Se ti stai chiedendo se vale la pena comprare Huawei Mate 40 Pro, leggi questo articolo: scopriremo le caratteristiche tecniche di uno degli ultimi top di gamma di questo tormentato 2020, caratterizzato – come ormai da tradizione per questa linea – da un comparto fotografico davvero eccezionale.

E’ importante ricordare che Huawei Mate 40 Pro, assieme al Pro Plus, sarà lanciato ufficialmente anche in Italia (a differenza della versione “standard”) e che anche a questo giro non sono pre-installati i servizi Google, sostituiti come sempre dagli HMS.

La scheda tecnica di Huawei Mate 40 Pro

Il display OLED da 6.7 pollici, curvo ai lati, con refresh rate  a 90 Hz, frequenza di campionamento a 240 Hz e con risoluzione da 1.344 x 2.772 px, è il primo punto di forza del Mate 40 Pro. Da segnalare anche il sensore per le impronte digitali integrato nel pannello.

Dal punto di vista delle prestazioni “pure”, esse sono assicurate dal nuovo Kirin 9000, SoC proprietario che in questo caso è coadiuvato da una memoria RAM da 8 GB e da uno storage interno pari a 256 GB, con possibilità di espansione tramite l’utilizzo di una micro SD. Al di là del processo produttivo da 5 nm, restando in tema SoC va segnalata anche la presenza di una GPU che, a detta della stessa azienda, è la più potente che si sia mai vista a bordo di di un device firmato Huawei. Quasi superfluo sottolineare che si tratta di un dettaglio che farà felici i tanti appassionati di gaming online che amano usare il cellulare per giocare al casino.

Un altro aspetto che non passa inosservato è quello relativo alla batteria: Huawei Mate 40 Pro compie un ulteriore salto di qualità garantendo non solo una capacità di tutto rispetto (4.400 mAh) ma anche il supporto a ricarica rapida e ricarica wireless che arrivano rispettivamente ad una potenza di 66 e 50 W, valori di assoluto livello.

Insomma, si tratta già di un quadro più che interessante, completato da altri particolari come certificazione IP68 (polvere e acqua), Android 10 di serie (anche se è opportuno ribadire che non ci sono i servizi di Mountain View), USB di tipo C e un’esperienza software davvero intrigante. Il tutto, ovviamente, senza dimenticare il già citato comparto fotografico.

Sì, perchè Huawei Mate 40 Pro è stato giudicato il miglior camera-phone sul mercato da DxOMark, il noto portale specializzato: è stata ottenuta una valutazione complessiva pari a 136 punti (per le foto si arriva addirittura a 140), meglio di chiunque altro (alle spalle c’è lo Xiaomi Mi 10 Ultra con 133 punti complessivi).

Leica è ovviamente sinonimo di garanzia e firma i tre sensori posteriori racchiusi nell’originale Space Ring: il principale ha una risoluzione da 50 MP, c’è poi un grandangolare da 20 MP e un teleobiettivo da 12 MP che può contare anche su zoom ottico 5X e stabilizzazione ottica. E’  il grandangolare il sensore dove Huawei ha concentrato i suoi sforzi per quanto riguarda l’ottimizzazione software. Da segnalare l’ottimo audio in fase di registrazione e le varie funzionalità che il colosso cinese ha lanciato sul Mate 40 Pro: dalla  Full Pixel Octa PD AutoFocus che elimina le distorsioni quando si fanno fotografie ai volti, allo Steady Shot che perfeziona la qualità nelle registrazioni in 4K, il ventaglio delle opzioni a disposizione dell’utente è vastissimo.

Prezzo e convenienza di Huawei Mate 40 Pro

Torniamo allora alla domanda iniziale: vale la pena comprare Huawei Mate 40 Pro? Lo smartphone (disponibile nelle colorazioni Mystic Silver e Black) costa 1.249 euro. Valutazione di certo importante ma che può essere giustificata visto il livello assoluto del comparto fotografico. Insomma, gli appassionati di foto hanno più di una giustificazione nell’acquistare questo device ed hanno la possibilità di ammortizzare la spesa prenotando lo smartphone entro metà novembre: per loro ci sarà un omaggio con valore commerciale da 179 euro, le Huawei FreeBuds Pro.

  • Post author:
  • Post category:Comprare online
  • Post last modified:29 Ottobre 2020
  • Reading time:4 min(s) read