Anche se negli ultimi tempi cercare lavoro sembra essere una vera impresa, la tecnologia ci viene in soccorso, secondo alcune statistiche, i siti per cercare lavoro in Italia hanno sempre più successo, motivo per il quale stanno nascendo sempre più portali destinati a questo uso.

In rete si trovano migliaia di siti che si occupano di far incontrare la domanda e l’offerta di lavoro ma non tutti sono efficaci, altri non sono nemmeno dei siti con veri annunci, per cui riuscire a trovare i portali giusti per facilitare la ricerca del lavoro non è così semplice.S

Siti per cercare lavoro in italia

Abbiamo deciso di proporre alcuni dei migliori siti per cercare lavoro in Italia, che permettono di entrare in contatto con le domande di migliaia di aziende.

Subito.it

Subito è uno dei siti web più famosi per la ricerca del lavoro in Italia, si tratta di un portale sul quale trovare migliaia di annunci di ogni genere, con relativa sezione dedicata agli annunci di lavoro.

subito per cercare lavoro

Il punto forte di questo portale è la geolocalizzazione degli annunci, è possibile ricercare offerte di lavoro per regione, provincia e città, al fine di ottenere dei risultati quanto più possibili precisi.

L’interfaccia grafica di questo motore di ricerca per annunci è molto semplice, pulita e ben organizzata, navigare all’interno delle sezioni è comodissimo, così come trovare le varie offerte di lavoro.

InfoJobs.it

InfoJobs è una società di recruitment online, una delle più famose della realtà italiana, mentre gli altri sono siti per la ricerca di lavoro in Italia, questa è una vera e propria agenzia di lavoro on-line.

InfoJobs annunci di lavoro

Gli utenti sono agenzie interinali, del lavoro e aziende, che ogni giorno pubblicano annunci e offerte di lavoro, i candidati possono rispondono con un click, dopo essersi registrati e aver caricato sul portale il proprio curriculum.

Questo sito permette l’incontro tra domanda e offerta, tutti i contatti avvengano direttamente all’interno della piattaforma. Il sistema è stato costruito in modo che risulta facilmente navigabile e consultabile.

Adecco.it

Adecco è un sito per cercare lavoro in Italia, si tratta di un’azienda che mette a disposizione la propria piattaforma ad altre aziende e agenzie interinali per proporre le offerte e farle incontrare con i lavoratori che sono alla ricerca di un’occupazione.

Adecco per cercare lavoro

Grazie a questo portale è possibile trovare offerte di lavoro in ogni parte del Paese, si può inserire una città precisa, una professione ed effettuare la ricerca, oppure, consultare le offerte proposte dalle grandi aziende.

Sono presenti tantissimi annunci, per questo motivo il sito propone molte modalità di ricerca e numerosi filtri.

Experteer.it

Experteer è un social network che mette in contatto domande e richieste di lavoro, si rivolge soprattutto a profili professionali senior e con una certa esperienza lavorativa alle spalle, nonché un’adeguata preparazione formativa.

Experteer per cercare lavoro

Potrebbe essere definito un portale per lavori di un certo livello, si tratta di offerte di lavoro che superano la retribuzione di 50.000 euro annuali.

È possibile iscrivervi e caricare il proprio curriculum vitae, ma se si vuole mettere in evidenza il profilo personale bisogna pagare un abbonamento per diventare utente Premium e godere di maggiori funzionalità del prodotto.

Trovolavoro del Corriere della Sera

Trovolavoro del Corriere della Sera è un sito del famoso giornale dedicato esclusivamente alle offerte di lavoro, negli anni è diventato un punto di riferimento online per chi cerca un impiego.

siti per cercare lavoro in italia

Il sito permette di trovare gli annunci divisi per categorie, per genere di lavoro e per posizione lavorativa, è strutturato in modo da accedere rapidamente alle offerte.

Tramite la barra di ricerca è possibile inserire le parole chiave per trovare gli annunci, semplicemente inserendo il mestiere che si vuole fare e la città di riferimento, ma si possono sfogliare le offerte per regioni, province e luoghi, oppure, selezionare i nomi delle grandi aziende e scoprire se ci sono offerte attive.

JobGratis.com

JobGratis permette di trovare facilmente le offerte di lavoro di grandi aziende e non solo, grazie a un’organizzazione impeccabile nelle funzioni del sito, in pochi secondi è possibile accedere a tutti gli annunci di lavoro desiderati.

JobGratis per cercare lavoro

Sia i singoli utenti che le aziende si possono iscrivere in modo da caricare tutte le informazioni necessarie per pubblicare annunci e rispondere alle offerte.

È possibile anche iscriversi alla newsletter in modo da ricevere sempre le ultime offerte di lavoro disponibili, non perdersi nemmeno un annuncio e rispondere in modo celere alle varie proposte. Ottimo il servizio di assistenza in caso di problemi con la risposta agli annunci di lavoro.

Come scrivere un curriculum vitae

Avere il giusto approccio nella ricerca di un lavoro è probabilmente la cosa più importante, in questo senso diventa essenziale saper descrivere a dovere le proprie caratteristiche e le proprie capacità. Dopo aver visto quali sono i migliori siti per cercare lavoro in Italia andremo ora a spiegarvi come scrivere un curriculum vitae che possa essere efficace e soprattutto chiaro a chi lo andrà a leggere.

Scrivere il proprio curriculum potrebbe sembrare inizialmente una cosa piuttosto semplice, è necessario tuttavia utilizzare gli strumenti giusti per comunicare con l’interlocutore per riuscire ad impressionarlo ed a evidenziare le proprie capacità. Il curriculum vitae infatti deve essere considerato come una vera e propria forma di comunicazione e come tale ha lo scopo di convincere il lettore e di renderlo interessato al candidato. Per riuscire a raggiungere questo scopo è necessario impegnarsi per costruire un curriculum che abbia alla base una ben precisa strategia e che segua le linee guida che ora andremo ad elencarvi.

La base di informazioni

L’obiettivo primario di un curriculum vitae è quello di trasmettere al lettore informazioni sul candidato che dovrà rappresentare la soluzione ideale alle esigenze dell’azienda. A tal proposito è consigliabile scrivere, o perlomeno mutare in alcuni punti, il proprio curriculum in base all’azienda per cui ci si candida. Prima di scrivere il curriculum vitae da inviare è infatti bene informarsi sulla stessa azienda a cui lo si sta inviando. Questo lavoro è da svolgere senza fretta e con molta attenzione, le informazioni ottenute infatti potranno essere utilizzate anche in fase di un successivo colloquio.

Curriculum diversi in base al ruolo

Un altro consiglio fondamentale per la stesura del proprio curriculum vitae è certamente quello di evitare di scrivere per ogni candidatura tutte le esperienze lavorative passate, includendo anche quelle che non c’entrano nulla con il ruolo che ci si candida a ricoprire. Se ad esempio avete svolto il lavoro di lavapiatti probabilmente è meglio evitare di menzionarlo nel curriculum da inviare per una candidatura da impiegato amministrativo.

Curriculum diversi in base al ruolo

Questo è un dettaglio davvero significativo e al contrario di quello che pensano in molti, capace di togliere interesse nei confronti di una candidatura. Ogni azienda ha l’obiettivo di arruolare personale specializzato nel proprio settore o che abbia perlomeno una preparazione adeguata. Bisogna quindi cercare di mettere in risalto quelle che sono le proprie capacità in relazione con il ruolo che ci si candida a ricoprire.

Ovviamente è fortemente sconsigliato mentire per raggiungere l’obiettivo, nessuno viene assunto soltanto in base al proprio curriculum, di solito seguono alcuni colloqui nei quali chi gestisce le risorse umane avrà modo di saggiare la vostra preparazione.

Se le vostre esperienze lavorative sono ridotte è bene raccontare al meglio la propria esperienza e tutte le capacità acquisite durante il vostro periodo di lavoro. L’importante è che sia attinente al ruolo per cui vi state candidando. È quindi inutile riempire il curriculum con esperienze lavorative del tutto fuori target, bisognerà redigere un nuovo curriculum vitae su misura, che rispecchi la vostra figura lavorativa, per ogni candidatura per i diversi ruoli professionali.

Come strutturare il proprio curriculum vitae

La maggior parte delle persone utilizza il classico modello europeo o uno degli altri formati di curriculum vitae precompilati che si trovano in rete. I poveri selezionatori si ritrovano quindi davanti agli occhi centinaia di curriculum tutti uguali ogni giorno ed è per questo che preparare qualcosa di personale potrebbe fare la differenza almeno nello scatenare l’attenzione del lettore.

Certo, per creare il proprio formato di curriculum sarà necessario impiegare qualche ora di lavoro ma si tratta di tempo ben speso, utilizzato per presentarsi al meglio. La lunghezza del curriculum non deve superare le quattro o cinque pagine, questo perché molto difficilmente un selezionatore si metterà a leggere un curriculum di 10 pagine avendone centinaia in attesa sulla scrivania. Scrivendo un curriculum troppo lungo si rischia seriamente di tralasciare qualche informazione importante agli occhi del lettore. Molto meglio essere precisi e concisi, evidenziando con l’utilizzo del grassetto le parti più importanti, utilizzando per compilare il curriculum un font pulito e semplice da leggere.

Come strutturare il proprio curriculum vitae

Gli elenchi numerati e puntati danno al lettore un’ottima impressione poiché riassumono alla perfezione le informazioni che vogliamo comunicare e facilitano la lettura. Un curriculum che si rispetti dovrebbe quindi avere una parte dedicata ai dati personali: foto, nome e cognome, luogo e data di nascita, residenza e domicilio, patente, numeri di telefono, indirizzo e-mail e link ai profili social attinenti.

La seconda parte deve essere dedicata all’istruzione, in questa sezione bisogna elencare i propri titoli di studio, i titoli professionali e le certificazioni in proprio possesso, eventuali concorsi vinti ecc. La sezione delle competenze deve essere dedicata ad una minuziosa descrizione delle proprie capacità professionali. Viene poi la parte dedicata alle proprie esperienze di lavoro passate in cui elencare tutti i ruoli ricoperti, mantenendo una linea temporale ordinata e ben definita. Per finire bisogna lasciare spazio alle proprie attitudini personali e alle proprie passioni (senza strafare, giusto un accenno).

Cosa evitare quando si scrive un curriculum

Quando si redige un curriculum vitae è bene evitare di compiere alcuni errori che potrebbero compromettere la vostra immagine come ad esempio mentire sulle proprie capacità lavorative o sulle esperienze passate. Bisogna evitare ovviamente di compiere qualsiasi tipo di errore e redigere il documento seguendo una struttura logica. Evitare di utilizzare nella maniera più assoluta font diversi nello stesso curriculum o troppo difficili da leggere. Per finire occhio anche all’estetica, no a sfondi fantasiosi, no a curriculum senza foto o con foto che appaiono poco professionali.

  • Post author:
  • Post category:Business
  • Post comments:0 Commenti
  • Post last modified:21 Febbraio 2020
  • Reading time:9 min(s) read