YouTube è probabilmente il sito più utilizzato al mondo per guardare video in streaming. Inoltre sulla piattaforma è presente anche un discreto catalogo di film in streaming gratuiti da potersi gustare a casa liberamente. Capita tuttavia molto di sovente quando si utilizza YouTube di imbattersi in fastidiosi blocchi durante la riproduzione dei video, un’eventualità davvero snervante e fastidiosa. Per questo motivo abbiamo voluto creare questa guida che vi svelerà come velocizzare caricamento video di YouTube, in modo da poter godere in tutta tranquillità del vostro intrattenimento preferito.

Come velocizzare caricamento video di YouTube

Tutti almeno una volta nella vita hanno dovuto fare i conti con il fastidioso effetto a singhiozzo che si verifica durante la riproduzione dei contenuti sulla piattaforma YouTube. Il problema è solitamente generato da qualcosa che non funziona a dovere sulla propria connessione internet ma esistono vari trucchetti da utilizzare per cercare di ottenere una riproduzione video perfetta.

Come velocizzare caricamento video di YouTube

Velocizzare la connessione e riposizionare il router

La prima cosa da fare quando si hanno problemi nella riproduzione di video YouTube è senza ombra di dubbio andare a verificare le prestazioni della propria connessione. Per verificare la “reale” velocità della propria connessione bisognerà collegarsi ad uno dei tanti siti online che consentono di effettuare uno speed test sulla connessione, assicurandosi di non avere attivati nel contempo servizi di download o di upload che potrebbero inficiare sul risultato.

Dopo aver effettuato la misurazione della velocità bisognerà confrontarla con quella prevista dal contratto con il vostro operatore. Nel caso in cui sia nettamente inferiore allora sarà necessario contattare il provider e far presente il problema, richiedendo una soluzione.

Se invece la velocità della vostra connessione è corretta ma la riproduzione dei video su YouTube continua a presentare problemi la causa potrebbe risiedere nella scarsità del segnale ricevuto dal Wi-Fi. In questo caso l’unica cosa da fare è cambiare la posizione del router o in alternativa cambiare il canale del Wi-Fi per risolvere il problema.

Posizionamento router wifi

Una verifica empirica della fonte del vostro problema di caricamento potrebbe essere infatti effettuata avvicinando il più possibile il router al vostro PC in modo da verificare se ci sia o meno un miglioramento delle prestazioni. Se i blocchi durante la riproduzione dei video YouTube dovessero scomparire allora avrete individuato il problema.

Avrete a questo punto due possibili soluzioni, la prima è quella di lasciare il router nella posizione iniziale, affidandosi ad uno dei tanti dispositivi in grado di estendere il segnale wireless, oppure decidere di spostarlo più vicino alla vostra postazione PC in modo da ovviare al problema.

Se anche avvicinando il router dovessero continuare a persistere i problemi di caricamento YouTube allora è possibile che ci siano delle interferenze sul segnale Wi-Fi. In questo caso è possibile cambiare manualmente il canale Wi-Fi aprendo il browser e digitando nella barra degli indirizzi: 192.168.1.1 oppure 192.168.0.1 accedendo in questo modo al pannello di controllo del router.

A questo punto bisognerà accedere con le credenziali d’accesso alle impostazioni relative alla rete wireless, individuando la voce “Canale” e impostando manualmente i nuovi canali (1,6 e 11 per le reti a 2,4 GHz).

Requisiti di sistema

Se volete scoprire come velocizzare caricamento video di YouTube allora bisognerà prima di tutto capire quali sono i requisiti di sistema della piattaforma di streaming video. Nelle linee guida ufficiali infatti viene espressamente indicato che per la riproduzione dei video su YouTube sia necessaria una connessione di almeno 500 Kbps che aumenta fino a 1 Mbps per la visione di film o programmi dal vivo.

Bisogna inoltre utilizzare un browser tra i seguenti: Google Chrome, Firefox Microsoft Edge, Opera e Sagari. Per una buona riproduzione dei video, come indicato nelle stesse linee guida, è necessario chiudere tutte le schede del browser ed eventuali altri programmi in esecuzione durante lo streaming ed il caricamento dei contenuti.

Nel caso in cui dovessero presentarsi problemi molto spiccati, è consigliabile preferire una connessione Ethernet invece di una connessione Wi-Fi, essendo la prima non disperde il segnale come invece fa la seconda).

Ridurre qualità del video

Se dopo aver completato tutte le verifiche sulla linea di casa i problemi di caricamento con YouTube dovessero continuare a presentarsi, allora l’unica soluzione per risolverli è quella di ridurre la qualità dei video.

Non tutti sanno infatti che su YouTube è possibile scegliere la qualità del filmato, regolandola in base alle proprie necessità. Su YouTube infatti sono presenti video in qualità standard da 240 p e 360 p, ma anche in alta definizione da 1080p a 2160p.

Ridurre qualità video

Ovviamente, nel caso in cui si disponga di una connessione troppo lenta è sconsigliabile riprodurre dei video con qualità troppo elevata, poiché il tempo richiesto per il caricamento sarebbe molto più lungo e di conseguenza si verificherebbero continue interruzioni durante la riproduzione dei video.

Per controllare quale sia la qualità del video che state cercando di riprodurre basterà cliccare sull’immagine di anteprima del video stesso e accedere al player di riproduzione. A questo punto basterà cliccare sull’icona a forma di ingranaggio che si trova in alto a destra e verificare alla voce “Qualità” quale sia il valore corrispondente.

Se con la qualità attualmente impostata state riscontrando dei fastidiosi problemi allora è possibile cercare di risolvere il problema abbassando la risoluzione del video stesso. Ovviamente non bisogna essere troppo drastici abbassando direttamente la qualità al minimo ma procedere a scendere un gradino alla volta fino a quando non scompariranno i problemi.

Questo accorgimento è possibile non soltanto da browser ma anche nel caso in cui si stia utilizzando l’app di YouTube per Android e iOS. In questo caso basterà accedere al video che vi interessa e cliccare sull’icona dei tre puntini verticali che si trova in alto a destra. A questo punto bisognerà selezionare l’opzione “Qualità” e poi scegliere una risoluzione inferiore a quella precedentemente impostata.

Come velocizzare caricamento video di YouTube: altri consigli

Se dopo aver utilizzato tutte le nostre indicazioni dovessero continuare a verificarsi problemi durante la riproduzione dei video YouTube allora è il caso di provare con altri accorgimenti.

Prima di tutto bisognerà assicurarsi che la connessione non sia occupata, infatti alcuni programmi che si eseguono in background potrebbero occupare troppa banda, riducendo le prestazioni del vostro PC o del vostro smartphone. Tra questi programmi troviamo ad esempio quelli per scaricare contenuti da internet.

Un trucchetto che è possibile applicare per velocizzare lo streaming video è mettere il video in pausa prima di avviarne la riproduzione. In questo modo il buffering del filmato andrà avanti e sarà possibile godere di una riproduzione più fluida.

Buffering video youtube

In definitiva, per risolvere una volta per tutte qualsiasi problema relativo al caricamento di video YouTube o altre piattaforme streaming, è possibile decidere di attivare una nuova offerta internet, cambiando operatore. Ovviamente la scelta più indicata è quella di optare per una connessione a fibra ottica che offre certamente maggiori performance di stabilità e di velocità. Prima di procedere al cambio di provider vi consigliamo di informarvi sulla copertura nella vostra zona, accedendo al portale internet del provider stesso oppure telefonando al numero di assistenza gratuita.

Eccoci quindi giunti alla fine della nostra guida dettagliata per risolvere i problemi di caricamento su YouTube, vedrete che applicando con attenzione i nostri suggerimenti riuscirete a risolvere il problema una volta per tutte.