Le persone che fanno trading (si dedicano alla compravendita di strumenti finanziari per investire su di essi) hanno un interesse sempre maggiore nei confronti di uno strumento finanziario presente online, detto criptovaluta.

Ethereum è attualmente una delle criptovalute più interessanti, ed è considerata la principale concorrente del Bitcoin (la criptovaluta più utilizzata e conosciuta). Ethereum è però anche un sistema che oltre alla moneta virtuale offre diversi servizi aggiuntivi. Maggiori informazioni nei paragrafi seguenti.

La nascita di Ethereum

Ethereum nasce nel 2013 grazie a Vitalik Buterin, un informatico russo cresciuto in Canada che associa la sua capacità di programmazione a quella di ricercatore nell’ambito delle criptovalute. Nel 2015 rende Ethereum pubblico, accessibile online, e nel tempo la sua invenzione diventa sempre più oggetto di interesse, grazie alle sue caratteristiche.

Caratteristiche di Ethereum

Ethereum è una struttura decentralizzata, che permette agli sviluppatori di creare delle applicazioni. Per cui, oltre a svolgere le stesse funzioni di Bitcoin, fa anche altro.

Bitcoin ed Ethereum sono accomunati dall’essere denaro in forma digitale, che può essere scambiato online tramite transazioni (vedi quotazione e previsione Ethereum). Ethereum però ha costruito la sua struttura, ossia la sua blockchain, non soltanto per registrare e archiviare le transazioni, ma anche per accogliere in sé delle applicazioni decentralizzate.

Ethereum la blockchain più utilizzata al mondo

Le applicazioni decentralizzate sono quelle realizzate non in un unico punto, ma in luoghi diversi, attraverso una rete che mette i vari luoghi in collegamento tra loro. Di conseguenza, gli sviluppatori di terze parti possono realizzare applicazioni per la blockchain Ethereum.

Il servizio offerto da Ethereum si compone anche dei contratti intelligenti, che sono alla base della piattaforma per le applicazioni decentralizzate, e rendono gli acquisti più sicuri per gli investitori.

Si tratta quindi di una rete i cui contratti intelligenti possono permettere una vastità di operazioni grazie ad apposite applicazioni.

Tali operazioni possono riguardare: i mercati finanziari, i sistemi elettorali, la registrazione di nomi di dominio, le piattaforme di crowdfunding (finanziamento collettivo per uno scopo in particolare), la tutela della proprietà intellettuale e molto altro ancora. Le operazioni in questione vengono eseguite usando la moneta virtuale di Ethereum.

L’unità di misura della criptovaluta di Ethereum è chiamata Ether.

Cosa sono i contratti di Ethereum

I contratti di Ethereum, anche detti smart contract, sono utili a certificare le decisioni prese in modo consensuale sulla rete di Ethereum. Malgrado il nome, non devono essere compilati come dei veri contratti, ma servono invece a tenere traccia delle varie transazioni e delle diverse variabili in gioco. Gli smart contract esercitano quindi un controllo diretto sugli Ether, ovvero il denaro che circola sulla blockchain di Ethereum.

Quando si parla delle transazioni in Ethereum, ci si riferisce sostanzialmente ad un insieme di dati (pacchetto di dati) che presenta un messaggio rivolto ad un determinato utente. Ciascuna transazione contiene, tra le altre cose:

  • Il nome del destinatario del messaggio;
  • La firma del mittente;
  • La quantità di moneta virtuale oggetto della transazione;
  • Il valore espresso in numero che indica quanto ha speso di commissione il mittente per questa transazione.

A differenza di un accordo scritto, il contratto della rete Ethereum prevede delle variabili: si comporta in modo intelligente, in autonomia, cioè risponde agli input degli utenti (da cui dipendono le variabili) con appositi output.

In ogni caso, sebbene lo smart contract contempli delle variabili, esso si assicura anche che vengano rispettate delle regole condivise dalle due persone contraenti, ossia dalle parti in causa che stilano l’accordo.

Questo tipo di accordo non può quindi essere soggetto a manipolazioni, e lo smart contract garantisce appunto che non si verifichino alterazioni su di esso. Tuttavia, possono esserci delle eccezioni dovute alle leggi vigenti nei rispettivi stati in cui vivono i due contraenti.

I contratti intelligenti e la possibilità di sviluppare varie applicazioni per le operazioni finanziarie, fanno della blockchain di Ethereum un qualcosa di particolarmente innovativo e degno di considerazione.

Chiudi il menu

Condividi con un amico