L’INPS in Italia offre numerosi servizi molto importanti per il cittadino e spesso è davvero difficile districarsi sul portale dell’Istituto e comprendere come accedere all’area riservata. In questa guida completa ed aggiornata andremo ad analizzare tutte le modalità per completare l’autenticazione INPS.

Autenticazione INPS: come accedere ai servizi online

L’INPS è l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale che in Italia gestisce la quasi totalità della previdenza, assicurando la quasi totalità dei lavoratori autonomi e tutti i lavoratori dipendenti del settore sia pubblico che privato.

Accedendo all’area INPS online è possibile beneficiare di una serie di servizi telematici messi a disposizione dall’INPS al cittadino ma anche ad intermediari ed imprese. Lo sviluppo dei servizi online è un processo molto importante di sburocratizzazione e velocizzazione dei tempi con cui i cittadini possono richiedere informazioni e consultare i propri documenti senza dover effettuare lunghe file, direttamente da casa propria.

Autenticazione INPS come accedere

Inoltre sul sito dell’INPS è possibile presentare numerose richieste come ad esempio quelle per accedere alla NASpI o alla pensione. Molto importante quindi sapere come accedere al portale INPS per sfruttare al meglio i servizi messi a disposizione del cittadino. Per poter accedere su INPS Online, potendo usufruire in questo modo di tutti i servizi offerti, è necessario effettuare la registrazione sul portale web. Questa registrazione può essere effettuata in tre diverse modalità:

  • Attraverso SPID
  • Con CNS
  • Con PIN INPS

Come accedere con SPID

Il primo metodo per accedere ai servizi online INPS di cui vogliamo parlarvi è SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Si tratta in poche parole di un nuovo sistema di accesso che negli ultimi tempi è utilizzato da sempre più persone poiché consente di utilizzare soltanto un’identità digitale per accedere a tutti si servizi online della Pubblica Amministrazione.

Come accedere con SPID

Per poter richiedere il servizio SPID è necessario aver compiuto 18 anni e sarà poi sufficiente richiederlo direttamente online attraverso uno dei 9 identity provider abilitati: Aruba, InfoCert ID, IntesaID, Lepida, NamirialID, PosteID, SIELTEid, SpidItalia, TIMid.

Chi risiede in Italia per poter richiedere ed ottenere le proprie credenziali SPID, da usare per accedere anche ai servizi online INPS, non dovrà fare altro che avere a disposizione: un indirizzo e-mail, un numero di telefono cellulare, un documento di identità valido, la tessera sanitaria con codice fiscale.

Come accedere con CNS

Un altro metodo per accedere ai servizi online INPS è attraverso la Carta nazionale dei servizi (CNS) che sottoforma di smart card o chiavetta USB consente di effettuare l’autenticazione attraverso un certificato digitale personale contenuto al suo interno.

Per registrarsi utilizzando la CNS sarò necessario avere una Carta nazionale dei servizi attiva, essere in possesso di un lettore card e installare sul proprio PC tutti i driver della CNS.

Come accedere con il PIN INPS

Per concludere la nostra carrellata sui metodi di autenticazione INPS vi parliamo della possibilità di accedere ai servizi INPS Online attraverso il PIN INPS. Questo codice Pin è personale e viene rilasciato direttamente dall’istituto ai privati cittadini.

Per poterlo richiedere è necessario fare richiesta direttamente all’INPS in via telematica. Dopo aver effettuato la richiesta il codice viene inviato presso la propria abitazione tramite posta. Per poter richiedere il rilascio del PIN INPS online bisogna:

Visitare il sito www.inps.it

  • Cliccare su “Il PIN Online”
  • Cliccare su “Richiedi PIN”
  • Inserire i dati richiesti

Come accedere con il PIN INPS

Nel momento in cui sarà completata la richiesta si riceveranno i primi 8 caratteri del PIN via SMS, posta elettronica certificata o email. I restanti 8 caratteri saranno invece inviati direttamente all’indirizzo di residenza tramite posta ordinaria.

Al primo utilizzo del PIN sarò necessario sostituire quello di 16 caratteri con uno più breve di soli 8 caratteri, da utilizzare per tutti i successivi accessi.

È possibile richiedere il PIN INPS anche presso gli sportelli di sede. Il rilascio in questo caso è immediato e la sua attivazione avviene nello stesso momento in cui viene presentata la richiesta dal cittadino. L’utente infatti deve consegnare allo sportello il modulo di richiesta PIN (modello MV35 “Richiesta assegnazione PIN dispositivo per il cittadino in sede”) allegando inoltre un proprio documento d’identità in corso di validità.

A questo punto l’operatore INPS potrà verificare l’identità dell’utente e procedere quindi ad assegnare il codice PIN che sarà consegnato al richiedente in busta chiusa e che sarà già operativo.