Molte persone si chiedono come ricaricare Paypal con Postepay Evolution, ma prima di spiegare tutte le procedure è bene capire di che cosa si tratta. Paypal è un metodo di pagamento scelto da moltissime persone, considerato il fatto che è completamente gratuito per tutti gli acquirenti. Ogni pagamento è sicuro e, dal punto di vista dei venditori, è possibile accettare carte di credito. Veloce, sicuro, affidabile, facile da comprendere, conveniente e presente in tutto il mondo. Chiunque disponga di un indirizzo email può utilizzarlo, inserendo poi in una fase successiva tutti i dati richiesti.

Quando si parla di Postepay Evolution ci si riferisce a una carta prepagata nominativa, che può essere ricaricata e che dispone di un codice IBAN. Rispetto alla classica e comune funzionalità della Postepay, questa carta ci permette di controllare e gestire tutte le operazioni basilari di un conto corrente, a un costo minimo di 10 € all’anno e di 5 € per emissione (gratis fino al 31 dicembre 2015). I prelievi sono completamente gratuiti se fatti da ATM Postamat.

Come ricaricare Paypal con Postepay Evolution

Con questo mezzo potrete pagare in oltre 30 milioni di negozi al mondo, non solo fisici, ma anche online; potrete ricaricare il vostro cellulare e compensare i pedaggi autostradali nel caso in cui presentino la disponibilità per questa modalità di pagamento. C’è la possibilità di poter prelevare in ogni sportello ATM Postamat e in ogni sportello bancario che presenti il logo MasterCard. Inoltre, potrete farvi accreditare lo stipendio, gestire i bonifici e controllare saldi e movimenti: un servizio davvero utile, interessante e decisamente completo.

Ricaricare il proprio conto Paypal è quindi un’impresa facile e veloce utilizzando Postepay Evolution, me vediamo come fare:

  • Prima di tutto, accedete al sito di Postepay digitando nome utente e password;
  • Cliccate su RICARICHE E PAGAMENTI, selezionando la dicitura Bonifico SEPA;
  • A questo punto potrete trasferire denaro in un altro conto corrente, scegliendo il numero della carta con cui avete deciso di pagare e inserendo i dati richiesti;
  • Compilate i campi: carta ordinante, data di scadenza, CVV2/CVC2 e riferimento ordinante;
  • Compilate i campi per il beneficiario: codice IBAN, BIC della banca destinataria, intestazione, paese di residenza del beneficiario.
  • Compilate i campi per l’operazione: importo in euro e comunicazioni relative al beneficiario (massimo 140 caratteri)

La procedura è terminata e avrete ricaricato il vostro conto online pattuito con Paypal. Ricordiamo che sia il codice IBAN che quello BIC dovranno vedere solo caratteri alfanumerici e nessuno spazio.