Per scegliere il miglior power bank solare ci sono diverse considerazioni da fare e vari aspetti da valutare, iniziamo col dire che questi piccoli dispositivi sono utili per ricaricare tablet e smartphone quando restano a secco di energia e ci si trova in posti dove non è presente una presa elettrica.

Si tratta di power bank che consentono di effettuare ricariche veloci, in più hanno un vantaggio, essendo dotati di pannelli solari, si ricaricano al sole, per cui possono essere adoperati nei viaggi più avventurosi in mezzo alla natura.

Il powerbank solare è in grado di garantire autonomia per alcuni giorni, ovviamente dipende dalla capacità del device e dalla quantità di raggi solari che riesce ad immagazzinare per ricaricarsi.

Capienza della batteria

Un primo aspetto da tenere in considerazione per acquistare un power bank solare è la capacità della batteria, bisogna individuare la capacità adatta per ricaricare il proprio dispositivo, per esempio, se il tablet ne avesse una da 2500mAh, servirebbe un powerbank con una potenza maggiore.

Il ragionamento è comunque più ampio, un power bank non darà mai il 100% della carica, ma ne darà una compresa tra il 65%, nel caso non sia di qualità inferiore, e dell’80% nel caso sia quella di qualità migliore.

Capacità della batteria

Perché accade? La tensione, i volt interni della batteria, sono inferiori rispetto ai 5V che vengono richiesti dallo standard USB, per cui una parte della carica viene persa per svolgere il compito di innalzare la tensione.

Semplificando il discorso e facendo qualche esempio pratico, una batteria da 10.000mAh offre in media tra i 7000mAh e i 7500mAh di carica, una da 3000mAh mette a disposizione tra i 2100mAH e i 2250mAh.

Come funziona la ricarica solare?

Il funzionamento di un power bank solare è molto semplice, dei piccoli pannelli fotovoltaici sono posti sulla superficie del dispositivo, l’energia del sole, viene catturata attraverso i raggi e trasformata in energia elettrochimica.

Questo fenomeno è chiamato “effetto fotovoltaico”, permette agli elettroni presenti sulla banda del semiconduttore collocato sul pannello, solitamente realizzato in silicio, di passare alla banda di conduzione.

come funziona la ricarica solare

Il processo avviene grazie all’assorbimento di un fotone che cade con una certa energia sulla superficie del semiconduttore, poi i piccoli moduli fotovoltaici producono l’energia, attraverso i conduttori, che ricaricano la batteria agli ioni di litio che è presente nel powerbank.

Facilità d’uso

Un power bank solare è un dispositivo molto semplice da utilizzare, come abbiamo visto, basta esporlo ai diretti raggi solari per ricaricarlo, dopo di che, basta utilizzare un cavo per collegarlo al device da ricaricare.

La facilità di utilizzo è fondamentale, devono essere presenti in modo nativo delle porte USB senza essere costretti a utilizzare degli adattatori; di seguito vediamo quali sono le porte USB più utilizzate e presenti sui dispositivi da ricaricare.

  • USB Type A: si tratta di porte USB standard che vengono usati per ricaricare quei dispositivi che hanno attacchi USB, microUSB e Lightning, per cui sono presenti sulla maggior parte di smartphone e tablet, ma non permettono di ricaricare i pc portatili.
  • USB Type C: sono porte USB compatte e reversibili presenti su alcuni modelli di smartphone, tablet, notebook, console recenti, come i MacBook e la Switch di Nintendo, per fare due esempi.
  • Lightning: è una porta usata da tutti i dispositivi Apple come iPhone e iPad, non serve per ricaricare i dispositivi, per cui basta una comune porta USB type A, ma è utile per ricaricare il powerbank stesso, evitando di usare un cavo USB/MicroUSB.

Peso e dimensioni

I power bank sono caricabatterie portatili che hanno lo scopo di permettere la ricarica di smartphone, tablet e altri dispositivi in qualunque posto ci si trovi, senza presa elettrica, per cui vanno trasportati da un posto all’altro.

Per questo motivo è importantissimo valutare il peso e le dimensioni che il power bank deve avere, se questo deve essere trasportato in tasca insieme al telefono, è consigliabile sceglierne uno più sottile e leggero, mentre se si ha la possibilità di usare uno zaino o una borsa, si può scegliere un caricabatteria un po’ più grande.

Miglior Power Bank solare

Ovviamente, più grandi sono le dimensioni del caricabatterie solare e più sarà grande la capienza e la potenza della batteria, offrendo una ricarica decisamente più lunga e duratura.

Inoltre, tra le altre caratteristiche da valutare per acquistare un caricabatterie solare sono la possibilità di avere la funzione di ricarica rapida, che permette, in condizioni estreme, di ricevere molta energia in pochi minuti, portando la percentuale della batteria del dispositivo collegato velocemente in alto.

Di seguito andremo a scoprire quali sono i migliori power bank solare per smartphone e tablet in commercio, sono stati scelti tenendo conto delle specifiche tecniche di cui abbiamo parlato in questa guida, ma anche di altri aspetti, in particolare dell’ottimo rapporto qualità/prezzo.

Miglior power bank solare per smartphone

Le power bank ad energia solare sono strumenti ormai sempre più diffusi tra coloro che tengono alla salvaguardia dell’ambiente ma non solo, questo perché questa tecnologia si è sviluppata moltissimo negli ultimi anni fino a diventare un prodotto efficiente e maturo tecnologicamente.

Miglior power bank solare per smartphone

Andiamo a vedere le varie alternative per stabilire quale sia la miglior power bank solare per smartphone.

Slols I26WAA

Slols I26WAA è un modello di power bank solare da 26800 mAh che funziona come caricabatterie portatile. La notevole capacità di ben 26.800 mAh consente di caricare con comodità uno smartphone per ben cinque volte. Ci sono due porte micro USB da 5V/3.1 A a ricarica rapida e una di tipo C da 3,1 A a cui aggiungere la tecnologia di ricarica wireless. Tutto questo rende possibile ricaricare fino a quattro dispositivi contemporaneamente.

La batteria esterna ha una tecnologia che supporta la ricarica wireless QI che vi consentirà di ricaricare i vostri dispositivi liberandovi da fastidiosi cavi. Il pannello solare assorbe la luce solare e la converte in elettricità. Questa power bank funziona anche normalmente, la ricarica con energia solare è infatti soltanto un optional e non l’unico modo per ricaricare lo strumento. In vendita a circa 45 €.

Pro e contro di Slols I26WAA

Cosa ci piace
  • Possibilità di caricare fino a 4 dispositivi
  • Ricarica wireless QI
Cosa non ci piace
  • Abbastanza pesante per un uso frequente

Poweradd Apollo2

La power bank solare Poweradd Apollo2 ha una batteria da 12000 mAh ed un ingresso 5V/2A e consente la ricarica di due dispositivi contemporaneamente. Il pannello solare Apollo2 consente un’elevata resa energetica che va ad unirsi ad una batteria ricaricabile ad alta efficienza fino a 330 mAh di conversione solare.

Questa power bank è lo strumento ideale per escursioni montane, alpinismo o giornate al mare. La power bank può essere ricaricata con il comodo pannello solare oppure anche tramite corrente elettrica. La seconda opzione è ovviamente quella più veloce.

Incluso nello strumento troviamo una comodissima torcia dual LED che ha diverse modalità. Le due torce a LED consentono di illuminare sentieri bui durante le escursioni a piedi o in bici ma anche la piazzola del campeggio. Integrato anche un accendisigari molto comodo. In vendita a circa 23 €.

Pro e contro di Poweradd Apollo2

Cosa ci piace
  • Possibile ricarica di due smartphone
  • Torcia e accendisigari integrati
Cosa non ci piace
  • Materiali non molto resistenti

Miglior power bank solare per tablet

Come è ovvio che sia le power bank solari si stanno diffondendo sempre di più anche perché sono strumenti che fanno molto comodo a chi per lavoro è costretto a stare all’aria aperta.

Power Bank solare per tablet

Far ricorso il più possibile a fonti di energia rinnovabile è di grande importanza al giorno d’oggi, andiamo quindi a vedere qual è la miglior power bank solare per tablet.

CHOETECH J-SC005

Il CHOETECH J-SC005 è un pannello solare per la ricarica di tutti i dispositivi che utilizzano USB da 5V tra cui i più importanti smartphone e quasi tutti i tablet. Questa power bank solare da 22.24 W è dotata di due porte di ricarica USB 2.1A/2.4A Max ed è capace di rilevare in modo intelligente i dispositivi collegati, ricercando fino a due dispositivi contemporaneamente.

La power bank solare CHOETECH J-SC005 è inoltre intelligente, se la ricarica dovesse infatti fermarsi a causa dell’assenza del sole, si sospenderà per riprendere automaticamente quando il sole riappare.

Il tasso di conversione di questo caricabatterie con pannello solare arriva fino al 25%, garantendo l’energia sufficiente per caricare contemporaneamente fino a due dispositivi. Il pannello solare è inoltre resistente agli agenti atmosferici. In vendita a circa 55 euro.

Pro e contro di CHOETECH J-SC005

Cosa ci piace
  • Rilevamento intelligente dei dispositivi collegati
  • Resistente agli agenti atmosferici
Cosa non ci piace
  • Nessuno degno di nota

Miglior power bank solare per PC portatile

Non soltanto strumenti di piccole dimensioni come smartphone e tablet possono essere ricaricati con una power bank solare. Come abbiamo già accennato questi strumenti negli ultimi anni si sono sviluppati sempre di più, fino ad arrivare allo sviluppo di Power Bank solari per PC portatili.

Power Bank solare per PC portatile

Cerchiamo di capire insieme qual è la miglior power bank solare per PC portatile confrontando le varie alternative.

ALLPOWERS AP-SP-012-BLA

Il caricabatterie solare per PC portatile ALLPOWERS AP-SP-012-BLA è uno strumento 3 in 1: doppia porta USB 5V/2.4A per porta, con tecnologia iSolar per la ricarica dei dispositivi alimentati da 5V e 18V DC per la ricarica del PC portatile.

Per il funzionamento del ALLPOWERS AP-SP-012-BLA non è necessaria nessuna batteria aggiuntiva per la ricarica di dispositivi esterni, l’energia prodotta è verde al 100%. Questo strumento è sottile e maneggevole ma allo stesso tempo estremamente potente.

All’interno della confezione troviamo l’ALLPOWERS 100W, 10 connettori per PC portatili, cavo DC, cavi USB, moschettoni, spina accendisigari, manuale d’istruzioni e numero del servizio clienti. In vendita a circa 170 euro.

Pro e contro di ALLPOWERS AP-SP-012-BLA

Cosa ci piace
  • Tecnologia iSolar
  • Sottile e maneggevole
Cosa non ci piace
  • Non raggiunge realmente il valore di 100W.

Zaino con pannello solare

Con lo sviluppo degli impianti fotovoltaici in miniatura sono stati creati importanti strumenti come gli zaini a pannelli solari. Come dice il nome questi particolari zaini sono in grado di catturare e raccogliere l’energia prodotta dal sole, riuscendo ad immagazzinarla all’interno di una batteria.

Zaino con pannello solare

La stessa batteria può poi essere utilizzata per alimentare i vostri dispositivi. Andiamo a vedere insieme quali sono i migliori modelli di zaino con pannello solare.

SunnyBAG Iconic

Il SunnyBAG Iconic è uno zaino con caricatore USB solare che consente di ricaricare i propri dispositivi mobili come smartphone, ipad, tablet, fotocamere digitali, smartwatches e tanto altro. SunnyBAG Iconic funziona tramite una porta USB integrata che è compatibile anche con i migliori modelli di iPhone.

Il pannello solare di cui è equipaggiato eroga 7 watt di potenza ed offre il 22.4% di efficienza. Il tempo che il pannello solare impiega per ricaricare lo smartphone è di circa 2 ore. Lo zaino è allo stesso tempo elegante e pratico e offre un’ottima capienza di circa 20 litri di spazio.

Ogni singolo pannello solare è testato e certificato, il certificato è reperibile in allegato a ciascun pannello. In vendita a circa 85 euro.

Pro e contro di SunnyBAG Iconic

Cosa ci piace
  • Pannello solare 7 watt e 23% di efficienza
  • Ricarica completa di uno smartphone in due ore
Cosa non ci piace
  • Nessuno degno di nota

XTPower SP507BL

Lo zaino con pannello solare XTPower SP507BL è un prodotto di qualità molto conosciuto tra gli appassionati. Grazie a questo zaino sarà possibile evitare di trovarsi con i propri dispositivi elettronici scarichi quando si è in giro. Le celle solari da 6.5 watt di Sunpower sono di ottima qualità e presentano un’efficacia del 22% assorbendo più raggi solari rispetto alle celle tradizionali.

Le celle sono protette dai graffi e sono cucite all’interno di una custodia in PVC con dei morsetti che consentono di fissare al meglio lo zaino. Il pannello solare da 6,5 watt (5V 1A) è removibile, lo zaino ha due scomparti interni grandi e separati ed è formato da materiale leggero ma altrettanto robusto e flessibile. In vendita a circa 75 euro.

Pro e contro di XTPower SP507BL

Cosa ci piace
  • A volte il cavo fa fatica a mantenere la carica
Cosa non ci piace
  • Celle solari di ottima qualità
  • Efficacia del 22%
  • Protezione dai graffi