Come scegliere un caricabatterie per il tuo smartphone

La tipologia di caricatore USB che scegli per il tuo smartphone e i vari dispositivi elettronici come tablet, laptop, power bank, e tanti altri, può determinare il livello di efficienza e vita utile dei tuoi apparecchi.

Perciò, risulta particolarmente importante fare molta attenzione all’informazione che troverai su questa guida in modo da poter prescindere dei vecchi caricatori obsoleti e prenderne uno veloce per il tuo smartphone che sia capace di adattarsi al meglio sia nell’aspetto economico che tecnologico.

Consigli per ottenere una ricarica più veloce

È molto probabile che tu non stia soddisfatto con il tempo che il tuo smartphone ci mette per ricaricarsi rispetto al tempo di autonomia. Se questo è il caso tuo, allora stai attento perché abbiamo dei consigli per ottenere il massimo rendimento della batteria del tuo cellulare in un tempo di ricarica minore.

Evita di ricaricare il tuo cellulare attraverso la porta USB del tuo PC o laptop

Prima di tutto c’è da chiarire che il mito è falso, questo metodo di ricarica non causa danni alla batteria e, infatti, anche i diversi fabbricanti affermano che è un metodo sicuro.

Il problema è perché il rendimento non sarà mai così efficiente come quello di un caricatore, essendo allora maggiore anche il tempo di ricarica, ricordati che la porta USB di un PC è estremamente limitata rispetto alla corrente che può fornire.

Ad esempio, un caricabatterie USB in media fornisce una corrente da 1,5A, mentre il massimo che può fornire una porta USB è da 700 mA, per cui, per ottenere la ricarica completa, dovresti metterci il doppio del tempo. Se lo smartphone è acceso e funzionante può infatti neanche finire perché il dispendio di energia dello stesso cellulare può essere maggiore rispetto a quello che riceve dalla porta USB.

Utilizza caricabatterie USB con alto amperaggio

È probabile che sia arrivato il momento di buttare via il tuo vecchio caricatore originale, che nella maggior parte dei casi, ha una capacità da 1A di amperaggio, attualmente, puoi trovare sul mercato caricatori veloci da 2,4A -in ogni porta- a prezzi molto accessibili, i quali possono anche diminuire alla metà il tempo di ricarica del tuo smartphone. Niente male!

Disattiva le connessioni

Come puoi vedere su questo nostro articolo, le connessioni spendono, eccome! Con solo disattivare il Bluetooth, il GPS e le connessioni 3G/4G puoi risparmiare un bel paio di minuti pregiatissimi al momento della ricarica.

Come aggiunto, ti consigliamo anche di attivare il Bluetooth unicamente al momento di trasferire degli archivi o collegarti con altri dispositivi, questo per ottimizzare la vita utile della tua batteria, così come regolare la luminosità dello schermo secondo l’ambiente.

La modalità aereo può essere un alleato in casi di emergenza

Se vuoi ottenere a tutti i costi una ricarica veloce ed efficiente del tuo smartphone nel minor tempo possibile, allora puoi attivare la modalità aereo la quale disattiva automaticamente tutte le connessioni (Wi-Fi, 3G/4G, etc.). In questo modo il tempo di ricarica scende molto notabilmente.

Perché devi acquistare un caricatore USB nuovo?

Possibilmente hai in casa vari caricabatterie antichi di riserva pronti per quel momento in cui quello che utilizzi smetta di funzionare. Però, dobbiamo avvertirti che questi potrebbero non essere molto utili grazie alle esigenze dei dispositivi del mercato attuale.

Sono due le ragioni principali per le quali si presenta questa situazione:

Maggior potenza di ricarica e sistemi di ricarica rapida

Negli ultimi anni stiamo assistendo a una richiesta ogni volta maggiore di energia dei dispositivi grazie ai miglioramenti che troviamo nelle prestazioni e funzioni nuove che richiedono di più energia: e di tutto questo è la batteria l’incaricata, ovviamente.

Questo ci lascia un grave problema: i caricatori ideati per dispositivi con un dispendio minore di energia sono rimasti indietro anni luce -obsoleti- per i dispositivi attuali. Molti ci metterebbero troppo tempo per ricaricarsi al cento per cento.

Non lasciamo da parte l’arrivo della tecnologia Quick Charge negli smartphone di ultima generazione, la quale devi approfittare se il tuo cellulare è compatibile.

Numero di porte di uscita

Attualmente ognuno di noi usa più di un dispositivo elettronico nel corso della giornata, per cui abbiamo bisogno di un numero maggiore di prese o distribuirsi al meglio per poter ricaricare tutto.

Questo può risolversi molto semplicemente acquistando un caricatore veloce per fornire a molteplici dispositivi, attraverso le varie porte USB che include, una velocità di ricarica uguale o superiore a quella del caricabatterie originale.

Infine, vogliamo dirti grazie per aver letto questo articolo e speriamo di essere stati di aiuto a scegliere il caricatore adatto per te!

2018-10-21T12:02:33+00:00