha vinto?”; “Alexa quale sarà la prossima partita del Napoli?”; “Alexa quanti punti ha Vettel?” e tanto altro.

Altri comandi

Esistono tantissime altre cose che è possibile chiedere ad Alexa con relativi comandi:

“Alexa dimmi la ricetta della crostata di marmellata”; “Alexa trovami la ricetta di un secondo di carne”; “Alexa come si fa il tiramisù?”; “Alexa quante calorie ha uno strudel?”; “Alexa dimmi le farmacie di turno”; “Alexa dimmi gli orari apertura Esselunga di Bergamo”; “Alexa dimmi il ristorante più vicino”; “Alexa qual è il numero di telefono di Doner Kebab?”; “Alexa quanti sono 10 km in miglia?”; “Alexa quanto fa 456 x 21?”; “Alexa dimmi citazioni da La Grande Bellezza”; “Alexa qual è il cast di Braking Bad?” e tanto altro ancora.

  • Post author:
  • Post category:Cloud
  • Post last modified:9 Maggio 2020
  • Reading time:16 min(s) read