LG G6 è uno smartphone pensato per soddisfare le esigenze di una vasta tipologia di utenza, un prodotto concreto, privo di eccessi, progettato per tutte le cose che contano davvero e costruito con materiali di qualità che lo rendono un dispositivo solido e piacevole da maneggiare.

Design, fotocamera, display, autonomia, ergonomia, facilità, d’uso, interfaccia grafica, ogni aspetto è stato curato attentamente da LG, che fa del suo smartphone un vero gioiellino che si colloca sul mercato tra i vari top di gamma, tenendo testa a dispositivi Samsung, Huawei e Honor.

Prima di proseguire con la lettura, vi consigliamo di leggere la nostra guida sul miglior smartphone top di gamma, all’interno troverete informazioni utili fare le dovute valutazioni prima di procedere col un nuovo acquisto e un elenco degli smartphone più performanti in commercio.

Design

LG G6 mantiene alcune scelte del modello precedente ma cambia lo stile, abbondona i componenti modulari, le curvature e le protuberanze, andando a ridefinire le linee e puntando sulla solidità e la concretezza.

Il corpo è in metallo opaco e il vetro posteriore è leggermente curvo, al suo interno sono incluse le fotocamere e il lettore di impronte digitali che funziona anche come tasto di accensione.

LG G6

Prendendo il dispositivo in mano questo appare molto solito, il bordo laterale ha un taglio molto netto, lo spessore è ridotto e la sua forma stretta e lungo lo rende particolarmente ergonomico, per cui comodissimo da tenere in mano, per la precisione le dimensioni sono di 148.9 x 71.9 x 7.9 mm per 163 grammi. Inoltre, LG G6 è resistente all’acqua e alla polvere grazie allo standard IP68.

Schermo e fotocamera

LG G6 è dotato di uno schermo da 5,7 pollici con pannello IPS e risoluzione da 2880×1440 pixel in formato 18:9, per cui siamo davanti a un display particolarmente ampio che non rende il dispositivo più grande, in quanto le cornici sono ridotte al minimo, lasciando più spazio per il desktop.

Lo schermo ha una buona luminosità automatica e colori neutri e ben bilanciati, gli angoli sono stondati dando maggiore eleganza ma anche più sicurezza in caso di eventuali cadute dello smartphone.

La scelta dei vetri è molto interessante: davanti abbiamo un Gorilla Glass 3, dietro c’è un Gorilla Glass 5, mentre intorno alle fotocamere c’è un altro pezzo di Gorilla Glass  3.

Il display supporta il Dolby Vision con l’integrazione dell’Always-On Display che mostra orario e notifiche anche quando lo schermo è spento, infine, non manca la “vista confort” per leggere senza affaticare gli occhi durante le ore notturne.

Il comparto fotografico è molto interessante ed offre ottime prestazioni, sono state mantenute le due fotocamere, questo permette all’utente di sceglierne una come stabilizzatore ottico dell’immagine e apertura apertura ƒ/1.8 e un’altra grandangolare con apertura ƒ/2.4, quest’ultima non ha autofocus e stabilizzatore, per cui non risulta particolarmente utile in casi di poca luce, ma permette di catturare un campo visivo più ampio.

Entrambe le fotocamere sono di 13 megapixel, non sono più presenti il laser autofocus e il sensore spettro colore; il software della fotocamera è completo e aggiunge funzionalità e opzioni interessanti agli scatti.

La qualità della fotocamera è buona, le foto sono di qualità anche in condizioni di poca luce, soddisfacente anche quella grandangolare. I video sono realizzati in 4K, l’audio cattura è buono e la messa a fuoco eccellente.

Presente una fotocamera frontale di 5 megapixel che non rilascia grandi prestazioni, ma che comunque è sufficiente per lo scatto dei selfie.

LG G6 smartphone

Hardware

LG G6 è equipaggiato con un processore Snapdragon 821 Quad Core da 2,35 GHz, una delle CPU più potenti di Qualcomm, il processore grafico è Adreno 530, con 4 GB di RAM e 32 GB di memoria interna con la possibilità di espanderla attraverso l’utilizzo di una microSD.

Anche la connettività è buona: LTE 600 Mbps, connessione Wifi AC dual band, Bluetooth con standard 4.2, NFC e GPS assistito con GLONASS.

Presente anche una radio FM e il lettore di impronte digitali collocato sul retro, molto reattivo e preciso, mentre lo speaker è posizionato sul bordo inferiore e rilascia un suono di buona qualità

L’hardware viene gestito da Android nella versione 7.0 Nougat con la personalizzazione LGUX 6.0, l’interfaccia è molto gradevole ed è possibile impostare vari aspetti tra cui il tema, i caratteri, le dimensioni e il font e alcune funzionalità rapide.

Conclusioni

Terminiamo la nostra recensione di LG G6 soffermandoci sulla batteria, quella montata su questo dispositivo è di 3300 mAh non removibile, per cui non è possibile sostituirla in caso di problemi.

Viene garantita una buona autonomia, con un uso intensivo si riesce ad arrivare a fine giornata con una sola carica, mentre, nel caso di un utilizzo più blando, si può arrivare a un giorno e mezzo, supporta anche la ricarica rapida Qualcomm.

In conclusione, siamo davanti a uno smartphone solido, costruito con materiali di qualità, uno schermo ampio ma in formato tascabile, data la scelta “stretta e lunga”, due fotocamere performanti e un’autonomia soddisfacente, l’hardware forse è leggermente inferiore ad altri modelli presenti sul mercato, ma LG G6 è un top di gamma che merita attenzione, soprattutto per chi desidera uno smartphone diverso dal solito.