Negli ultimi anni, con la diffusione della stipula di contratti online e le firme digitali sono anche aumentati i casi di truffa online, prima di scoprire come denunciare una truffa è necessario capire se si è stati vittima di questo comportamento illegale.

A tal proposito ti suggeriamo di leggere il nostro articolo su come evitare le truffe su subito.it, il portale di annunci più famoso in Italia, in cui è possibile trovare qualsiasi tipo di oggetto in vendita tra privati, prima di concludere una trattiva ci sono delle verifiche da fare e delle accortezze da seguire al momento dei pagamenti.

Cos’è una truffa?

La truffa è un reato e viene severamente punito, il Codice Penale stabilisce che: “chiunque, con artifizi o raggiri, inducendo taluno in errore, procura a sé o ad altri un ingiusto profitto con altrui danno, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa fino a 1.032 euro”.

Si tratta quindi un reato che può essere commesso da qualsiasi cittadino, per trovarsi davanti a una truffa ci deve essere il dolo generico, ovvero, la volontà di spingere qualcuno in errore tramite una macchinazione, per ottenere un vantaggio per sé o per terzi.

Come denunciare una truffa

Per cui non è sufficiente trovarsi davanti a una situazione in cui una persona omette o utilizza informazioni possesso di un’altra, né tanto meno che si approfitta dell’ignoranza altrui per parlare di truffa.

Affinché avvenga una truffa bisogna trovarsi davanti a un progetto criminoso realizzato con il solo scopo di trarre profitto, approfondiamo con queste due definizioni di legge:

  • Raggiro: una menzogna con ragionamenti che hanno lo scopo di mascherare la realtà
  • Artificio: alterazione della realtà, finzione. Far apparire esistente una cosa che non esiste o viceversa.

Dopo aver capito così una truffa, vediamo di capire le dinamiche del raggiro online, sicuramente il mezzo attualmente più utilizzato per truffare le persone.

Come riconoscere una truffa su internet

Le truffe su internet possono verificarsi in vari modi, non c’è una regola standard per tutte ma ci sono alcune caratteristiche che rendono facilmente riconoscibile il fatto che ci si trova davanti a un palese tentativo di truffa.

I tipi di truffa più diffusa sono:

  • Compravendita finita male: una persona acquista qualcosa che non viene mai spedito dopo aver pagato, oppure, gli viene inviato qualcosa di diverso o di valore inferiore rispetto a quanto previsto inizialmente.
  • Fingere di essere una persona conosciuta per farsi inviare dei soldi per qualche motivo grave.
  • Ottenere in modo fraudolento i dati di accesso di conto correnti e carte di credito per ripulirle.
  • Pishing: questa forma di truffa è forse la più diffusa in rete, prevede l’invio di una mail che somiglia a quello della banca, della posta o delle società delle carte di credito. Lo scopo è quello di far collegare la vittima ad un link somigliante alla pagina iniziale del proprio istituto di credito o carta, chiedendo di inserire i propri dati e i codici di accesso, dando una motivazione molto credibile. Inserendo i dati negli appositi campi, in realtà stiamo dando ai truffatori tutti i dati per entrare nei conti correnti e svuotarli.

Come denunciare una truffa online

Sei stato vittima di una truffa online ma non sai come comportarti per sporgere denuncia? Devi sapere che bisogna rivolgersi alle autorità competenti, ovvero, Poloizoa, Carabineri e Guardia di finanza. Si consiglia di fare una denuncia scritta e ben dettagliata, in caso contrario è possibile farla anche a voce, ma il rischio è di dimenticare dei dettagli molto importanti che potrebbero facilitare le indagini.

Dopo aver ricevuto la denuncia, il comando la invia al Magistrato presso la Procura della Repubblica, se il magistrato valuta la possibilità di dar inizio alle indagini, incaricherà uno dei comandi di polizia giudiziaria.

Da un po’ di anni la Polizia di Stato ha attivato anche un servizio di denuncia via web che aiuta i cittadini a inviare la denuncia immediata, anche direttamente dalla propria abitazione, questa operazione non conclude l’intero iter di denuncia.

Come denunciare una truffa online

L’invio telematico permette alla Polizia di aver un quadro generale su quanto accaduto e sui dati, ma bisognerà sempre recarsi presso un comando di Polizia per completare la procedura, che sarà più veloce poiché i dati saranno già stati inviati via web.

Solo presentandosi al comando di Polizia la denuncia ha valore legale e si potranno, eventualmente, far partire le indagini.

Alla compilazione dell’annuncio online, il sistema rilasciare una ricevuta elettronica e un numero di protocollo con cui sarà possibile trovare rapidamente la pratica presso l’ufficio della Polizia di Stato in cui si è deciso di inviare la denuncia.

Tramite la procedura di segnalazione di truffa online è possibile denunciare: dialer, ovvero, traffico telefonico eccessivo e non riconosciuto dall’utente; commercio elettrico in fase di acquisto e vendita; intrusione informatica; phishing; uso illecito di carte di credito online.

In sostanza, quindi, la denuncia online è una sorta di segnalazione preparata e ragionata, che assume i connotati di vera denuncia o querela solo quando avviene la sottoscrizione reale, ma è sicuramente un ottimo modo per iniziare ad avviare la pratica.

Infatti, la denuncia di truffa online non solo permette di descrivere dettagliatamente tutta la dinamica della truffa ma accelera anche il completamento dell’iter, poiché, una volta raggiunta la centrale della Polizia di Stato, tramite il numero del protocollo, questa potrà già avere tutti i dati anagrafici e un’attenta descrizione di quanto accaduto.

In ufficio si perderà molto meno tempo, solo quello necessario a completare la denuncia, poiché la maggior parte delle informazioni saranno già pervenute via web.

Il consiglio è quello di non vergognarsi mai se si è scoperti di essere stati truffati ma di recarsi immediatamente presso un comando della Polizia di Stato per denunciare l’accaduto.

Le continue denunce da parte dei cittadini onesti potrebbero nel tempo far calare i tentativi di truffa, inoltre, è importante punire chi cerca di raggirare le persone, poiché si tratta di reati penali molto gravi che non devono passare impuniti per nessuna ragione. Denunciare può aiutare altre persone a fare la stessa cosa.