Gli schermi con risoluzione 8K stanno cominciando a diffondersi, raggiungendo una grande popolarità tra i consumatori. In questa guida andremo a conoscere tutte le novità del nuovo standard.

I marchi TV che puntano sull’avveniristica tecnologia 8K ad altissima risoluzione per i propri televisori premium sono sempre di più. In molti tuttavia non hanno ancora ben chiaro il significato dell’ 8K e l’impatto che questa tecnologia può avere sull’home cinema e sui video in generale.

La tecnologia 8K ha cominciato a diffondersi nel 2019 grazie a produttori come LG, Sony e Samsung che sin da subito hanno puntato sull’8K, raggiungendo ormai anche dimensioni adeguate nelle proprie produzioni, poiché in origine i televisori 8K erano decisamente troppo grandi ed ingombranti.

Oggi in commercio è facile trovare un buon numero di TV 8K e molti altri sono in arrivo, quindi è bene che i consumatori comincino ad informarsi e conoscere nel dettaglio tutte le novità di questo nuovo standard.

Risoluzione 8K: cosa bisogna sapere

Per poter definire quali sono le specifiche essenziali per poter definire un TV 8K è stato creato un consorzio, chiamato 8K Association, formato dai vari produttori di TV tra cui: Panasonic, Samsung, Hisense, TCL ecc. Proprio a questo consorzio si deve la definizione del nuovo standard 8K, in modo da garantire al consumatore che il prodotto abbia le specifiche minime per poter essere definito 8K.

All’interno della 8K Association sono entrati nel tempo anche aziende specialiste nella creazione di chipset, fornitori di tecnologie video o audio, specialisti nell’acquisizione video, creatori di contenuti (Intel, Chili, Xperi e Tencent).

Prima di conoscere tutto sull’ 8K vi consigliamo di leggere questa guida che analizza che differenza c’è tra HD, Full HD e risoluzione 4K.

Risoluzione 8K: che cos’è?

Un’immagine con risoluzione 8K deve essere costituita da almeno 7680×4320 pixel, cioè quattro volte più pixel di una qualsiasi immagine 4K, in totale a 33.177.600 pixel. La tecnologia ha preso il nome di 8K perché le immagini riprodotte sono larghe all’incirca 8000 pixel ma è conosciuto anche con il me di Ultra HD o Ultra HD 8K ma anche 8K Super Hi-Vision.

Che cos'è la risoluzione 8k

Bisogna sapere che i televisori Full HD 1080p sono in grado di restituire un’immagine da due megapixel, il 4K porta questo valore fino a 8 megapixel, per questo l’immagine da 33 megapixel garantita dall’8K è capace di fornire finalmente un tipo di immersione visiva decisamente superiore rispetto alle tecnologie precedenti.

I televisori 8K sono ormai in commercio da alcuni anni ed hanno compiuto dei veri passi da gigante rispetto ai primi modelli prodotti. I TV 8K di oggi sono sottili ed hanno delle dimensioni adatte alle nostre case, proprio come i televisori 4K.

Quanti tipi di 8K esistono?

Su questo punto esistono numerose discussioni. LG ha infatti messo in vendita una serie di televisori 8K sostenendo che i concorrenti non offrano la medesima esperienza garantita dai loro televisori muniti di vero 8K. Per argomentare la sua tesi LG cita l’IDMS (Information Display Mesurements Standard) per la differenziazione dei pixel e sostiene che i televisori 8K non dovrebbero essere definiti soltanto dal numero di pixel (almeno 7680 x 4320) ma anche da quanto l’occhio umano sia capace di distinguere nitidamente un pixel dall’altro.

Secondo quanto sostiene LG i loro televisori 8K raggiungono una modulazione di contrasto (Contrast Modulation) che è nell’intervallo del 90% e per questo chiama il suo standard “vero 8K”, lo standard IDMS infatti richiede soltanto il 25% di contrast modulation per le immagini e il 50% per il testo.

Quanti tipi di 8K esistono

In realtà, secondo la 8K Association, tra le specifiche per definire un televisore 8K è necessario avere porte HDMI 2.1, una risoluzione 8K, dei frame rate abbastanza alti e almeno 600 nits di picco di luminosità. Il parametro Contrast Modulation utilizzato da LG non viene nemmeno menzionato.

Una cosa è ormai certa, un vero tv 8K ha bisogno di un HDMI 2.1, la nuova specifica HDMI, che consente per la prima volta il passaggio delle risoluzioni 8K poiché fa in modo che i televisori accettino questo tipo di risoluzione a 60 fotogrammi al secondo.

8K e contenuti visivi

Quando i televisori 8K hanno fatto la propria comparsa sul mercato non c’è stata una vera e propria corsa all’acquisto da parte degli utenti soprattutto perché non era ancora possibile per molte fonti, produrre contenuti in 8K. Questo rendeva questi nuovi televisori parzialmente inutili. Oggi invece esistono numerose fonti che produrranno contenuti in 8K ed anche ad Hollywood i registi hanno aperto a questo nuovo mondo cominciando ad utilizzare la cinepresa RED Weapon 8K.

Con l’avvento sul mercato dei televisori 8K a prezzi più contenuti sarà sicuramente facile vedere un’esplosione del mercato anche relativamente ai contenuti e molto probabilmente anche gli studi televisivi e i broadcaster come Netflix convertiranno la propria produzione.

Non tutti sanno che le Olimpiadi che si svolgeranno in Giappone nel 2021 saranno trasmesse in 8K. Per questo motivo non sono soltanto gli atleti a prepararsi in vista dell’incontro ma anche i produttori tv che vorranno consentire ai propri utenti di seguire le imprese sportive dei propri atleti preferiti con questa rivoluzionaria risoluzione. Molto probabilmente fino al 2021-22 non sarà grandissima la fascia di mercato dei televisori 8K, tuttavia con i giochi di Tokyo qualcosa potrebbe mutare, la NHK infatti, tv pubblica giapponese, ha già annunciato che trasmetterà le Olimpiadi in questa risoluzione e molto probabilmente anche la RAI farà lo stesso.

TV risoluzione 8K: conviene acquistarle adesso?

Senza alcun dubbio le Smart Tv tra qualche anno avranno tutte risoluzioni 8K ma al momento procedere ad un acquisto del genere potrebbe essere ancora prematuro perché i prezzi sono ancora piuttosto elevati ed i contenuti disponibili sono ancora pochi.

Risoluzione 8K e tv

Basti pensare che anche i contenuti in 4K non sono ancora del tutto diffusi, certo Netflix e Infinity Tv ad esempio offrono la possibilità di guardare i propri contenuti in streaming a pagamento in risoluzione 4K ma le trasmissioni televisive, sul digitale terrestre, hanno ad oggi soltanto alcuni canali HD che hanno una risoluzione di 1280 x 720, decisamente molto distante dall’8K.

  • Post author:
  • Post category:Hardware
  • Post last modified:10 Settembre 2020
  • Reading time:5 min(s) read