Quante di noi sanno davvero truccarsi? Domanda fatidica, per le donne, e la risposta quasi sempre è una negazione con imbarazzo. Truccarsi bene è davvero difficile, non per niente si nota subito la differenza tra il make up fatto da sé e quello fatto dall’estetista o dal truccatore. E se truccarsi da sole va bene per una serata, per un incontro particolare di lavoro, non funziona più quando il trucco diventa elemento fondamentale e quotidiano.

Basti pensare a chi deve sempre apparire perfetta (un’assistente di volo, una donna d’affari, una estetista, una segretaria) e non sempre ha il tempo per truccarsi bene ogni giorno. Ma si pensi anche a chi soffre di allergie della pelle e fatica soltanto a trovare i trucchi adatti, oltre che a metterli. Per tutte queste persone, la soluzione potrebbe essere quella del trucco definitivo. Un tatuaggio che riproduca un make up perfetto per sempre.

Un consiglio, però. Se siete attrici, cantanti o modelle evitate questa scelta. È vero che dovete essere perfette anche voi, ma dovete anche poter cambiare volto e colori a seconda delle esigenze di lavoro. E un trucco permanente non è davvero una buona idea, in questo caso.

Trucco permanente o semipermanente

Disegnarsi sulla pelle un rossetto, l’ombretto, il contorno labbra o ciglia, il contorno sopracciglia sembra una follia ma è invece un modo vincente di risolvere il problema del “come mi trucco oggi”. Come detto, ci sono decine di motivi per cui si può decidere di evitare il make up tradizionale scegliendo di farsi tatuare quei colori direttamente sul corpo. E sempre a seconda delle esigenze, il trucco può essere permanente o semipermanente.

Trucco permanente o semipermanente

Il trucco permanente è come un tatuaggio, il pigmento viene inserito sottopelle attraversando più strati ma senza giungere in profondità. Ha una durata che va dai 2 ai 4 anni, ma perché scompaia del tutto il disegno si deve arrivare anche a 5 anni. Il semipermanente è fatto allo stesso modo ma ha una durata inferiore, e scompare già dopo 2 anni. Entrambe le tecniche imprimono i colori in superficie in modo che, cambiando le cellule della pelle, il disegno cada man mano con esse.

Trucco Permanente Roma

Quando parliamo di trucco permanente dobbiamo conoscere alcune cose, prima tra tutte dobbiamo rivolgerci a dermopigmentisti che non usino pigmenti permanenti, poi che abbiano dei corsi certificati , sia base che avanzati di questo settore perché non bisogna solo essere tatuatori ma anche specializzati in questa materia ed infine che tutto sia norma igienica.

Uno  dei migliori centri di trucco permanente a Roma Dermopigmentazioneroma.com offre tutti i tipi di trucco permanente:

  • Sopracciglia
  • Tricopigmentazione
  • Dermopigmentazione cicatrici
  • Labbra
  • Occhi

E’ un centro fondato da Eleonora de Giacometti e Toni Belfatto, grandi esperti di questo settore, con ormai migliaia di lavori svolti.

Trucco permanente, vantaggi e svantaggi

Che sia permanente o semipermanente, il trucco tatuato ha un effetto straordinario e vi eviterà di ricorrere sempre al beauty-case o al bagno per il famoso “ritocchino”. Questo tipo di trucco si esegue sulle labbra (di solito contorno labbra), sulle palpebre (come eyeliner più che come ombretto) e a volte sulle guance per dar loro un tenue rosa perenne. Il vantaggio è appunto la certezza di essere belle e perfette per sempre, o comunque per un tempo molto lungo.

Lo svantaggio è che non potrete cambiare idea, né provare qualche trucco nuovo, per almeno 2 anni. Un altro svantaggio è legato al prezzo. Una seduta per il trucco permanente – o semipermanente – dura circa 4 ore e può costare anche più di 500 Euro. In certi saloni si sfiorano le 900 Euro. Certamente si tratta di una spesa che si fa una sola volta ogni tot anni, ma va comunque tenuta in conto.