I tempi che viviamo sono quelli dell’esplosione del web, su ogni argomento è infatti possibile trovare tutto ed il contrario di tutto su internet. Come fare allora per non cadere nei tranelli? Stiamo parlando della diffusione di teorie complottiste prive di fondamento, le notizie superficiali, le notizie false (fake news) e tanto altro.

Andiamo a scoprire insieme come informarsi su internet per ricevere notizie reali, non manipolate e soprattutto frutto di un lavoro professionale.

Come informarsi su internet

Eccoci quindi al punto focale della nostra guida di oggi, come informarsi su internet? Qual è il modo giusto per cercare le fonti di informazione? Certamente un metodo infallibile è quello di rivolgersi a fonti autorevoli ed autorizzate. In questo ci è di grande aiuto la fama che un sito di solito si porta dietro, che potrà essere sinonimo di autorevolezza ma anche di cialtroneria, in base al caso.

In generale le più importanti testate giornalistiche online rappresentano una fonte certa di informazioni ma nell’era digitale è diventato ormai impossibile non rivolgersi anche a blog o ai social, spesso privi delle strutture organizzative alla base delle redazioni di professionisti ma capaci di riportare notizie in tempo reale, nel momento stesso in cui i fatti stanno avvenendo.

Come informarsi su internet

Andiamo quindi ad analizzare tutte le diverse casistiche, partendo proprio dai giornali online e dai blog, per passare poi ai vari social network più utilizzati per diffondere notizie.

Giornali online e blog

Quando il nostro obiettivo è quello di informarsi relativamente a notizie di attualità o di cronaca, certamente ricorrere ai portali delle varie testate giornalistiche rappresenta una fonte sicura di professionalità.

Certamente la probabilità di trovare una fake news o una bufala totale riportata sui portali dei più importanti quotidiani italiani, come il Corriere della Sera o Repubblica, è davvero minima, grazie soprattutto ai vari livelli di controllo attuati dalle redazioni strutturate che sono alle spalle di un autorevole giornale, anche online.

Oggi quasi tutti ricorrono al proprio smartphone per informarsi, se siete tra questi vi interesserà certamente leggere questa guida sulle migliori app di notizie da scaricare.

Oltre alle testate registrate è tuttavia possibile trovare un tipo di informazione molto valida anche attraverso i blog. Un blog è uno strumento di divulgazione che solitamente è curato da una persona che ha particolare passione e conoscenza di un determinato settore. I blog sono molto utilizzati da chi vuole informarsi su vari settori, come quello tecnologico. Quando si visita un blog però è sempre bene prestare attenzione alla professionalità, un blog che si presenta con una veste grafica di livello ed ha una serie di notizie aggiornate con cadenza quotidiana è certamente un blog più attendibile rispetto ad uno con due post scritti a distanza di mesi l’uno dall’altro, con una grafica anni ’80 improponibile.

È possibile trovare un tipo di informazione autorevole per qualsiasi tipo di necessità, ad esempio su siti come vivilanotizia.it che offrono news e approfondimenti legati ad un particolare territorio, ma anche sulle più importanti testate nazionali.

Social network

L’epoca in cui viviamo è senza ombra di dubbio quella che ha visto l’esplosione dei social network, quando c’è un avvenimento di cronaca infatti, come potrebbe essere ad esempio un attentato, un incidente o una protesta di piazza, le prime immagini di questi avvenimenti sono sistematicamente diffuse prima che da altre parti, sui vari social network.

Questo avviene con tale naturalezza che ormai anche i giornali più importanti fanno spesso ricorso a foto, video o racconti sul posto di semplici utenti di social network per informare i propri lettori. Ovviamente sui social è possibile riportare, produrre, creare anche notizie totalmente false o fake news create ad arte per raggirare le persone.

Per distinguere una notizia reale da una fake news basta controllare quale sia la fonte, se si tratta di un sito internet sconosciuto e nessun altro riporta la notizia al centro dell’attenzione, è molto probabile che si tratti di una clamorosa bufala.

In tutti i casi, che ci si voglia informare tramite l’ausilio dei giornali online, di blog di settore o attraverso i social, il fattore più importante per distinguere la buona informazione dalle notizie false è quella di utilizzare il nostro senso critico ed analizzare attentamente la veridicità di quello che stiamo leggendo.