Districarsi nel mondo delle offerte telefoniche non è mai facile, sia che si parli di linea fissa che di linea mobile, per questo abbiamo deciso di scrivere questo articolo per rispondere ad un quesito che in molti si pongono: Tim e Telecom Italia sono la stessa cosa? Andiamo a scoprire le risposta a questa domanda.

Tim e Telecom Italia sono la stessa cosa?

La risposta a questa domanda è: si. Dal 1 maggio 2015 infatti Telecom Italia ha smesso di esistere come operatore indipendente di telefonia fissa ed ha lasciato il posto alla Tim (Tlecom Italia Mobile) che si è trasformata nell’unico riferimento sia per i servizi di telefonia fissa sia per tutti i servizi della controparte mobile.

Tutti i contratti voce e internet gestiti da Telecom Italia sono quindi stati trasferiti a TIM mentre nel corso degli anni alcuni dei piani tariffari di Telecom sono stati sostituiti o disattivati.

Precisamente è a partire dal 13 gennaio 2016 che la società ha deciso di adottare il marchio unificato TIM, mandando definitivamente in pensione il vecchio marchio Telecom Italia che in Italia era attivo dal 1994.

Tim e Telecom Italia sono la stessa cosa

Telecom Italia, una lunga storia italiana

Telecom Italia è nata dalle ceneri della SIP (Società italiana per l’Esercizio Telefonico) a sua volta formata dall’unione del 1964 tra le cinque società operanti sul territorio italiano. La nascita di Telecom italia è legata al processo di liberalizzazione del mercato delle telecomunicazioni che ha avuto i via negli anni ’80 negli USA.

La nascita di Telecom Italia risale al 27 luglio 1994 con la fusione di SIP con: Iritel, Telespazio, Italcable e SIRM. La TIM (Telecom Italia mobile) nasce invece da una scissione dalla casa madre avvenuta nel 1995. Nel 1997, sotto la presidenza di Guido Rossi, Telecom Italia è diventata una società privata grazie alla vendita del 35,26% de capitale.