Imparare a ottimizzare i contenuti del blog è il passaggio fondamentale per aumentare il traffico e i visitatori del sito. Sembra facile, ma non lo è. Servono impegno e costanza, perché non tutti i risultati sono visibili in poco tempo.

Abbiamo riassunto tre passaggi imprescindibili per aumentare la visibilità del blog: contenuti, seo e social.

Ovviamente, le dinamiche che determinano il successo (o l’insuccesso) di un blog sono molteplici e complesse. I consigli che stai per leggere sono soltanto una base di partenza per iniziare col piede giusto a sperimentare con il mondo dell’ottimizzazione e dell’engagement online.

Come realizzare contenuti originali e spontanei

In un blog personale, tutto ruota attorno ai contenuti. Che devono essere interessanti e ben scritti. Scegli di cosa parlare e a chi rivolgerti, quindi regola di conseguenza linguaggio e tone of voice. Devi conoscere i tuoi lettori e, ovviamente, devi scrivere di ciò che conosci. Gli articoli devono essere originali, non scopiazzati da altri siti. Non è un punto banale: parla di te, delle tue passioni, delle tue competenze.

La scrittura deve essere la vetrina della tua personalità: dopo una manciata di articoli sarai in grado di trovare il tuo stile. Privilegia la spontaneità, sempre e comunque, senza preoccuparti dei giudizi degli altri. Che il tuo blog sia dedicato alla fotografia, ai viaggi, alle tue recensioni cinematografiche o al mondo della moda: il web è pieno di utenti che condividono le tue stesse passioni e che leggeranno con interesse ciò che pubblichi. Ricorda di arricchire gli articoli con foto e, possibilmente, video di buona qualità.

Come ottimizzare gli articoli per i motori di ricerca

Meglio è ottimizzato un articolo, maggiori sono le possibilità che compaia nei primi risultati di Google e degli altri motori di ricerca. Per farlo, ti serve qualche nozione basica di Seo, dall’inglese Search Engine Optimization. Come ottimizzare un articolo in ottica Seo?

Come scegliere le parole chiave giuste

Ogni articolo deve ruotare attorno ad una manciata di parole chiave, da scegliere in base all’argomento trattato. Le keyword devono rappresentare il concetto alla base del tuo articolo e, possibilmente, intercettare le ricerche degli utenti su Google. Per scovare le parole chiave più ricercate per ogni specifico argomento puoi sfruttare alcuni tool gratuiti – ad esempio Google Trends, SemRush o Google Suggest.

Come ottimizzare il testo con le keyword rilevanti

Inserisci la parola chiave primaria nell’url del post, nel titolo (tag H1) dell’articolo, all’interno della prima frase, almeno una volta nei sottotitoli (H2) e nel testo una volta ogni 100 parole. Per non sovraccaricare le frasi con la stessa parola chiave puoi utilizzare anche i sinonimi: per Google questa è garanzia di qualità e premierà il post.

Come ottimizzare le foto e i contenuti multimediali

Se stai usando WordPress o piattaforme simili, quando carichi la foto o il video puoi aggiungere un testo alternativo che descrive l’immagine e che verrà utilizzato anche dai motori di ricerca per indicizzare i contenuti. Inserisci la keyword principale anche qui.

Tieni a bada questi consigli, ma prendili con le pinze: privilegia sempre la qualità dell’articolo e la scorrevolezza della lettura. La Seo non è una scienza esatta; anche le grandi aziende, per ottimizzare le pagine web dei loro siti, ricorrono alla consulenza Seo a Milano, Londra e Berlino, dove hanno sede le più importanti web agencies.

Come aumentare il traffico sul blog grazie ai social network

Per far conoscere il tuo blog puoi sfruttare il potere dei social network. Condividi gli articoli su Facebook, Twitter, LinkedIn, Google Plus e tutti i social frequentati dal tuo pubblico di riferimento. Cerca di entrare in contatto con i tuoi follower: devi diventare un punto di riferimento per la tua nicchia, numerosa o piccola che sia. Interagire con gli altri utenti (e gli altri smart influencer del settore) e creare curiosità attorno a ciò che fai e che pubblichi è un passaggio fondamentale per aumentare le visite del blog. Rispondi ad ogni commento, anche a quelli più critici, senza mai cadere nella polemica. Ironia e leggerezza sono doti che i tuoi fedeli “seguaci” apprezzeranno e premieranno.

Non dimenticare di sbirciare l’attività social di altri blog simili al tuo e prendere spunto (senza copiare!) dai migliori. Per fare in modo che non sia soltanto tu a far girare sui social i post, inserisci alla fine di ogni articolo i bottoni per la condivisione su Facebook, Twitter e le altre piattaforme.

Bene, siamo arrivati alla conclusione di questa piccola guida. I suggerimenti che hai letto ti saranno preziosi per iniziare il percorso da blogger nel modo migliore. Se sei un novellino del web, forse tutto ti sembrerà complicato, ma presto questi piccoli accorgimenti ti verranno naturali. Non demoralizzarti se i risultati non arrivano immediatamente. Su internet servono impegno, costanza e pazienza, tanta pazienza.

  • Post author:
  • Post category:Business
  • Post comments:0 Commenti
  • Post last modified:20 Marzo 2020
  • Reading time:4 min(s) read