La salvaguardia dell’ambiente è al centro delle attenzioni di tutti negli ultimi anni, ecco perché le persone sono diventate sempre più sensibili nei confronti di tematiche ambientali di ogni tipo e cercano con i propri comportamenti di evitare di danneggiare l’ambiente in cui vivono. Negli ultimi tempi è balzato all’onore delle cronache il tema dei cotton fioc, considerati una delle sostanze più dannose per i nostri mari. Perché i cotton fioc inquinano? Andiamo a scoprirlo insieme.

Perché i cotton fioc inquinano?

Almeno una volta nella vita è capitato a tutti di imbattersi su una spiaggia e trovare sostanze inquinanti come mozziconi di sigaretta e cotton fioc usati. Andiamo a scoprire insieme perché i cotton fioc sono considerati tra i materiali più dannosi per l’ecosistema marino e più pericolosi per la sua sussistenza.

Come mai sulle spiagge ci sono così tanti cotton fioc? Questo dipende dal fatto che spesso, dopo averli utilizzati, i cotton fioc vengono scaricati nel wc. Proprio attraverso il wc i famosi bastoncini in plastica fanno il loro ingresso nell’ambiente marino, sfruttano le loro dimensioni molto ridotte.

Perchè i cotton fioc inquinano

I filtri infatti hanno maglie troppo “larghe” per contenere oggetti sottili come i cotton fioc. Una volta finiti in mare o sulle nostre spiagge i cotton fioc possono perdurare molto a lungo, anche fino a 100 anni, rompendosi poi in microscopiche particelle e frammenti che accumulano tossine provenienti da altre fonti inquinanti presenti in mare.

Cotton fioc: i danni causati

Spesso i cotton fioc vengono ingeriti da diversi animali marini, soprattutto quando ormai ridotti a particelle di plastica, finendo per causare un senso di riempimento che porta gli animali a smettere di mangiare fino ad arrivare alla morte.

Ma i cotton fioc non sono un pericolo soltanto per gli organismi viventi che vivono in ambiente marino o costiero ma anche per la salute dell’uomo. Attraverso il contatto fisico sulle spiagge o con le acque di balneazione, infatti, anche l’uomo subisce importanti ripercussioni sulla sua salute.

Per evitare di inquinare è consigliabile evitare di gettare nello scarico i cotton fioc usati ma soprattutto acquistare i cotton fioc biodegradabili, in commercio ce ne sono diverse tipologie, che non essendo composti in plastica praticamente non sono inquinanti.

Molti cotton fioc oggi in commercio hanno un bastoncino composto di carta, materiale che ha più probabilità di sciogliersi nell’acqua prima di arrivare a mare. In ogni caso, seppur un cotton fioc biodegradabile dovesse arrivare a mare finirebbe per decomporsi molto rapidamente, evitando quindi di inquinare spiagge e fondale marino per molti anni.