Su una chat di lavoro, tra amici o con sconosciuti, quando ci si registra ad un servizio su internet, potrebbe capitare che ci sia richiesto di creare un username e i meno esperti si chiederanno di che cosa si tratta. Andiamo a vedere cosa significa username e come sceglierne uno che faccia al caso vostro.

Indice:

Che cosa significa username?

Il concetto di username in informatica è molto semplice, si traduce infatti con “nome utente” e non è altro che una parola, una frase, rappresentativa di una persona che serve a rappresentare in maniera univoca un utente su un determinato sito web, un programma, un computer, una rete o altro.

Parlando in termini più tecnici un username è un insieme di caratteri alfanumerici distintivi utilizzati per identificare e garantire l’accesso di un utente su un particolare sistema informatico. Un username è spesso richiesto in fase di registrazione a quasi tutti i siti internet e spesso ha dei sinonimi più o meno utilizzati come: nome utente, user ID, account name, login ID.

Cosa significa username

L’username serve principalmente a garantire sicurezza sul sistema informatico, garantendo autenticazione e conferendo differenti gradi di autorizzazione all’utente. Per esempio all’interno di una chat un moderatore potrà avere funzioni particolari (come ad esempio espellere altri utenti) abbinando al suo username autorizzazioni speciali. Solitamente l’username si accompagna almeno ad una password, questo per impedire che una persona o un hacker che riescono a risalire ad un username possano utilizzarlo impropriamente senza il consenso del suo titolare.

Come scegliere un username?

Per scegliere il proprio username non esistono delle vere e proprie regole da seguire, bisogna dare sfogo alla propria fantasia scegliendo un nome che ci rappresenti. Molto importante tenere presente che appunto, l’username andrà a rappresentarci e quindi è consigliabile non utilizzare pseudonimi ridicoli o, anche peggio, offensivi. Ovviamente in gran parte dei servizi è vietato utilizzare come username frasi offensive o volgari, fate quindi la massima attenzione.

Un’altra cosa da tenere bene a mente quando si sceglie il proprio username deve essere l’uso che si andrà a farne. Se ad esempio si deve creare un indirizzo e-mail che dovrà essere usato principalmente per lavoro è bene non presentarsi con un nome utente come “Fragolina86” per non destare ilarità nei propri colleghi o clienti.

Per quanto riguarda la sicurezza sono in molti a consigliare di utilizzare un diverso username per ognuno dei servizi utilizzati. Secondo altri bisognerebbe invece conservare il proprio username su tutti i servizi e siti internet a cui ci si registra. Ovviamente utilizzando sempre lo stesso username si potrà dare vita ad una vera e propria identità digitale e dimenticarlo sarà proprio impossibile, tuttavia se un malintenzionato dovesse carpire la vostra password potrebbe riuscire a violare la quasi totalità dei vostri account.

Per finire è bene prestare attenzione alla lunghezza del proprio nome utente, in particolare quando si deve scegliere quello da utilizzare per la propria e-mail. Esistono infatti dei programmi utilizzati dagli spammer che generano automaticamente gli indirizzi e-mail a cui spedire la posta indesiderata e scegliere un nome utente molto corto significa esporsi all’eventualità che questi programmi riescano a individuarlo e spedirvi così una grande quantità di e-mail di spam.