Le smart home sono ormai una realtà consolidata da tempo ma non tutti sanno di cosa si tratta, dimenticate i paroloni e pensate a tutti quei prodotti che trovate nei negozi di elettronica, quasi tutti servono a rendere la casa smart e permette di vivere in un ambiente domestico intelligente.

Se vi state chiedendo come rendere una casa smart, dovete sapere che quasi tutto parte dallo smartphone, dispositivo perennemente connesso a internet che permette di fare praticamente ogni cosa, anche controllare altri dispositivi.

Avere una casa collegata in rete è molto vantaggioso, non solo per la facilità di accesso ai dispositivi ed elettrodomestici presenti al suo interno, ma anche a un’ottimizzazione migliore dei costi di controllo.

Come rendere una casa smart

La casa smart non è uguale per tutti, che sia stata già progettata in modo da essere un’abitazione intelligente o che si decida di aggiornarla dopo, ci sono vari modi di sfruttare i dispositivi casalinghi collegati.

Come rendere una casa smart?

Tutto questo è possibile anche grazie ai produttori di elettrodomestici che pensano sempre di più al futuro proponendo prodotti all’avanguardia e tecnologici, oggi è possibile avere caffettiere e frigoriferi collegati sul web, oppure citofoni che mostrano via applicazione chi c’è davanti alla porta di casa.

Installare elettrodomestici ed impianti ad hoc per la smart home può essere molto costoso, ma se volete iniziare a rendere la vostra casa smart, potete provare acquistando una seria di dispositivi che offrono vantaggi importanti e permettono di migliorare la vita all’interno dell’abitazione.

Connessione Wi-Fi in ogni angolo dell’abitazione

In una casa smart ogni dispositivo deve essere connesso alla rete e potersi interfacciare con lo smartphone, consentendo ai proprietari di monitorare costantemente lo stato della propria casa intelligente e di effettuare alcune operazioni anche a distanza, quando si trova fuori casa.

Per poter controllare tutti gli elettrodomestici, la telecamera cloud che ci consente di vedere cosa accade in casa in tempo reale, spegnere una luce che abbiamo dimenticato accesa, è necessario che tutti gli strumenti della nostra casa intelligente siano connessi ad internet, una tecnologia indispensabile per chi si chiede come rendere una casa smart.

Creare una rete mesh

Il primo passo da compiere quindi per creare la propria casa smart è senza ombra di dubbio quello di avere a disposizione una rete Wi-Fi stabile, capace di raggiungere ogni angolo dell’abitazione, a cui collegare tutti i dispositivi.

Tutti dispongono di una connessione Wi-Fi in casa ma in base al punto in cui è posizionato il router può infatti capitare che in alcuni punti dell’abitazione il segnale sia debole e ci sia scarsa copertura. Questo potrebbe comportare numerosi problemi nel controllo della propria casa smart ed è quindi necessario procedere a migliorare la propria rete Wi-Fi.

Per risolvere questo tipo di problema è possibile creare una rete mesh, un tipo di rete che consente di allestire un vero e proprio network wireless in cui ogni nodo funge da ripetitore del segnale Wi-Fi, estendendone la copertura. Per riuscire a creare una rete mesh è necessario munirsi degli strumenti adeguati, andiamo a vedere di cosa abbiamo bisogno analizzando due ottimi sistemi Mesh Wi-Fi in vendita a prezzi convenienti.

Netgear Orbi RBK23 fino a 375 m2

Grazie a Netgear Orbi RBK23 fino a 375 m2 sarà possibile non avere mai più delle stanze senza segnale Wi-Fi, la copertura del Wi-Fi infatti arriverà fino a 375 metri quadri e sarà possibile collegare fino a 20 dispositivi contemporaneamente, avendo a disposizione un’unica rete Wi-Fi per coprire l’intera casa.

Netgear Orbi RBK23 fino a 375 m2

Netgear Orbi RBK23 fino a 375 m2 ha una compatibilità universale con qualsiasi tipo di connessione fibra o adsl. Disponibile una porta ethernet gigabit con una velocità fino a 2.2 gbps. Grazie a questi strumenti sarà possibile guardare filmati in streaming e video in hd senza alcuna interruzione, come anche giocare online senza lag e scaricare liberamente da internet a gran velocità.

Grazie a Circle sarà possibile controllare gli accessi ad internet ed avere nota del tempo trascorso online da ogni dispositivo in modo da badare alla sicurezza dei bambini. In vendita a circa 300 €.

Cosa ci piace
  • Copertura Wi-Fi fino a 375 metri quadrati
  • Fino a 20 dispositivi contemporaneamente.
  • Compatibile con qualsiasi connessione
Cosa non ci piace
  • Non è possibile disattivare il Wi-Fi per la notte

Google Wifi fino a 255 m2

Il sistema Google Wi-Fi Mesh è un router modulare Wi-Fi ideato proprio per garantire una festione più intelligente della connessione casalinga, che sia alla portata di tutti. Per funzionare ha bisogno soltanto di un account google e di un dispositivo Android 4.0.3 o versioni successive o un dispositivo iOS 8.0 o versioni successive.

Google Wifi fino a 255 m2

All’interno della confezione si troveranno 3 punti di accesso Wi-Fi, 3 alimentatori da 15W e un cavo ethernet da 1,82 m, oltre alla guida rapida di installazione. Google Wi-Fi funziona tranquillamente con il modem presente in casa per garantire una copertura Wi-Fi al massimo della potenza in tutte le stanze della casa. La compatibilità è praticamente totale con qualsiasi provider internet operante in Italia.

Con Google Wi-Fi sarà possibile tenere sotto controllo il Wi-Fi dei propri bambini, gestendo il numero di ore che possono passare online mettendo il Wi-Fi in pausa sui loro dispositivi a determinati orari.

Cosa ci piace
  • Facile da usare grazie all’app Google Wi-Fi
  • Ottima copertura in tutta la casa
Cosa non ci piace
  • Accessibile soltanto da App e non da Browser

Illuminazione intelligente e connessa

Per trasformare la propria casa in una smart home è necessario tenere in grande considerazione il concetto di illuminazione intelligente. I costi di questi strumenti, tra l’altro decisamente semplici da installare, sono relativamente bassi anche se variano molto in base alla soluzione scelta.

Sul mercato sono disponibili numerose lampadine smart ed altri accessori utili per l’illuminazione. Oggi infatti illuminare la casa con lampadine intelligenti connesse è un vero e proprio must. Quando si intende dare vita alla propria casa intelligente, quindi, è necessario pensare tra le prime cose proprio ad un’illuminazione intelligente e connessa.

Le lampadine, per poter essere considerate smart devono essere a LED e anche connesse alla rete, magari sfruttando protocolli di comunicazione come ZigBee o Z-Wave, capaci di far penetrare il segnale attraverso le pareti, veicolando una mole di informazioni inferiore.

Una buona illuminazione smart è capace di trasformare e migliorare nettamente la qualità della vita in casa o in ufficio. Durante le ore diurne è possibile sfruttare al massimo la luce naturale mentre la sera è necessario avere a disposizione le giuste fonti di luce artificiale evitando che la luce interferisca con il cosiddetto “ritmo circadiano” che influenza il sonno. Andiamo adesso a vedere quali sono gli strumenti di cui è necessario dotarsi per avere un’illuminazione intelligente e connessa nella propria casa smart.

Lampadine Philips Lighting e Philips Hue Bridge

Le lampadine LED connesse Philips Lighting sono controllabili direttamente attraverso l’app dedicata a smartphone,sfruttando la connessione bluetooth. Per poter accedere alle funzionalità complete del sistema di illuminazione è necessario tuttavia avere a disposizione un Bridge Hue, sempre della Philips che viene venduto separatamente.

Proprio attraverso Hue Bridge è possibile collegare addirittura 50 apparecchiature di illuminazione. Il sistema Hue completo garantisce: controllo vocale, controllo anche fuori casa attraverso l’app, regolazione semplice della luce, possibilità di passare da luce calda a luce fredda, scelta di varie modalità di illuminazione: relax, concentrazione e tanto altro. Disponibili oltre 16 milioni di colori.

Philips Lighting e Philips Hue Bridge

Sarà inoltre possibile utilizzare il sistema di illuminazione come sveglia, impostando l’ora desiderata e impostando uno dei tanti effetti di illuminazione desiderati per risvegliarsi con una luce graduale che riproduce la luce del sole.

Per quanto riguarda Philips Hue Bridge vediamo che è compatibile al 100% con: Amazon Alexa, Apple HomeKit, Google Assistant, Nest e SmartThings. Consente di collegare fini a 50 punti luce pur avendo delle dimensioni estremamente ridotte (8x8x2,6 cm). Si tratta di un vero e proprio cervello per il vostro sistema di illuminazione, utilizzabile semplicemente attraverso l’app Hue per impostare qualsiasi aspetto della vostra illuminazione casalinga: timer, routine, scenari luminosi personalizzati ecc.

Cosa ci piace
  • Fino a 50 luci connesse
  • Controllo vocale dell’illuminazione
  • Controllo intelligente delle luci anche da fuori casa
Cosa non ci piace
  • Necessita di un Hub

Lampadina LOFTer

Questa lampadina intelligente vi consentirà di godervi la vostra casa con illuminazione smart senza doversi quindi preoccupare di dimenticare le luci accese quando si esce di casa. È infatti possibile impostare diversi timer per regolare l’accensione o lo spegnimento automatico delle lampadine Wi-Fi.

Lampadina LOFTer

Possibile impostare la sveglia utilizzando i propri colori preferiti per avere un piacevole risveglio. Grazie al timer sarà possibile impostare la luce per accensione automatica in modo da simulare la presenza di qualcuno in casa e tenere lontani i ladri.

Questa lampadina LED è controllabile semplicemente tramite l’apposita app, nessun hub è infatti necessario al suo funzionamento. I colori disponibili sono ben 16 milioni con la possibilità di regolare la tonalità e l’intensità in base ai propri desideri. Il prezzo di una lampadine E27 è di circa 16 €.

Cosa ci piace
  • Timer per regolare accensione e spegnimento
  • Fino a 16 milioni di colori
  • Nessun hub necessario
Cosa non ci piace
  • Nessuno degno di nota

Lampadina TP-Link KL 120

Questa lampadina intelligente è regolabile, è possibile infatti regolare l’intensità, il colore e la temperatura della luce per creare diverse atmosfere, rilassante per il riposo o vivace per una festa in casa. La lampada TP-Link KL 120 non ha bisogno di nessun hub esterno per funzionare.

Lampadina TP-Link KL 120

Grazie al controllo remoto tramite l’apposita app sarà possibile controllare le proprie luci anche lontano da casa mentre quando ci si trova tra le mura domestiche è possibile utilizzare i comandi vocali attraverso Alexa, Google Assistant e Microsoft Cortana per accendere, spegnere, cambiare le tonalità e la luminosità della lampadina smart.

Per finire bisogna sapere che la lampadina smart è capace di regolare automaticamente la temperatura colore, adeguandosi alla perfezione ai cambiamenti di luce esterni durante la giornata. La classe di consumo energetico è A+, questa lampadina è quindi progettata per ridurre i consumi energetici pur garantendo prestazioni di alto livello. In vendita a circa 27 euro.

Cosa ci piace
  • Nessun hub necessario
  • Controllo remoto
  • Consumo energetico A+
Cosa non ci piace
  • Prezzo più alto rispetto alla concorrenza.

Rendere smart tutti i dispositivi

Dopo aver prestato attenzione alla creazione di sistemi intelligenti per l’illuminazione è il caso di pensare anche a tutti i dispositivi che sono in casa e che non nascono come dispositivi smart.

Per trasformare i nostri vecchi oggetti in oggetti smart è possibile utilizzare delle prese intelligenti da collegare tramite Wi-Fi che ci consentiranno di regolare e gestire tramite lo smartphone tutto quello che andremo a collegarci. Se vi chiedete

TP-Link HS110 con monitoraggio Energia

Per realizzare quanto detto nel paragrafo precedente ci viene in soccorso la presa TP-Link HS110, un prodotto che consente di controllare e programmare sia l’accensione che lo spegnimento dei diversi dispositivi collegati. Tramite il monitoraggio dell’energia è inoltre possibile controllare il consumo energetico.

TP-Link HS110 con monitoraggio Energia

Questa presa Wi-Fi viene gestita tramite l’applicazione per smartphone app Kasa che consente di impostare anche dei timer per l’accensione e per lo spegnimento. La modalità “Fuori casa” consente di programmare l’accensione e lo spegnimento di qualsiasi elettrodomestico mentre ci si trova lontani da casa, per scoraggiare eventuali ladri ad esempio accendendo il televisore ad un determinato orario. In vendita ad un prezzo di circa 25 euro.

Cosa ci piace
  • Monitoraggio in tempo reale del consumo energetico
  • Controllo remoto degli apparati connessi
  • Accensione o spegnimento ad orari pianificati
Cosa non ci piace
  • Non ha il variatore di sensore installato.

Presa Wi-Fi TECKIN SP22

Questa presa intelligente consente di programmare l’accensione e lo spegnimento di tutti i dispositivi elettronici collegati quando ci si trova lontani da casa, consentendoci di risparmiare sia energie che tempo preziosi. La TECKIN SP22 è disponibile con tutti i dispositivi Android, con Amazon Alexa e tutti i dispositivi Apple.

Presa Wi-Fi TECKIN SP22

Disponibile il controllo vocale tramite Amazon Alexa appunto o anche Google Home. La programmazione di timer di accensione e spegnimento consente di evitare consumi elettrici non necessari. Questa presa consente di monitorare l’andamento del consumo energetico in modo molto semplice ed in qualsiasi momento. In vendita a circa 25 euro.

Cosa ci piace
  • Accensione e spegnimento programmati
  • Compatibile con Android e iOS
  • Controllo vocale disponibile
Cosa non ci piace
  • Nessun difetto rilevante

Sistema di videosorveglianza intelligente

Andiamo adesso a vedere come configurare gli accessori per rendere la sorveglianza e la sicurezza domestiche smart. I sistemi di videosorveglianza intelligente comprendono videocamere di sorveglianza da interno o da esterno, sensori di apertura di finestre e porte, serrature smart, sirene smart e tanto altro. Praticamente è possibile personalizzare al 100% il proprio sistema di videosorveglianza intelligente proprio come abbiamo fatto per l’illuminazione.

Un aspetto da tenere fortemente in considerazione per quanto riguarda i sistemi di videosorveglianza smart è senza ombra di dubbio la presenza dei dati cloud. Infatti ogni videocamera di sorveglianza che si rispetti deve avere la possibilità di memorizzare immagini su dei server remoti anche nel caso in cui un eventuale intruso decida di rimuovere la videocamera o di danneggiarla.

Ogni videocamera in commercio, sia per interni che per esterni, avrà spesso abbinato un servizio cloud, spesso per periodi di prova relativamente brevi, che consentiranno di testare il servizio prima di decidere se abbonarsi. Un altro aspetto indispensabile è certamente avere la possibilità di guardare le immagini in tempo reale da remoto per poter monitorare costantemente cosa avviene nel perimetro della propria casa anche quando si è da un’altra parte.

Gli utilizzi di questa funzione sono molteplici: controllare gli orari di accesso ed uscita di un collaboratore domestico, controllare il comportamento del proprio cane, verificare che i propri figli siano rientrati da scuola in orario. Andiamo adesso ad analizzare due tipologie di videocamera di sorveglianza smart, una per interno e una consigliata esclusivamente per uso esterno.

Telecamera TP-Link KC120

Questa telecamera ha una risoluzione HD da 1920×1080 pixel che consente di ottenere immagini nitide e chiare in qualsiasi condizione di luce. Lo zoom manuale e la visione notturna di cui questo modello è dotato consentono di osservare ogni dettaglio in tutte le condizioni possibili, anche in completa oscurità.

Telecamera TP-Link KC120

Grazie all’audio bidirezionale sarà possibile comunicare tramite il microfono con chi si trova in casa, diffondendo la propria voce attraverso gli altoparlanti integrati nella stessa videocamera. Il sensore di movimenti rileva qualsiasi movimento sospetto lasciando partire la registrazione pre-impostata, stesso discorso vale per il rilevatore di suoni. In entrambi i casi si riceverà una notifica per avvisarvi che è stato rilevato un movimento od un rumore. Disponibile il controllo vocale attraversi Amazon Alexa e Google Assistant. In vendita a circa 90 euro.

Cosa ci piace
  • Risoluzione HD
  • Zoom manuale
  • Visione notturna
  • Audio bidirezionale
Cosa non ci piace
  • App a volte lenta

Telecamera Victure PC730

Questa videocamera per esterni in vendita a circa 50 euro  ha una qualità video FHD da 1920×1080 pixel offrendo una visione notturna oltre ai 15 metri di distanza. L’obiettivo ha il grandangolo di 110° ed offre immagini nitide in qualsiasi direzione.

Telecamera Victure PC730

Disponibile la funzione di rilevamento del movimento che invia immediatamente una notifica al vostro smartphone. Disponibile l’audio bidirezionale essendo la videocamera dotata di microfono e di altoparlante integrati. L’antenna è equipaggiata con un’antenna esterna che consente di godere di una copertura Wi-Fi piuttosto ampia e supporta schede SD fino a 128 GB oltre ad un comodo servizio di archiviazione cloud crittografato.

La confezione contiene una telecamera esterna, un alimentatore dotato di cavo di alimentazione di 1,5 metri, Un kit impermeabile per le viti, un’antenna Wi-Fi e un manuale utente. In vendita a circa 50 euro.

Cosa ci piace
  • Qualità video Full HD
  • Visione notturna a oltre 15 metri
  • Obiettivo grandangolo di 110°
Cosa non ci piace
  • Bitrate dell’immagine non proprio eccelso

Termostato o valvole termostatiche connessi

Dopo aver visto come installare diversi sistemi smart per la propria casa è giunta l’ora di concentrarsi sulla climatizzazione degli ambienti. Questo settore non è molto semplice poiché esistono diverse tipologie di riscaldamento. Prima di tutto possiamo infatti distinguere il riscaldamento in riscaldamento centralizzato ed autonomo. Questa differenza è essenziale da tenere in considerazione quando si decide di supportare la climatizzazione degli ambienti nella nostra casa intelligente.

I prodotti utilizzabili sono di due tipi: termostato intelligenti o valvole termostatiche intelligenti. Tutto dipende appunto dal tipo di riscaldamento presente nella vostra casa. Se avete il riscaldamento autonomo allora il prodotto verso cui dovete indirizzarvi è certamente il termostato intelligente.

Discorso a parte invece per chi ha il riscaldamento centralizzato. Bisogna prima di tutto capire che se si ha il centralizzato ed il riscaldamento è a pavimento o/e si dispone di radiatori elettrici non è possibile rendere il sistema smart. Se invece il vostro sistema di riscaldamento centralizzato conta su dei radiatori ad acqua calda allora è possibile utilizzare delle valvole termostatiche intelligenti.

Andremo adesso ad analizzare appunto questi due prodotti, un esemplare di termostato intelligente ed uno di valvole termostatiche intelligenti per capire come funzionano e quali sono i prezzi a cui vengono venduti questi interessanti strumenti.

Termostato Netatmo NTH01-IT-EC

Andremo ad analizzare ora il Netatmo NTH01-IT-EC, un termostato intelligente che consente di risparmiare con un programma di riscaldamento domestico che sarà tarato sui bisogni del padrone di casa. Disponibili diverse modalità tra cui quella “Assente” ed “Antigelo” per quando si è lontani da casa per le vacanze estive o quelle natalizie.

Il controllo a distanza consente di comandare il proprio termostato intelligente sia tramite smartphone, tablet che pc. Disponibile anche il controllo vocale tramite compatibilità con Apple HomeKit, Alexa e Google Assistant.

Termostato Netatmo NTH01-IT-EC

L’installazione di questo termostato è semplice e veloce, dura in media meno di un’ora. Grazie alla funzione Auto-Adapt il termostato intelligente si adeguerà automaticamente alle condizioni atmosferiche garantendo sempre una temperatura perfetta all’interno della vostra abitazione.

Il termostato intelligente Netatmo NTH01-IT-EC è compatibile con caldaie a gas, elettriche, a kerosene, a legna ed a pompa di calore. Sarà possibile visualizzare la cronologia dei consumi per monitorare ed ottimizzare i propri consumi elettrici.

Cosa ci piace
  • Programmi appositi per quando si è in vacanza
  • Controllo a distanza
  • Controllo vocale
  • Funzione Auto-Adapt
Cosa non ci piace
  • Nessuno degno di nota

Valvola Netatmo NAV-IT

Le valvole intelligenti consentono di risparmiare energia quando si riscalda la propria casa anche grazie alla funzione Auto-Adapt che integra le previsioni meteo esterne con le caratteristiche termiche interne all’abitazione per offrire sempre una temperatura ideale all’interno della casa.

Valvola Netatmo NAV-IT

Con il controllo a distanza è possibile regolare le valvole termostatiche intelligenti attraverso smartphone, tablet e pc. Disponibile il controllo vocale attraverso Amazon Alexa, Apple HomeKit e Google Assistant.

Le valovole termostatiche intelligenti sono compatibili con quasi tutti i termosifoni ad acqua calda e consentono di scegliere tra due differenti tipologie di riscaldamento: Comfort e Economia. La prima consente di riscaldare alcuni ambienti (come la camera da letto) ad una temperatura maggiore, la seconda limita la temperatura e quindi i consumi.

Cosa ci piace
  • Controllo a distanza
  • Controllo vocale
  • Funzione Auto-Adapt
Cosa non ci piace
  • Nessuno degno di nota

Altoparlanti intelligenti con assistente virtuale

Dopo aver reso quasi ogni aspetto della nostra casa smart non possiamo esimerci dal controllare tutte le apparecchiature, oltre che attraverso lo smartphone, anche attraverso i controlli vocali, sfruttando appunto i diversi assistenti vocali disponibili sul mercato con gli altoparlanti intelligenti.

Tutti i prodotti che vi abbiamo presentato fino ad ora in questa guida possono essere infatti gestiti attraverso assistente virtuale contenuto negli altoparlanti intelligenti. Sarà possibile creare numerosi scenari, come ad esempio lo scenario “buongiorno” in cui al mattino basterà salutare il proprio assistente virtuale per accendere ad esempio le luci, far partire la macchinetta del caffè elettrica, spegnere le luci quando si esce, attivare la telecamera di sicurezza quando si lascia casa.

Le combinazioni che è possibile creare sono davvero infinite, basterà preparare il tutto ed impostare minuziosamente ogni aspetto per risparmiare tempo ed energie preziose e pianificare al meglio la propria vita. Andremo adesso ad analizzare due altoparlanti intelligenti estremamente validi: Echo Studio e Sonos One.

Altoparlante Amazon Echo Studio

Amazon Echo Studio è un altoparlante intelligente con assistente virtuale (Alexa) integrato. L’audio offerto  è davvero immersivo e di alta qualità in tutte le direzioni. Supporta ben cinque altoparlanti posizionati strategicamente per produrre dei suoni capaci di riempire la stanza per far percepire all’orecchio umano le diverse direzioni da cui arriva il brano.

Altoparlante Amazon Echo Studio

Amazon Echo Studio si adatta alla perfezione ed in maniera automatica all’acustica della stanza in cui viene piazzato e regola la riproduzione dei suoni alla perfezione a prescindere dalla posizione in cui è stato piazzato. Grazie all’assistente virtuale Alexa integrato sarà possibile rendere la vostra vita ancora più semplice. Sarà possibile infatti impostare un timer o ascoltare la musica soltanto con una semplice richiesta.

Cosa ci piace
  • Audio immersivo
  • Assistente virtuale Alexa integrato
  • Si adatta alla perfezione alla stanza
Cosa non ci piace
  • Non compatibile con Echo Show 5

Altoparlante Sonos One 2

Sonos One di seconda generazione offre ai propri clienti un audio intenso e coinvolgente consentendo di controllare la musica e tutti i settaggi della vostra casa smart con un semplice comando vocale. Utilizzando la voce sarà possibile riprodurre canzoni, accendere o spegnere la luce, gli elettrodomestici, aumentare il volume della musica mentre si è sottola doccia e tanto altro.

Altoparlante Sonos One 2

Disponibile in due colori: nero e bianco, con rifiniture opache lisce che adattano alla perfezione al design di qualsiasi stanza. L’assistente virtuale è anche in questo caso Alexa, un servizio vocale estremamente funzionale e semplice da usare.

Cosa ci piace
  • Audio intenso e coinvolgente
  • Numerose funzioni
Cosa non ci piace
  • Non ha una batteria interna per la carica

Robot aspirapolvere per pulire la casa

I robot aspirapolvere per pulire la casa sono un prodotto che negli ultimi anni si stanno diffondendo tantissimo. Come dice il nome si tratta di robot che svolgono autonomamente la funzione di aspirapolvere, facendo da soli tutto il lavoro. Ovviamente in una casa smart che si rispetti sarà necessario integrare questi fantastici elettrodomestici che puliranno casa al posto nostro mentre siamo a lavoro.

Sono davvero poche le cose che battono la sensazione di tornare a casa dopo una dura giornata di lavoro e trovare il pavimento perfettamente pulito. Andremo adesso ad analizzare due modelli di robot aspirapolvere wi-fi, cioè utilizzabili all’interno della nostra casa completamente smart: l’iRobot Roomba 671 e l’IKOHS netbot S15.

Aspirapolvere iRobot Roomba 671

Questo robot aspirapolvere si occupa di tenere puliti i vostri pavimenti, liberandovi in questo modo dell’incombenza della pulizia quotidiana. La polvere e lo sporco che si accumulano ogni giorno in casa costringono le persone a perdere molte ore per pulire i pavimenti, grazie all’iRobot Roomba 671 non sarà più necessario sprecare tempo prezioso.

Aspirapolvere iRobot Roomba 671

Questo robot aspirapolvere sfrutta un sistema di pulizia composto da tre fasi grazie alle due spazzole multi-superficie, la spazzola pulisci bordi e il sistema di aspirazione per il pavimento. Sfruttando l’app iRobot HOME sarà possibile avviare e programmare la pulizia in qualsiasi momento anche quando ci si trova lontani da casa.

Cosa ci piace
  • Pulizia in tre fasi
  • Utilizzabile in funzione smart
  • Autoricarica
Cosa non ci piace
  • Mancano le spazzole in gomma

Aspirapolvere IKOHS netbot S15

Questo robot aspirapolvere è disponibile in numerose varianti di colore davvero molto simpatiche che consentono di offrire uno spunto di design per la vostra casa. L’IKOHS netbot S15 ha quattro funzioni: spazzolare, aspirare, passare il panno e lavare, il tutto racchiuso in un unico elettrodomestico.

Aspirapolvere IKOHS netbot S15

Grazie alla navigazione intelligente il robot capisce perfettamente in che zona della casa si trova e che superficie sta pulendo. La potente turbina Max Power massimizza la potenza d’aspirazione mentre aspira qualsiasi tipo di sporco, passando più volte sullo stesso punto. Il funzionamento di questo robot aspirapolvere è perfettamente silenzioso e grazie al sistema Wi-Fi sarà possibile utilizzare il riconoscimento vocale tramite Alexa e Google Home.

Cosa ci piace
  • Disponibili numerose varianti di colore
  • Pulisce, lava, spolvera e aspira
  • Compatibile con Alexa e Google Home
Cosa non ci piace
  • A volte fatica a trovare la stazione di ricarica

Trasformare la TV in una Smart TV

Eccoci arrivati alla fine della nostra guida su come rendere una casa smart. Non poteva ovviamente mancare all’elenco degli elettrodomestici da trasformare anche la tv. Negli ultimi anni infatti hanno fatto la loro comparsa sul mercato le smart tv che sono perfettamente integrate con i diversi prodotti di streaming online come Netflix o Amazon Prime. Oltre a questo le tv smart possono essere perfettamente integrate con la nostra casa intelligente ed è per questo che andremo ora a vedere come trasformare la tv in una smart tv.

Per trasformare il proprio televisore in una smart Tv è necessario utilizzare degli accessori. L’unica cosa necessaria per poter utilizzare questi accessori appositamente creati per lo scopo è che il vostro televisore abbia una presa HDMI a cui collegare appunto uno dei tanti dispositivi che trasformano un normale tv in uno smart tv. Andiamo a vedere insieme i dispositivi migliori per questo scopo.

Amazon Fire TV Stick 4K

Per trasformare il proprio televisore in una smart tv all’ultimo grido non serve altro che l’Amazon Fire TV Stick 4K. Inserendo questo strumento nella propria tv HD si potranno iniziare a guardare, entro pochi minuti, tutti i vostri contenuti preferiti in streaming. Grazie al telecomando che supporta l’assistente vocale Alexa sarà possibile ricercare i propri programmi preferiti.

Amazon Fire TV Stick per risoluzione 4K

Sarà inoltre possibile ascoltare qualsiasi brano in straming e controllare la riproduzione, sia attraverso il telecomando che attraverso i comandi vocali. Essendo un prodotto Amazon è perfettamente compatibile con il servizio di video streaming Amazon Prime. Sarà possibile inoltre guardare attraverso il televisore le immagine in diretta dalle proprie telecamere di sicurezza, controllare le luci ed utilizzare tutti i dispositivi compatibili per la casa smart.

Cosa ci piace
  • Facile da configurare e da usare
  • Prezzo
Cosa non ci piace
  • Funziona soltanto avendo un account Amazon

Apple TV 4K (Quarta Generazione)

Con Apple TV 4K sarà possibile vedere il meglio di serie TV e film grazie alla fantastica qualità del 4K HDR e alla tecnologia Dolby Atmos. Trasformando attraverso questo dispositivo la propria tv in una smart tv sarà possibile guardare Netflix, Amazon Prime Video, Youtube, calcio in streaming, semplicemente dal proprio televisore.

Apple TV 4K Quarta Generazione

Con il telecomando Apple TV remote si ha a disposizione uno strumento estremamente preciso che consente di regolare con estrema semplicità ogni parametro del vostro smart tv. In vendita a circa 200 euro.

Cosa ci piace
  • Qualità 4K HDR
  • Tecnologia Dolby Atmos
Cosa non ci piace
  • Ancora niente Siri in Italia