Recensione Honor 9

Honor 9 raccoglie l’eredità lasciata dal modello precedente, l’Honor 8  e lo fa egregiamente, molti si sarebbero aspettati una rivoluzione totale, invece, il brand ha preferito non stravolgere troppo la sua linea, proponendo uno smartphone più evoluto e accurato, ma che non presenta grandi stravolgimenti.

Questo smartphone vuole essere uno dei diretti concorrenti dell’Huawei P10 e per certi versi, ci riesce, presentando delle specifiche tecniche molto simili ma a un prezzo decisamente più aggressivo.

Prima di proseguire la lettura vi consigliamo di leggere il nostro articolo sul miglior smartphone top di gamma, all’interno troverete tante informazioni utili per fare una scelta accurata e alcuni tra i migliori modelli di smartphone presenti sul mercato.

Design

Honor 9 ha un design elegante con finitura da 2.5D del vetro frontale , linee decise, dettagli ben curati, caratterizzato da materiali pregiati e di qualità, proprio come il vetro nella parte anteriore e posteriore, e l’alluminio per le cornici, il dispositivo appare ben saldo tra le mani, assemblaggio perfetto senza punti di indecisione laddove potrebbero rivelarsi solitamente cedimenti di costruzione.

Honor 9

Nella cornice frontale è inserito il sensore per sbloccare lo smartphone con riconoscimento delle impronte, la reattività è egregia, è molto preciso e ha un’elevata velocità di riconoscimento. Vicino al sensore troviamo i due led che indicano la posizione dei tasti funzione, ai quali è possibile dare le impostazioni che si preferiscono.

Le dimensioni sono leggermente generose, parliamo di 147.3 x 70.9 x 7.45 mm per un peso di 155 grammi, questo fa si che l’Honor 9 non sia particolarmente adatto all’utilizzo con una sola mano.

I connettori e lo speaker sono stati collocati nella parte inferiore della cornice, sul lato destro troviamo i tasti per l’accensione e lo spegnimento insieme al bilanciere del volume, mentre sulla parte superiore delle cornice vi è il sensore a infrarossi e il microfono.

Schermo e fotocamera

Honor 9 è dotato di un display IPS LCD da 5,15 pollici con diagonale e risoluzione FullHD, parliamo quindi di 1920×1080 pixel, buona anche la densità che supere i 400 ppi.

Di default la calibrazione dei colori è buona, anche se può essere corretta direttamente dalle impostazioni; notevole anche la profondità dei neri, che non sono assoluti come quelli degli Amoled ma che permettono di beneficiare di un contrato elevato e di trarre maggiore vantaggi alla luce del sole.

Siamo davanti a un buon display, luminoso e ben calibrato, con la possibilità di attivare anche la protezione occhi per leggere senza affaticare la vista o di aumentare la luminosità nel caso ci si trovi sotto una fonte troppo forte di luce solare.

Per ciò che riguarda la fotocamera, sull’Honor 9 ne troviamo due posteriori, la principale di 12 megapixel e la secondaria di 20 megapixel in bianco e nero, entrambe con apertura ƒ/2.2.

Presente un tasto rapido per attivare la modalità di sfocatura dello sfondo, mentre è possibile anche fare uno scatto “live”, che registra un breve video assieme alla foto. Tutti gli scatti sono realizzati con buona qualità, grazie a una delle migliori fotocamere in circolazione su un top di gamma come questo. 

I video sono discreti, possono essere registrati fino i 4K; molto buona anche la fotocamera frontale di 8 megapixel ƒ/2.0.

Hardware

Le caratteristiche hardware di Honor 9 sono notevoli come ci si aspetterebbe da un top di gamma della sua portata, equipaggiato con un processore Hisilicon Kirin960, lo stesso che troviamo nella gamma Huawei e nell’Honor 8 Pro, CPU Octa Core a 2,4 GHz e GPU ARM Mali G71 MP8.

Per quanto riguarda la memoria, abbiamo due versioni, una con 4 GB e un’altra con 6 GB di RAM, a seconda della scelta troviamo la memoria interna di 64 GB e quella da 128 GB, entrambe espandibili.

Si può dire che siamo davanti a un hardware ottimo, che riesce a soddisfare le esigenze di più tipologie di utenti, le prestazioni sono buone e l’interfaccia è reattiva.

Grazie al grande quantitativo di RAM messo a disposizione, l’utilizzo è fluido, privo di incertezze, le applicazioni vengono ben gestite e se ne possono tenere aperte diverse senza rallentare il dispositivo.

Durante le fasi di gioco le prestazioni sono ottime, mentre avviene qualche piccolo surriscaldamento quando lasciamo la fotocamera aperta per troppo tempo, così come accade per navigatore.

Buona la connettività, abbiamo la LTE fino a 600 Mbps, Wi-Fi a/b/g/n/ac a doppia banda, bluetooth 4.2 e l’NFC, non mancano gli infrarossi per gestire tv ed elettrodomestici. L’audio è buono, il volume è abbastanza alto e la qualità è discreta.

Conclusioni

In ultimo, parliamo della batteria, l’Honor 9 è equipaggiato con una da 3200 mAh, che si comporta molto bene per ciò che riguarda l’autonomia, con una carica completa si arriva a fine giornata senza troppi problemi, ma è quasi impossibile andare oltre.

Questo smartphone è davvero interessante e convince sotto tutti gli aspetti, il design è forse qualcosa di già visto ma che, con qualche piccola innovazione, riesce a collocarsi tra la concorrenza.

L’hardware è ottimo, così come tutto il comparto tecnico, la fotocamera è in linea con quella dell’Huawei P10 ma con delle piccole funzioni in più, niente male l’autonomia, la batteria tutto sommato si comporta bene con un uso intensivo con prestazioni da top di gamma quale è.

2017-08-23T16:07:54+00:00